IL RICORDO

591 22 0

Era uno di quei giorni in cui non avevi voglia di vedere nessuno ne sentire nessuno.
Perché nessuno poteva capire il dolore nel perdere un cane.
Parte della tua famiglia, parte delle intere giornate che trascorse con lui.
Erano le 6 del pomeriggio, una giornata buia per Allyson.
Sedeva rattristita, malinconica sul fresco d'erba bagnata che si posava per terra mentre pensava a quanto accaduto quella stessa notte.
Allyson e Jared dormivano tranquillamente con la piccola Hope sul loro lettone.
Hope aveva ormai 6 anni. Una dolce bimba, aveva tutto ciò che una bambina potesse desiderare. Una famiglia. Vera.
Qualcuno che l'amasse, che la protegesse.
Spritz giocava come sempre spensierato con la sua pallina nella sua cuccia, a un certo punto però qualcosa gli impedí di continuare... Epilessia.
Cominciò a sbattere forte la testa, qualcosa nel suo cervello non andava facendolo rotolare giù per terra.
Quel rumore strano fece svegliare di colpo Allyson e si precipitò da lui.
Era steso. Per terra. Immobile.
Il suo respiro e quel suo dolce musetto bagnato avevano cessato di vivere.
Allyson scoppiò in un bagno di lacrime, svegliando cosi Jared che di colpo corse verso di lei.
Era malato, non c'è stato nulla da fare.
Con dolcezza lo presero e lo coprirono con la sua copertina dove sedeva di solito lui.
Era straziante. Ma la vita è cosi.
Ti porta via sempre quello che più ti sta a cuore.
Spritz faceva un sonno profondo ora.
In un piccolo giardinetto dove tutte le anime degli animali di quella città riposavano silenziosamente.

-Amico mio, disse Allyson straziata; non ti dimenticherò mai❤ sei stato strappato da me via troppo in fretta.
Ma sappi che non ti dimenticherò mai. Promesso.

Amore improvvisoDove le storie prendono vita. Scoprilo ora