15

1K 63 11
                                                  

- madonna che macello - Inuyasha e gli altri si trovavano davanti a un campo pieno di cadaveri vestiti da soldato.
- ci sarà stata una battaglia?- chiese Shippo.
- ma no, secondo me stavano andando a pescare -disse sarcastica Sakura andando a controllare.
- non ne posso più, in questa epoca ci sono battaglie dappertutto, e Sakura metti giù quell'elmo! - urlò Kagome vedendo la sorella indossare l'elmo di uno dei cadaveri.
- no, non è stata una battaglia, guardate i cadaveri - disse Inuyasha.
- cazzo! Non hanno il sangue - disse Sakura, colpendo con il piedi un cadavere.
- Sakura abbi rispetto insomma !- le urlò la sorella.
- hihi-
- sarà stata opera di spiriti maligni - disse Miroku- però non credo possa essersi trattarlo di normali demoni, quindi l'autore di ciò doveva avere con sé un frammento della sfera -
- Miroku, voglio dirtelo chiaramente, non ho alcuna intenzione di cercarlo insieme a te, non ti lascerò quel frammento della sfera -
- stai forse dicendo Inuyasha, che il frammento sarà di chi lo troverà per primo?-
- esattamente così -
- dunque a questo punto io mi congedo- Miroku se ne andò.
- inuyasha il signor Miroku se ne sta andando, ehi ma , dov'è Inuyasha? - chiese Kagome guardandosi intorno, notando che l'amico era sparito.
In lontananza sentirono un grido di un uomo che chiedeva aiuto .
Inuyasha stava perquisendo un messaggero - a cuccia - disse Kagome facendo sbattere la faccia di i
Inuyasha per terra , e il messaggero si riprese la pergamena e scappò.
-ehi ma che ti prende dannata?! -
- quell'uomo era una persona normale non è vero? Si può sapere che stavi facendo?-
- in quel campo di battaglia c'era uno strano odore di inchiostro, quindi seguendo quell'odore potremmo arrivare ai demoni responsabili -
- e bravo Inuyasha! Non pensavo fossi tanto sveglio, ora muoviamoci! Non voglio perdere contro Miroku! -
-ben detto sakura! -
- lo detestate proprio così tanto?- chiese sospirando Kagome.
- a te piacciono i pervertit come quello?!-
- lui mi piace tanto -
Inuyasha rimase sconvolto dalle parole di Kagome - ma dai , stavo scherzando - ma il ragazzo era già depresso.
Sakura guardò la sorella e parlò con il linguaggio shuwa, un linguaggio dei segni che aveva imparato alle medie -"quello lì è proprio scemo "-
Kagome rise e le rispose -" già, dovrebbe imparare ad ascoltare "- entrambe risero.
- cos'erano quegli strani gesti?-
- lascia stare Shippo - Sakura utilizzava lo shuwa per poter comunicare con le persone a lei care. In quel periodo dopo la perdita del padre si era rifiutata di parlare, e allora Kokai aveva proposto lo shuwa ,e Sakura aveva accettato.

Calò la notte , e i 4 stavano proseguendo seguendo l'olfatto di Inuyasha, finché non si imbatterono in uno strano uomo che rideva - ehi tu, vieni un momento qui vicino a me -disse Inuyasha prendendolo per il retro del kimono - che cosa?- chiese l'uomo dalla voce roca e stridula .
Ormai era la sesta persona che I uyasha fermava - chi sei maledetto? Io sono un potente nobile, no cioè, io sono un umile pittore -
Sakura scansò I uyasha - hai detto che sei un pittore?-
- s...si signorina -
- avete con voi qualche vostra opera? Sono anch'io una pittrice e vorrei vedere -
Inuyasha la scansò - ehi vecchio si può sapere cosa stai combinando? Oltre all'odore di inchiostro ti sento addosso anche quello del sangue , allora?!- l'uomo si liberò e cominciò a correre, fermandosi poco più avanti , per poi srotolare una pergamena su qui c'era disegno un Oni - fantastico!- disse Sakura schivando il colpo del mostro - signore lei disegna davvero bene!-
- Sakura non è il montano dii ammirare i disegni!-
Intanto l'uomo stava scappando in barca - ehi dannato! - Sakura e I uyasha tagliarono l'Oni, e dalle ferite uscì una specie di sangue nero .
- ma è sangue misto misto a inchiostro! -
Inuyasha svenì - aaah, che buono l'odore dell'inchiostro - disse Sakura mettendone un pò in una bottiglia.

