1.

2.4K 82 1


-Camii, sono le sette e mezza, dobbiamo andare al Dream alzati da quel letto!- sento dire da Luna, la mia coinquilina, che probabilmente sarà già in cucina a fare colazione. Ma come diavolo fa ad essere così di buon umore di mattina sapendo che dobbiamo andare al lavoro?

-Altri 5 minuti- rispondo con un filo di voce roca.

Sento il rumore dei suoi passi lungo il corridoio che si avvicinano sempre di più e mi preparo psicologicamente ad essere buttata giù dal letto come ogni mattina.

Come previsto, in pochi secondi vedo gli occhioni azzurri di Luna che mi fissano.

-Ti alzi da sola o devo buttarti giù anche stamattina?- mi dice incrociando le braccia.

-Mi alzo da sola grazie, che per colpa tua sulle mie gambe ho adottato una famiglia di lividi- le rispondo toccandomi i miei lunghi capelli scuri ancora spettinati.

Luna scoppia in una fragorosa risata e io scendendo giù dal letto e mi dirigo verso l'armadio.

-Ieri appena hai finito il turno al Dream é entrato quel figo di Jason, dovevi esserci, aveva una camicia strettissima gli si vedevano tutti gli addominali, poi quello sguardo da...-

-Da coglione- rispondo interrompendo Luna. Mi viene difficile sopportarla quando parla di Jason, figuriamoci di mattina che sono socievole come un ghiro in pieno letargo.

-Ho capito, ci vediamo al Dream stronza- mi dice Luna sbuffando.

-Grazie del complimento, a dopo- le rispondo rivolgendole un sorriso ironico.

Mi infilo un paio di jeans chiari, la t-shirt che usiamo tutte noi cameriere del Dream e le mie solite All Star bianche. Vado davanti lo specchio per mettermi un filo di trucco e per spazzolare i miei capelli mossi. Pessima idea. Ho i capelli peggio di prima, ma guardando l'orologio mi rendo conto di essere in ritardo. Non faccio in tempo a rimediare al danno, scendo lo stesso.

Chiudo a chiave la porta di casa e inizio a percorrere velocemente le scale. Il Dream per fortuna non é lontano dal mio appartamento e così lo raggiungo in poco più di 5 minuti. Entro nel pub correndo e mi scontro contro qualcosa di robusto. Alzo lo sguardo e vedo due occhi scuri quasi inquietanti che mi osservano quasi con disprezzo.

-Ma guardi dove cazzo vai?- mi dice il ragazzo misterioso in giacca e cravatta. Non ho neanche il tempo di ribattere che quest'ultimo esce dal Dream.

Ma chi sarà?

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ciao a tutti!!

Ecco a voi il primo capitolo di Amore folle spero vi sia piaciuto e che continuerete a leggere la storia!

A presto!



Amore folleLeggi questa storia gratuitamente!