One Shot pt.7

397 16 0

Lascio un bacio sulle labbra di Fede e le porte del pullman si chiudono. Vedo che rimane fermo quando il pullman parte. Gira solo la testa continuando a guardarmi. Vedo che si va a sedere e salgo in macchina.
Guardo Federic che mi aspetta seduto alla guida. Sta tamburellando con le dita sui suoi jeans. Mi giro, guardo la bambina se dorme e poi mi metto la cintura. Noto che Federic mi guarda senza dire nulla.
"Cosa c'è" mi perdo nei suoi occhi.
"Nulla, possiamo andare?"
"Certo"
Federic mette in moto la macchina e partiamo.
"Hai legato bene l'ovetto della bambina?"
"Si tesoro"
Federic prende l'autostrada. Torino arriviamo.
"Si è addormentata come ce l'avevo in braccio"
"Sta bene con te. Capisce anche se ha due mesi"
Mi fa un sorriso e si gira verso di me.
Dopo un ora di viaggio il pullman si ferma in un autogrill e pure noi.
Prendo la bambina ed entro a cercare Fede. Sta mangiando una Brioches e cappuccino come il suo solito, parla con Ben. Mi avvicino. Benjamin lascia un bacio alla bambina poi a me.
"È tranquilla in viaggio?"
"Si ha dormito tutta l'ora"
Fede sorride mentre la guarda. Ha gli occhi orgogliosi della sua bambina.
Esco,mi siedo sulla macchina e la allatto. Dopo un po' Fede e Ben escono. Fede viene da me.
"Sei pronto per giocare stasera?" Gioco con il suo ciuffo e poi gli lascio una carezza in viso. Sorrido. È bellissimo.
"Si, prontissimo" sorride. Amo il suo sorriso. È felice, rilassato. Mi fa stare bene quando sta così.
Mentre la piccola mangia vedo Fede prenderli la manina con il dito e lei lo stringe. Vedo che gli accarezza la manina con il pollice.
"Amo tutto questo" sorride incantato dalla bambina.
"Io amo pure te" sorrido.
Mi guarda, mi avvicino alla sua bocca e lo bacio dopo gliela guardo per dei secondi. Sono qualcosa di stupendo le sue labbra.
Metto la bimba nell'ovetto dietro. La lego bene e ripartiamo verso lo Juventus Stadium.

Federic prende il pezzo sotto del passeggino e appoggia la bambina con l'ovetto.
"Andiamo" Federic spinge il passeggino finché arriviamo davanti ai cancelli dello stadio. Facciamo vedere i nostri pass ed entriamo.
Federico e Benjamin hanno l'intervista.
Mi metto a bordo campo e li aspetto. Guardo in giro. È stupendo come stadio. È qualcosa di indescrivibile. Guardo Fede che parla e sorride. Lo ascolto, ascolterei all'infinito la sua voce.
Benjamin fa una battuta alla giornalista,tutti ridono e rido pure io. Noto Fede che mi guarda, sorride, non sorride per la battuta di Ben, ma sorride a me.
Sono in imbarazzo, tolgo lo sguardo da lui per un paio di secondi. Controllo la bambina e poi lo riguardo. Mi sta fissando mentre sorride. Gli faccio la linguaccia e ride. La giornalista se ne accorge e mi guarda male. Ha lo sguardo di una che mi dice di smetterla.
"Siete due bambini" Guardo Federic e rido
"Sempre tutti seri mamma mia che palle" alzo gli occhi al cielo.
"Amo il suo sorriso, fa sorridere anche me."
"Mi stai facendo venire il diabete" mi sussurra ancora Zambo.
Rido forte e la giornalista mi manda fuori dal campo. Sento sia Ben che Fede ridere. Prendo il passeggino a vado nei tunnel che conducono verso gli spogliatoi. Mi siedo perterra.
Aspetto dei minuti, i minuti diventano ore poi eccoli lì che ritornano fuori. Peggio di un rosario questa intervista.
"Sei la solita" Fede mi bacia sulla bocca mentre ride divertito. Nel frattempo che ci baciamo passa la giornalista e ci guarda.
"Esistono le camere d'hotel"
Mi stacco e la guardo.
"Vacci tu! Ti fai una doccia fredda per rinfrescarti le idee, magari ritorni meno acida e con la mente più lucida"
"Io sono lucidissima" mi dice quella iena.
"Missà di no perché non hai ancora capito che Federico è felicemente fidanzato!"
Se ne va via e mi giro da Fede.
"Non ha fatto nulla di male!"
"Volevo ricordarglielo visto le carezze che ti dava sulla schiena e da come ti guardava!"
Prendo il passeggino. Benjamin e Federic hanno visto tutta la scena ridendo.
Sono le 21.15, do un imbocca al lupo a Fede. Stanno per uscire solo che lui non gioca subito così do la bambina a Benjamin. Hanno pensato di avere questa idea di entrare con un bambino e Ben ha voluto la piccolina.
Sono vicino alle panchine, faccio una marea di foto a Ben con la piccolina. Se la tiene stretta. Ha la testa appoggiata al suo petto, sta dormendo con un angioletto lei. Sorrido a quella scena dolcissima. Fanno le foto con i giornalisti e poi viene a darmi la piccola. Me la appoggia al petto e gli mette la copertina. La bacia e bacia me sulla guancia. Con Federic ci mettiamo a guardare la partita sempre nei tunnel. Fede alcune volte viene da me. Ci lascia un bacio e poi ritorna con gli altri.
Il primo tempo finisce.
"È dedicato alla piccolina il gol, mi ha portato lei fortuna"
Va negli spogliatoi e lo aspetto fuori.
Federic è sempre con me. Dove vado io lui mi segue per non farmi rimanere sola.
"Questa bambina amerà il calcio" dico guardandola dormire sul mio petto.
"Missà anche a me, con un papà che ha la passione e uno zio interista come me" inizio a ridere per quella affermazione che ha detto Federic
"La farò diventare interista, la porterò allo stadio per la gioia di mamma" continua mentre gli lascia un bacio sulla schiena.
"Basta che non la fai diventare un mostro come te"
"Paura?" Ride e mi da un bacio sulla guancia.
"Tutta sta confidenza?"
Mi giro e vedo Fede arrivare serio. Va addosso a Federic ma lo abbraccia e ride.
"Mi hai fatto spaventare" dico a lui.
Mi abbraccia da dietro mentre aspettiamo Ben. Sento il suo fiato sul mio collo. È caldo, mi accarezza il collo. Posa la sua mano sulla mia mentre tengo la bambina. Ha le mani bollenti. Sento il suo calore accarezzarmi la pelle. Sta parlando con Federic.
"Sfigati!" Ci giriamo tutti è Benjamin. Raggiungiamo il campo e giocano il secondo tempo di partita.
Dopo un paio di minuti Benji esce al posto di Federico. Mi guardo il mio ragazzo giocare. Anche se non sta giocando benissimo è il mio orgoglio. La bambina è in braccio a Ben, non mi preoccupo più di tanto. Gli avversari continuano a fare gol. La partita finisce cinque pari.
Aspetto che Fede si faccia la doccia, poi usciamo assieme come una vera famiglia. Io,lui e la cucciolotta.
Delle fans chiedono l'autografo a tutti e tre, pure a Zambo. Gli aspetto il macchina per poi ritorniamo tutti a casa con Federic felici ma stanchi di quella giornata davvero bella e diversa dal solito della normalità.

One Shot Federico RossiDove le storie prendono vita. Scoprilo ora