capitolo 3

12 0 0

Pov's cameron
Cazzo, cosa cazzo ho fatto devo farmi perdonare
N:non ti avvicinare piú a lei per qualche giorno, quando il suo ex l ha violentata non si faceva toccare piú da nessuno
C:posso andare solo a vedere come sta?
N:okey
Così salì le scale, stavo per aprire la sua porta quando la sentii parlare
G:ciao jacob, senti come va?....bene grazie che fai?.....io sto sistemando la valigia....no non mi sono trasferita...sono da una parte lontano da te....no non diró dove sono....jacob non farlo....jacob no...jacob fottiti
Lì finì la chiamata così entrai
C:hey
Lei sussultó e poi mi guardo, nei suoi occhi si accese una luce bellisima
G:hey
C:ti volevo chiedere scusa è che non ti ho resistito
G:grazie e non ti preoccupare. subito dopo arrosì
C:sei anche piú bella quando arrossisci
E io non resistetti più la baciai
Lei non si tirò indietro ma dopo un po' si stacco
G:cosa fai idiota?
C:allora mi sono rotto di fare il gentile che non sono okey? Io sono uno che ha tante ragazze ai propri piedi e tutte lo vogliono fare con me e scommetto anche tu vero?
G:ma vattene a fanculo stronzo, io non sono una delle tue "amichette"
C:però tieni un fisico che le batte tutte
Gli feci l'occhiolino e uscì
Non sono così cattivo ma voglio vedere se la conquisto così

Pov's Gaia
Che stronzo, ho bisogno di calmarmi. Prendole mie bombolette e con lo skate sfreccio via verso....

||summer love||Leggi questa storia gratuitamente!