Stiles Stilinski (TW)

650 29 4


Scendi dalla tua macchina, o meglio, quella di tuo fratello Derek.
Però prima di scendere gli dai un bacio sulla guancia e dici:"Dai Derek, un po' di felicità non guasta mai."

Lui sfreccia via con la Camaro e intanto vedi arrivare verso di te Stiles e Scott, due tuoi amici, i tuoi migliori amici.
Scott è un lupo mannaro, proprio come te, mentre Stiles è umano.
Vi mettete uno affianco all'altro e oltrepassate il portone blu, quello dell'ingresso.

Molte persone vi stanno guardando e tu 'attivi' i tuoi sensi da lupo. Improvvisamente senti i tuoi coetanei(e non) che dicono cose come:"Ma guarda quanto è puttana quella lì", "T/N secondo me se li fa tutti e due", "Tra un po' fa meglio a venire a scuola senza vestiti, ha pantaloni troppo attillati e maglietta troppo corta per un contesto scolastico."

Questi commenti vanno avanti da ormai un anno e riescono sempre a inventarne di nuovi e nessuno dei tuoi amici se ne è mai accorto. Nemmeno Stiles, che ti conosce più di tutti gli altri.

"T/N ci stai ascoltando?" Chiede Isaac, del quale non ti eri accorta che fosse lì con voi.
"Scusate, mi ero distratta." Rispondi facendo un mezzo sorriso.
"Ti stavamo chiedendo se ti andrebbe di venire a casa di Stiles per guardare un film." Annuncia Scott.
Declini l'invito con una scusa molto, moolto banale.
'Devo studiare.'
Una stupida scusa.

Avevi preso una decisione. Ti saresti allontanata da quei ragazzi. I ragazzi per cui tu avresti rischiato la tua stessa vita pur di salvare la loro.
Sarebbe stato un grosso colpo e sarebbe stato anche molto difficile considerando che avete quasi tutti i corsi in comune.

Sono passate due settimane, due settimane dove non parli con nessuno, in corridoio eviti i tuoi amici e appena li senti o vedi arrivare in mensa te ne vai non guardandoli neanche in faccia.

Gli insulti non sono dimunuiti, anzi.

Praticamente ogni sera piangi stretta tra le braccia di Derek che cerca di consolarti, baciandoti le tempie e cullarti finche non ti addormenti.
E stasera è una di quelle sere, soltanto che Derek non c'è.

Qualcuno è entrato nel loft, lo senti e percepisci dei passi salire le scale.
Prendi la pistola dal cassetto, non avendo le forze per usare gli artigli e le zanne.
La punti alla porta, pronta per sparare, quando però una voce ti fa poggiare la pistola sul letto.

"T/N"-dice la voce-"aprimi per favore, non ce la faccio più a starti lontano."

Sai perfettamente chi è e per questo non apri la porta e te ne stai seduta sul letto a piangere silenziosamente.

La porta viene sfondata e davanti a te si presenta un ragazzo con il viso coperto di nei e vestito con dei pantaloni neri e una felpa rossa.

Alza lo sguardo su di te e appena ti vede piangere si fionda sul letto.

"T/N!"- ti abbraccia da dietro mentre tu sei ancora piangente-"mi hai fatto prendere un colpo."
"Perché stai piangendo, principessa?"
"S-stiles, io n-non ce la f-faccio più. Perché l-le persone dovono e-essere così cattive? Cos'h-ho che n-non va? Faccio d-davvero così s-schifo?" Chiedi mentre balbetti a causa dei singhiozzi e Stiles ti accarezza dolcemente la schiena, come per calmarti.
"Stammi a sentire. T/N sei la ragazza più bella che io abbia mai visto e per favore, non starli a sentire, loro non sanno niente di te, di noi e di quello che stiamo passando."

Smetti di piangere e ansimi ancora un pochino ma fai un piccolo sorriso.

"Ottimo, continua a sorridere perché mi sono innamorato di quel sorriso."

Appena Stiles si accorge di quello che ha detto arrosisce di botto e continua a chiedere scusa.

Ma tu lo interrompi.

"Stiles?"

"Mh?"

"Stai zitto" e poi lo baci.

Salve ragazzi!
Questo è il mio primo immagina. Come vi è sembrato? È scritto decentemente?

Vi prego di avvisarmi se vedete errori(oppure orrori) di battittura, così provvederò a correggere! Grazie mille♥

Arrivederci!

Immagina Teen Wolf e The Maze RunnerRead this story for FREE!