1. la conferenza stampa

1.3K 120 155

Draco Malfoy stava osservando annoiato i giornalisti magici presenti alla sua presentazione nella squadra dei Los Angeles Fire, dove avrebbe giocato come cercatore insieme al capitano di dieci anni più grande, Harry Potter.

Accanto a lui, oltre al dirigente sportivo, c'era Charlie Weasley, ex capitano della medesima squadra e bandiera per degli anni ora ne era l'allenatore. Era stato l'unico giocatore ad aver iniziato e finito la carriera nei Fire, Draco aveva un suo poster nella sua camera, proprio sopra il letto, mentre Charlie sollevava la coppa dei vincitori del campionato.

Inutile dire che Charlie, oltre ad avergli fatto amare il Quidditch e i Fire, gli aveva fatto scoprire che erano i maschietti ad interessarlo e Weasley era stato il suo sogno erotico per anni.

Lavorarci insieme a distanza di tanti anni lo emozionava. Era un sogno essere lì, e fu proprio quello che disse quando un giornalista si rivolse a lui chiedendogli come si sentisse a giocare in quella squadra.

"Sono un fan dei Fire sin da quando ero un bambino, ho iniziato a giocare a Quidditch con la mia scuola e sono entrato in squadra a dodici anni. Abbiamo vinto tutte le coppe scolastiche e così ho deciso di continuare a giocare anche una volta diplomato. Ho giocato per i Ballycastle Bats per degli anni poi.... Ho deciso di trasferirmi..."

Draco strinse la mascella mentre abbassava lo sguardo sul foglio che aveva davanti.

Cavolo, parlare così della sua esperienza nei Ballycastle Bats!

Era impazzito?

Ora tutti gli avrebbero fatto un sacco di domande!

"É vero che c'erano dei problemi negli spogliatoi tra lei e il signor Quigley?"

Il cuore di Draco perse un battito, la sua mente venne invasa dal sorriso di Finbar, i suoi baci dolci sul collo, le sue mani che sapevano dove toccare per farlo inarcare e gemere incontrollato...

Finbar mentre sbatteva i fianchi contro un corpo che non era il suo....

Draco sentì gli occhi inumidirsi e quando tornò alla realtà si accorse che sia Charlie che Harry lo stavano guardando mentre i giornalisti erano in attesa di una sua risposta.

Draco aprì la bocca, ma la richiuse.

Si passò una mano tra i capelli, sentendola tremare.

"Scusate, non ho capito la domanda..." Disse.

"Le ho chiesto come erano i suoi rapporti con il resto dei giocatori dei Ballycastle. I giornali inglesi dicevano che tra lei e il signor Quigley non scorresse buon sangue..."

Draco sorrise amaro.

Scorreva più che buon sangue tra di loro, soprattutto sudore, saliva e sperma.

Ma ovviamente non poteva rispondere in quel modo.

"Me ne sono andato semplicemente perché il mio contratto é scaduto..."

Draco vide Harry Potter tamburellare con le dita sul tavolo.

"Signor Potter.. lei é contento di avere un nuovo collega così giovane? Non teme ripercussioni sulla sua carriera?"

"Perché dovrei temerlo? Io sono il capitano e sono anche più volte campione del mondo, non mi fanno paura i giovani, anche loro devono giocare..."

Draco sentì Charlie sbuffare e lo vide incrociare le braccia al petto.

"Signor Weasley, lei ha lottato molto con la società per avere il signor Malfoy in squadra come cercatore. Ne ha uno che appunto è il migliore del mondo, perché cercarne un altro?"

~Drarry~ IL CUORE NEL BOCCINO🌈Leggi questa storia gratuitamente!