Non appena Inuyasha si riprese seguirono l'odore di inchiostro, arrivando così in un palazzo .
Sentirono la voce di Miroku -...Sotto le stesse coperte -
- cosa intendi fare bonzo pervertito?-chiese Inuyasha vedendolo seduto davanti a tanto cibo e con accanto la principessa - oh Inuyasha , e le divine sorelle-
- dannazione, sembra che siamo arrivati tardi - disse Inuyasha guardandosi in giro - signor Miroku, gli Oni di inchiostro sono stati anche qui?-
- di inchiostro? Significa che gli Oni che ho visto erano fatti di inchiostro? - raccontarono l'evento accaduto a Miroku.
- quindi un essere umano crea Oni di inchiostro?-
- esatto, e io ne ho preso un pò -
- Sakura tieni quello schifo lontano da me!- disse Inuyasha tappandosi il naso.
- magari possiamo utilizzarlo per arrivare al quell'uomo -
- ma come? Secondo me quel pittore utilizza il potere della sfera dei 4 spiriti - disse Miroku, e ○akura si mise a riflettere.
- trovato! - tolse la collana a kagome e tolse un piccolo frammento dal pezzo della sfera, per poi metterlo nella bottiglietta- cosa vuoi fare?- Sakura non ascoltò Inuyasha e prese dallo zaino di Kagome il suo set da disegno .
Mise una pergamena presa li vicino a terra e tirò fuori un pennello - se la mia ipotesi è corretta...- intinse il pennello nell'inchiostro e disegnò sulla pergamena un gatto - Seikatsu  - disse poi , mettendo giù il pennello .
La pergamena cominciò a brillare e poco dopo sopra il foglio c'era un piccolo gatto nero - straordinario !- Sakura prese il gatto, il pelo era soffice come la seta, e i suoi due occhioni azzurro la fissavano -così possiamo rintracciare il creatore -
- ottima idea Sakura - le disse la sorella accarezzando il gatto.
Inuyasha intanto se ne stava in un angolo con Shippo.
- possibile che Inuyasha sia così cocciuto? - disse esasperata Kagome a Sakura.
- secondo me è geloso perché preferisci la compagnia di Miroku alla sua -
- io non sono affatto così! -
Miroku ormai aveva preso le mani di Kagome - quindi è davvero così divina Kagome ?-
- si, e poi con te hai dei frammenti della sfera -
- avete davvero un'ottima vista - Inuyasha corse verso di loro, ma subito Kagome lo mandò a cuccia.
- divina Sakura, anche lei preferisce stare in mia compagnia? -
- no, preferirei stare in compagnia di un bel ragazzo -
- e io cosa sono-
- un bel bonzo - disse per poi ridere e pensare a Kokai. Chissà quanto si stava preoccupando , non la vedeva da giorni.
Andarono tutti a dormire, venendo svegliati poco dopo da dei rumori provenienti dalla stanza di Miroku -Miroku cosa succede? - chiese Inuyasha, mentre il monaco teneva una guardia per la gola con il bastone - voleva prendere i frammenti della sfera - poco dopo sentirono dei rumori provenire dalla camera di Sakura , per poi vederla trascinare una delle due guardie fino alla stanza di Miroku - mi ha accusato di essere una spia del pittore , e ora parlate schifosi stronzetti -
- volevamo rubare i vostri frammenti e rapire la complice del pittore -
- non sono sua complice! Inuyasha! Andiamo - prese il gatto - portaci dal pittore - il gatto cominciò ad andare in una direzione .
Miroku prese la bici di Kagome, sakura salì sulla nuvola e Inuyasha prese in spalla kagome e Shippo.
Non appena furono arrivati trovarono l'esercito del sovrano del palazzo che veniva fatto a pezzi.
Non appena inuyasha annusò l'inchiostro svenne . Sakura e Miroku proteggevano Kagome e gli altri nel frattempo.
Erano circondati da milioni di Oni d'inchiostro - non muovetevi da dietro le mie spalle! Scopro il vortice sulla mano!-gli Oni vennero risucchiati dal vortice di Miroku, fino all'ultimo.
Poi dalla casa fuoriuscì un enorme serpente a tre teste - Inuyasha! lascialo a me! Tu sverresti alla prima vista di inchiostro -
Sakura salì sulla groppa e cominciò ad arrampicarsi fino alle teste, utilizzando Chizakura .
Il serpente cercava di disarcionarla , ma lei si teneva salda- sono campionessa di toro meccanico, un serpente non è nienteeeeeee - venne lanciata in aria.
- Mangiala! - urlò il pittore , e il serpente aprì le fauci .
Sakura prima di finirci dentro prese il cilindro di bambù del pittore e venne mangiata.
- Sakura!- Inuyasha salì sulla groppa del serpente, ma subito dopo il pittore gli lanciò contro altri Oni. All'improvviso però i mostri cominciarono a dissolversi, ritornando a essere semplice inchiostro . Il pittore rotolò contro un albero , mentre dalla marea di inchiostro nero fuoriusciva Sakura con in mano il frammento -sorellona!- Kagome la strinse , mentre Inuyasha si teneva a debita distanza - come sapevi che era nel cilindro? -
- quello è un cilindro che si usava nell'antichità per riporre i diversi colori, allora vedendo che mettendoci frammento nell'inchiostro posso creare gatti , ho pensato che il frammento fosse lì dentro - disse dando il frammento a Kagome , per poi comunicare a raccogliere inchiostro con le bottiglie - siete stata geniale divina Sakura -
- grazie Miroku, e smettila di palparmi il sedere!- disse gettandogli addosso l'inchiostro, per poi scoppiare a ridere .
" l'unico che può toccarmi in quel modo è Kokai"  si disse immaginando lei e Kokai qualche anno più tardi con degli splendidi bambini e due gatti neri.
Nel frattempo alle loro spalle il pittore veniva divorato dal suo stesso inchiostro.

- alla fine Miroku hai deciso di venire con noi eh?-
- si, del resto è meglio viaggiare insieme a due belle fanciulle che da solo , e inoltre anche Inuyasha è una brava persona, a dispetto di ogni apparenza -
-certo... - disse Sakura prendendo il volo e giocando col gatto.
- Sakura, mi dovrai restituire quel frammento chiaro?!-
- si Kagome- rispose lei sbuffando.

UN AMORE DEMONIACODove le storie prendono vita. Scoprilo ora