Capitolo 36

936 127 66
                                    

"Kyungsoo ha detto Sehun, puoi portagli qualcosa da mangiare?" Chiese Soyon, la ragazza che da poco Sehun aveva conosciuto.

Il basso smise di strofinare il piatto che aveva in mano, gettandolo nel lavandino.
Si girò, lanciando un occhiata glaciale alla ragazza davanti a lui.

"Allora oltre a limonare e fare pompini sai usare la bocca anche per altre cose" sputò acido Do, dirigendosi verso la stanza del biondo, seguito a ruota dall'altra.

"Sehun non mandare la tua cagna a chiedere da mangiare, alzati da questo fottuto letto e cucinati qualcosa da solo"

Sehun sbuffò, coprendosi il viso con le mani.

"Dai Kyung, ho fame!" Si lamento il più piccolo, incrociando le braccia.

Do sentì la rabbia crescere, tanto da stringere i pugni per evitare di lanciare il bionda dalla finestra.

"Tesorruccio posso cucinarti io qualcosa!" Sorrise Soyon, prima che la porta della camera venne chiusa.

"Heyy!" Si lamentò la ragazza, battendo i pugni sulla superficie di legno.

"Devo parlare da solo con Sehun, in cucina ci sono dei croccantini, mangiali e taci."

Si sentì uno sbuffo, poi il silenzio.

"Sehun." Il maggiore si avvicinò al letto dell'altro, sedendoci sopra, così da affiancare il biondo.

"Lasciami stare kyung .." sussurrò Sehun, abbassando lo sguardo, come se quel gesto potesse nasconderlo dallo sguardo severo che il più grande gli stava indirizzando.

"Sei un idiota" esclamò il moro, facendo sorridere l'altro.

"Lo so."

"Perché fai così?"

"Così come?"

Do sbuffò, appoggiando le mani su quelle del biondo, stringendole.

"Perché ti ostini a provare ad essere quello che non sei? Sehun a te non piace quella lì, sappiamo entrambi che è una copertura per nascondere il fatto che pensi ancora a Luha-"

"-Luhan è acqua passata, una cosa del passato. Mi piaceva, questo non posso negarlo, ma lui mi ha mentito. Ha tradito la mia fiducia, ho creduto ad ogni singola stronzata che mi diceva.."

"Sehun, lui ti ha mentito solo sul suo sesso! Io credo che i sentimenti che provava, e che ancora oggi prova, siano reali. Anche il suo amico te l'ha detto. Perché non provi a dargli un'altra possibilità, mh?"

Sehun scattò in piedi, lasciando che le mani del basso si allontanassero dalle sue.

"No. Sai che sono eter-"

"Ma non dire stronzate! Prova a pensare che Luhan non abbia un pene o una vagina, devi pensare a cosa hai provato quando stavi con lui, le tue emozioni, i tuoi gesti e sopratutto i tuoi sentimenti nei suoi confronti. Smettila con questa storia del etero, qui non stiamo parlando del tuo orientamento sessuale, stiamo parlando di te e Luhan" urlò il moro, strattonando il polso del minore.

"Te lo ripeto: io con Luhan ho chiuso."

"Allora perché sei ancora qui? Guardati Sehun, è da una settimana che non ti smuovi da questo letto e per far credere agli altri che stai bene hai fatto credere che hai una ragazza. Cosa credi? Che quella lì ti faccia dimenticare chi ti ha fatto innamorare?"

"Luhan non mi ha fatto innamorare!"

"Ma se ogni volta che parlavi di lui ti si illuminavano gli occhi, quando prendevi il telefono era solo per mandargli un messaggio e se ricevevi una risposta sorridevi!"

"Io non sorridevo per lui, sorridevo per Hana!"

"Hana è lui, Sehun! Hana è Luhan!" Urlò spazientito kyungsoo, spingendo il corpo del minore sul materasso.

"Smettila di pensare che stai bene, smettila di far credere agli altri che stai bene, smettila di dire che l'hai dimenticato, smettila di credere che lui non è stato importante e sopratutto smettila di mentire a te stesso." Il basso si mise a cavalcioni su di lui, cominciando a dare dei leggeri colpi sul petto del biondo.
Sehun rimase immobile, accogliendo tutti i colpi che il maggiori gli stava affliggendo.

"Reagisci cazzo! Urla, piangi, colpisci qualcosa, sfogati! Sei una persona Sehun, un essere umano, è normale provare emozioni come rabbia, tristezza, rimpianto e amore. Ti prego.. smettila si sembrare così insensibile.. smettila.." urlò ancora il basso, aumentando la forza nei suoi movimenti.
Piccole lacrime cominciarono ad uscire dai suoi grandi occhi, che andarono a tracciare tutto il suo viso, scendendo lungo il suo collo.
Sehun prese i polsi di kyungsoo, strattonandolo fino a spingerlo verso di se.
Il moro si ritrovò con il petto schiacciato contro quello dell'altro, le sue mani stringevano la stoffa della maglietta del biondo e il suo viso era nascondo nel incavo del collo di Sehun.
Il minore prese ad accarezzare la schiena del suo piccolo kyung, che ricambio il gesto con un mugolio.

"Sono stanco di vederti così.. io voglio il vecchio Sehun.. il mio migliore amico"

Singhiozzò il basso, strusciando il naso contro il collo del biondo.
Kyungsoo continuò a piangere, bagnando anche la pelle dell'altro.
Ciò che il nano non sapeva e che in quel momento, in quella stanza, non era l'unico a bagnare il proprio viso con delle lacrime.

Esatto, Oh Sehun stava piangendo.

Ci è stato un cambio di programma..
C'è una possibilità che la storia finisca con il prossimo aggiornamento.
Questo capitolo non doveva essere così, e ciò ha portato ad un cambiamento radicale dei miei piani.
E niente... piango.

The Girl. Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora