Capitolo 8

612 52 5

"Punta di piú, non ti fa mai male, ragazzo"

Brad tira fuori piú soldi e li appoggia sul tavolo.
"Si puó migliorare"
Gli dico sorridendo e fissandolo negli occhi.
"Mi dispiace, signore, questo il massimo che posso offrire, inoltre non le sto chiedendo molto"
Neanche terminate quelle parole, e un mio uomo si ritrova dietro di lui con un coltello affilato che gli sfiora la gola.

"Ascoltami bene...Forse non sai con chi hai a che fare, ma per quello che mi stai chiedendo, pretendo di essere ricompensato per bene, non faccio spesso favori per gli altri, piuttosto sono gli altri che li fanno a me, quindi o tiri fuori tutto quello che hai o non andrà a finire bene per te"

Accendo un sigaro e lo porto sulle labbra per fumarlo.
Vedo che è turbato e insicuro, quindi accetta e dira fuori un altro milione e ci rido, di gusto.

All'inizio amavo il mio potere, ora per me è un abitudine poter fare ció che voglio con tutto quello che ho.

"Perfetto, cosí ci capiamo, caro Brad"
I miei uomini mettono i soldi in una valigetta e io butto il sigaro per terra dopo averlo finito.
"Quindi, quel tuo 'amico' non ti sta proprio a genio"
Parlo riguardo al compito che mi aspetta

"La mia ragazza mi ha lasciato per quel pezzo di merda, ha sostenuto che non vuole avere a che fare con persone che vendono droga e crimine, che cazzata, e ora sta con quello stronzo, oh...pensa che sia meglio di me eh, bhe vedrà cosa posso fare"
Dice battendo un pugno sulla scrivania, facendo sobbalzare un mio uomo

"Quello che io posso fare..."
Preciso per chiarezza
"E a proposito, come mai, mio carissimo amico vuoi che svolgo io il tuo compito?"

"Lei è il Joker, chi non la conosce, signore?Hanno tutti paura di lei, lei mette il terrore in tutte le persone"

"Capisco"

Mi alzo lentamente,con la pistola in mano e la punto verso di lui

Sembra scosso e non riesce a capire il perchè del mio gesto
"Oh andiamo Joker...Starai scherzando spero"
"Sai che amo scherzare, ma ti dico una cosa..."

E mi avvicino a lui sempre con la canna rivolta verso la sua faccia
"Joker non fa mai favori per gli altri, scherzo sempre io"
E scoppio in una risata psicopatica quando premo il grilletto.

Dopo qualche ora...

Sono nel mio jet privato e guardo la città al si sotto di me...Com'è calma...
Un pensiero mi passa per la mente..

Emily.

Non la vedo la mesi ormai, chissà se gli manco, bhe penso di si...
Lei è pazza di me...
Sinceramente manca anche a me un po, ma solo un po.
Giusto la sua voce irritante ma cosi piacevole allo stesso tempo.

Starà aspettando il mio ritorno...
Ma non sa che me ne sono dovuto andare senza dirgli niente perchè non mi avrebbe lasciato andare per un periodo cosi lungo...

Ovviamente per affari, certo che si.

"Mr J. quando ha intenzione di tornare nella sua amata città?"
Mi chiede Fred che sta pilotando il jet

"Non so...Fammici pensare...Abbiamo finito giusto qua?"

"Si signore"

"Penso allora anche domani, voglio rivedere la mia bambina"

What do you think?❤

The Joker 2Leggi questa storia gratuitamente!