3

753 71 3

Sconosciuto: Perché mi rispondi?

Harry: Non dovrei?

Sconosciuto: Non ne hai motivo.

Harry: Mi piace parlare con te. In qualche modo, mi riporta al passato.

Sconosciuto: Come la canzone?

Harry: Esatto.

Sconosciuto: Parlamene. Del tuo passato, intendo.

Harry: Beh, tutti più o meno conoscono il mio passato.

Sconosciuto: È un bene?

Harry: No, non lo è.

Sconosciuto: Non raccontarmi quel passato. Parlami dei pomeriggi, delle corse, dell'amore.

Harry: Tu l'hai conosciuto mai l'amore?

Sconosciuto: Una volta, sì.

Harry: Ed ora?

Sconosciuto: Se l'amore di tende la mano anche solo una volta, non la molla più. È un'amico fedele di cui puoi sempre fidarti.

Harry: Forse hai ragione.

Sconosciuto: Raccontami del passato che profuma di pioggia, del vento e dei fiori.

Harry: Delle volte, io e il mio amico ci inoltravamo nel bosco ai limiti della nostra scuola. Un giorno ci perdemmo, e mentre tentavamo di ritrovare la strada iniziò a tuonare. La pioggia ci raggiunse dopo pochi attimi. Tuttavia, invece che prendercela ridemmo. E cantammo sotto l'acqua che ci bagnava. Cantammo la canzone che conosci anche tu.

Sconosciuto: Sono belli, i baci sotto la pioggia.

Harry: ...Sì, lo sono.

Don't forget me // Drarry //Leggi questa storia gratuitamente!