IN QUESTO CAPITOLO METTO LO SPAZIO AUTRICE SOPRA :D VI CHIEDO SCUSA PER GLI ERRORI,ANCHE NEI CAPITOLI PRECEDENTI.IL PUNTO È CHE NON LI RILEGGO E POI NON  FUNZIONA BENE LO SPAZIO SULLA TASTIERA DEL MIO COMPUTER E QUINDI ALCUNE PAROLE MI VENGONO ATTACCATE. MA VI PROMETTO CHE DA ADESSO IN POI I CAPITOLI PRIMA DI PUBBLICARLI LI RILEGGO,COSI VI FACILITO LA LETTURA.COME SEMPRE SPERO CHE IL CAPITOLO VI PIACCIA E VOTATE,MIRACCOMANDO.  CIAUUUU :*

POV'S ZAYN

Io e Jess eravamo usciti da casa dei ragazzi,che poi è anche casa mia.Decidiamo di fare un giro in centro,mentre stavamo passeggiando...

-"Zayn ma ti ricordi quando siamo andati con i ragazzi a fare quel picnic fuori città che poi c'era quella villa abbandonata?"- mi chiede lei
" ehi piccola certo,avevamo detto che ci saremmo ritornati da soli perchè i ragazzi non ci volevano più tornare"- gli rispondo con un tono da persona interessata all'argomento.
-"che ne dici se ci ritorniamo ora?"
-"va bene,dai andiamo a prendere la mia macchina."

Andiamo a prendere la mia macchina dal garage e ci dirigiamo verso quel parco.Arriviamo dopo 10 minuti,attraversiamo la parte "carina" dove c'erano le solite coppiette che si scambiavano effusioni e ci avviamo nella parte del labirinto;lo percorriamo tutto e arriviamo davanti alla villa abbandonata.Inizialmente mi ha fatto un po' paura,ma è stata la sensazione di un attimo,mi è passata subito. Stiamo per entrare nella villa quando lei mi prende la mano...

-"e se c'è qualcuno?" mi chiede lei,aveva una faccia leggermente spaventata
-"ma chi vuoi che ci sia? E' una villa abbandonata,non credo ci siano persone che vogliono vivere in questo posto. Anche la fontana è mal ridotta." le rispondo io con fare ovvio.
-"ma si,che stupida" -"dai entriamo,facciamo un giro veloce e poi ritorniamo indietro,ci sono io con te,stai tranquilla."

Entriamo dentro la villa,a primo impatto non mi ha fatto una bella impressione;a terra sembrava stesse crescendo una foresta selvatica,i mobili erano molto vecchi e trasandati,i muri erano di un bianco diventato nero,sapete dopo un incendio? Ecco cosi. Giriamo per il primo piano,stessa situazione nella maggior parte delle stanze,saliamo le scale per arrivare nel secondo piano,non lo giriamo tutto perchè la situazione era anche peggio di quella del primo piano.Arriviamo in soffitta,apriamo la porta e con molta sorpresa vediamo che non era come le solite soffitte,ma era ridotta in maniera decente.Vediamo un baule;presi dalla curiosità lo apriamo e notiamo una serie di foto.

POV'S JESY 

Eravamo entrati nella villa,Zayn sembrava abbastanza tranquillo,io ero molto spaventata. La situazione al suo interno non era delle migliori.Dopo aver fatto il giro dei due piani arriviamo in soffitta;al suo interno,oltre a mobili coperti da lenzuoli diventati neri, notiamo un baule che "cattura" la nostra curiosità,lo apriamo e dentro vediamo delle foto.Zayn ne prende una e la nota attentamente,dopo un po' vedo che i suoi occhi piano piano diventano sempre più lucidi fino a lasciare cadere una lacrima,la prima di una lunga serie.

-"Zan,stai piangendo? Cosa,perchè?" gli dico un po' 'spaventata'
-"sai chi sono le persone in questa foto?" me la fa vedere e io non riesco a capire
-"no,chi sono?"
-"i miei genitori,e il bambino dietro quest'uomo ero io" inizia a singhiozzare,non riesco a vederlo cosi e d'istinto lo abbraccio,accarezzandogli i capelli.
-"ma cosa ci fa qui questa foto?"
-"non lo so,ma credo non sia l'unica" ne prende altre e ritraggono tutte lui e la sua famiglia.
-"credo ci sia un motivo per il quale queste foto siano qui..."
-"lo credo anche io,ma ti giuro che non lo so.Sicuramente le avrà portate qui qualcuno.Noi vivevamo in una casa normale con un unico piano,e queste foto le avevo viste qualche anno prima dell'omicidio,quindi sono state per forza portate qui da qualcuno."
-"sai cosa facciamo? Portiamo con noi queste foto,e "indaghiamo", vedrai che riusciremo a trovare una motivazione a tutto questo.Ora però smettila di piangere perchè non ti posso vedere cosi."
-"si,anzi scusa se mi hai visto piangere"
-"ma che scherzi?Capita a tutti,tranquillo."
-"grazie piccola,di tutto.Mi sei accanto e te ne sarò immensamente grato."
-"lo faccio volentieri,mi piace aiutare gli amici."

