Nonna Rosa

12 0 0

Oggi mia nonna Rosa avrebbe compiuto 91 anni e mio nonno Salvatore fatto l'onomastico. Non ho mai conosciuto mio nonno Salvatore perché morto molto prima che io nascessi, il giorno del suo compleanno il 9 agosto. Invece mia nonna Rosa l'ho conosciuta e vissuta eccome, soprattutto da piccolo. Sicuramente a casa sua mi sentivo come a casa mia con la stessa libertà se non di più, si sa come sono i nonni no?   Le cose che mi piacevano di più fare erano due: tirare fuori tutto da ogni stipetto o cassetto alla ricerca di nulla di specifico ma per pura curiosità come farebbe un piccolo giovane esploratore. Cosa comunque che al di là del disordine si rivelava molto utile perché nel momento in cui serviva trovare qualcosa io sapevo esattamente dove fosse. La seconda era giocare a carte, quelle siciliane. Partite infinite a scopa che non vincevo quasi mai ed era bello così, trattato da "grande". Ero sempre "buttato" a casa sua, il sabato sera poi si dormiva da lei sia io che mia sorella: sveglia presto la domenica mattina, cartoni in tv e colazione!
Purtroppo sia il mio percorso legato alla patologia che la sua scomparsa a 73 anni ancora da compiere non hanno fatto si che io abbia dei ricordi spensierati come quelli da bambino e non so neanche dire come lei vedesse e mi vedesse in quegli anni lì soprattutto agli inizi di questa avventura micidiale. Beh io non gliel'ho neanche chiesto ma non avrei potuto.

Ciò che resta, ciò che c'è davvero da dire è che il mese di agosto per la mia famiglia è un mese tosto da affrontare e i bei ricordi, come quelli di mio nonno Salvatore nei racconti di mia madre e quelli di mia nonna Rosa perché miei, aiutano ad alleviare un dolore ormai maturo ma un vuoto sempre vivo.

Vita In Un Post-itLeggi questa storia gratuitamente!