Poverino non è stato sicuramente bello trovare una foto della propria famiglia dopo tanti anni in un posto abbandonato. Era la prima volta che vedevo Zayn piangere e faceva una tenerezza incredibile. Gli sarei stata accanto a tutti i costi,quando ho trovato la pistola nella parte posteriore dei suoi pantaloni ho temuto il peggio per me stessa,ma poi,quando mi ha raccontato il suo passato,il peggio l'ho temuto per lui.Ci stiamo avvicinando molto io e lui in questo periodo,e con me è un ragazzo fantastico,anzi perfetto, in tutto quello che fa. Lo stavo iniziando a vedere con occhi diversi,e da come si comportava forse anche lui.

4 MONTHS LATER- POV'S JESY

Erano passati 4 mesi da quel pomeriggio nella villa abbandonata dove trovammo le foto di Zayn e della sua famiglia,le portammo con noi e iniziammo a "indagare" sulla situazione;le portammo anche alla polizia e ci dissero che avrebbero fatto luce sul caso,riaprendo i fascicoli,ormai chiusi da tempo. Il rapporto tra me e Zayn andava alla grande,uscivamo tutti i giorni insieme,sia con i ragazzi e Justin,sia solo noi due;abbiamo passato molto tempo insieme e da 1 mese e mezzo stiamo insieme. Ho iniziato anche l'università e mi trovo molto bene,sia con i professori che con i compagni,i quali mi hanno accolto benissimo. Sfortunatamente l'università è fuori Londra,quindi devo viaggiare ogni mattina per raggiungerla. Ma c'è Zayn che si è offerto di accompagnarmi sia all'andata che al ritorno ogni mattina,meglio per me 😎. 
                       ~FLASHBACK~
Oggi ho finito le lezioni prima del solito, ne approfitto per andare a prendere qualcosa di caldo in un bar e chiamare Zayn per farmi venire a prendere; arriva dopo poco tempo. Andiamo in un parco vicino l'università,dove avremmo fatto un picnic insieme. Ad un tratto...

-"Mi sei stata accanto dall'inizio e mi stai accanto anche tutt'ora e come ti ho già detto non saprò mai dirti grazie abbastanza. Abbiamo passato molto tempo insieme e sai che ti adoro tantissimo. Ti ho ammirato dall'inizio per la tua simpatia e per il sorriso che metti in tutto ciò che fai,non ti fai mettere i piedi in testa da nessuno e cammini per la tua strada senza farti trascinare. Da un po' di tempo ti vedo con occhi diversi,quindi senza fare giri di parole ti chiedo... Vuoi diventare la mia ragazza?"
-"Mio Dio Zayn,certo che lo voglio" gli rispondo con un enorme sorriso stampato in faccia,lui subito dopo il mio "si" mi da un bacio nelle labbra. Un dolcissimo bacio che piano piano diventa più passionale. Ci stacchiamo dopo un po' entrambe senza fiato e ci abbracciamo.

-"mi hai reso il ragazzo più felice della Terra..." mi dice sorridendo
-"bhe pensa a me amore"
-"ripeti"
-"pensa a m.."
-"no quello che hai detto dopo!" -"amore?"
-"oh cucciola.Quanto ho desiderato che mi chiamassi cosi..." mi abbraccia di nuovo
-"se vuoi adesso te lo dico sempre..." -"si ti prego,ancora devo realizzare che stiamo insieme"
-"quanto sei tenero.Dai adesso torniamo a casa e diamo la notizia ai ragazzi." dico andando verso la macchina,ma lui mi blocca dal polso..
-"non dimentichi niente?"
-"no,ho preso tutto" dico controllando di non dimenticare niente
-" sei sicura?"
-"si Zayn,tranquillo possiamo andare." -"e il bacino?"
-"e ci voleva tanto a chiederlo?" dico facendo una piccola risata.Gli do un piccolo bacio a stampo...
-"contento?"
-" adesso si.Dai andiamo"   saliamo all'interno della macchina e partiamo. Direzione:Londra.

-TO BE CONTINUED-

Past,Present and Future |Zayn Malik| Leggi questa storia gratuitamente!