One Shot pt.4

492 13 0

'Tesoro Fede ci sta aspettando,dobbiamo passarlo a prendere, muoviti così andiamo presto in discoteca'
Benji,il mio fratello maggiore entra in bagno mentre finisco di passarmi il lucida labbra.
'Ho finito' dico mentre mi do le ultime rifiniture.
'Ma vieni così in discoteca? Non sei un po' troppo nuda, vai a cambiarti perfavore!'
Ho una gonna lunga fino a metà coscia con i collant e un paio di tacchi a stivaletto, sopra una camicetta semplice bianca ma non si vede nulla.
'Benjamin sono anche troppo coperta per i miei gusti'
'Andiamo va..non è il momento di litigare'
A volte non capisco questo comportamento verso di me. Sono stufa di essere trattata come una bambina di tre anni.
Passiamo a prendere Fede,citofono a casa sua e lo aspetto. Come esce gli do un bacio sulla guancia, un abbraccio e lui ricambia calorosamente. È la mia ancora in tutto questo ragazzo. Il mio raggio di sole quando sono persa nel buio, il mio sorriso spontaneo. Noto che Benji ci sta guardando un po' incavolato.
Andiamo in discoteca,la prima cosa che faccio è andare a ballare. C'è Riccardo Musa,ballo con lui e altri ragazzi per un oretta, come mi stanco vado al bancone. Benji e Fede stanno parlando delle cose loro. Mi avvicino all'orecchio di Benji e gli dico che esco per fumare, lui mi passa la sua giacca, alzo gli occhi al cielo, la metto ed esco. Noto che Fede mi fissa finché non esco.
Prendo il telefono per giocare mentre mi rilasso con la mia sigaretta e vedo un messaggio da Fede, lo sblocco e c'è scritto 'quanto sei bella stasera,uno spettacolo' sorrido. Blocco il telefono e nel mentre butto il mozzicone di sigaretta perterra. Sto per entrare quando Fede mi blocca.
'Fa freddo tesoro' gli dico mentre guardo la sua semplice camicia bianca, è tutto sudato.
'Non fa niente' mi da un bacio di sfuggita sul collo,si siede sul marciapiede e mi fa gesto di mettermi accanto a lui. Mi siedo sulle sue gambe, gli metto la giacca di Ben addosso e lui mi stringe.
'Ti ho vista un po' nervosa quando sei venuta a chiamarmi stasera, eri al punto di piangere...che succede?'
I suoi occhi sono su di me, il mio sguardo è perso sulla strada.
'Non ho voglia di parlarne Fede,godiamoci la serata'
'Okay...stasera vieni a dormire a casa così mi dici che succede?'
'Se Benjamin vuole si'
'Tesoro non devi sempre stare ai suoi ordini'
'Lo so'
Mi viene da piangere, guardo una macchina che passa per far andare via il pianto. Mi mette la mano dietro al collo,mi avvicina alla sua bocca e mi bacia la fronte. Mi alzo,gli allungo la mano e lo tiro su.Rientriamo e vado a sedermi in un divanetto mentre bevo e guardo Benji ballare con una biondina come al suo solito. Ho voglia solo di andare a casa e dormire per una settimana. Sono brilla e non capisco più della metà che mi circonda.
Verso le due di notte per la mia gioia salgo in macchina nel sedile posteriore.
'Ben accosta sto male'
Benji si accosta, scendo veloce e vomito. Vedo mio fratello uscire rapido dalla macchina mentre mi punta il dito contro.
'Sei sempre la solita cazzo' mentre mi pulisco con un fazzoletto lo guardo.
'Cosa stai dicendo Ben?'
'Sto dicendo che devi sempre metterti in mostra per come ti vesti, per come ti atteggi ad un ragazzo e tutte queste cose da zoccola,bevi per sentirti grande ma sei ancora una bambina!'
Lo guardo,incredula da quella parole appena uscita dalla sua bocca.
'Io sarei zoccola? Ma perché non ti guardi un po' te? Che ogni settimana ne cambi una, usandole come bambole e dato che non sei felice della tua vita te la prendi con me. Io un cazzo di padre che mi ha insegnato i valori della vita l'ho avuto, l'abbiamo avuto okay, ma quel maledetto giorno è andato via e poco dopo nostra madre rimanendo soli. Ma non è il modo di trattare tua sorella. Da lì io sono una merda per te! ricordati che io sono tua sorella, hai solo me in questa vita del cazzpo'
Sento le lacrime rigarmi il viso,me le pulisco veloce per non fare vedere a mio fratello quanto sono debole. Sono stufa di come mi tratta. Lui viene ancora più vicino,dopo secondo di silenzio mi tira uno schiaffo, mi tengo la guancia mentre continuo a guardarlo. Fede corre da me e mi allontana.
'Ora hai perso pure me!'
Ritorniamo in macchina tutti e tre. C'è un silenzio assordante, guardo fuori e ripenso a quella parola 'puttana' una parola che mi ha ferita dentro, mi ha spezzato l'anima soprattutto detta da mio fratello,la persona che amo di più a questo mondo. Come arriviamo a casa di Fede scendo con lui.
'Dove vai?!'
'Dormo da lui stasera'
'Tu vieni a casa!'
'No! Non è il caso.
Lui è alla guida, si gira e mentre sto per uscire mi prende il braccio.
'Rimani in macchina!'
'No!'
Lo guardo in cagnesco. Tolgo il braccio dalla sua presa ed esco.
Lui fa retromarcia e se ne va via nero dalla rabbia.
'Vieni...'
Fede mi prende la mano e mi stringe a lui,c'è un po' di vento e cerca di ripararmi un po' dal freddo.
Fumo una sigaretta prima di entrare e poi seguo Fede.
Tolgo i tacchi per non fare rumore e lo abbraccio,lui mi stringe senza dire nulla.
'Mi dispiace per averti rovinato la serata. Dovevo starmene a casa.
'Non dirlo neanche per scherzo'
Andiamo in camera piano perché Morena dorme e chiudo la porta.
Fede si toglie la maglietta e i jeans, lo guardo, è troppo bello questo ragazzo
'Che c'è?!'
'Io non ho nulla da mettermi'
Va all'armadio, sceglie con cura una maglia e me la butta addosso.
'Grazie eh' rido e lui in seguito.
'Prego!'
Mi cambio davanti a lui, sento i suoi occhi che mi fissano, mi guardano,mi scrutano.
Mi metto faccia a faccia con lui nel lettone e lo bacio su quelle dolci labbra, un bacio spontaneo,senza ragionare, lui ricambia, le nostre labbra si cercano,si vogliono, hanno aspettato anche troppo. Lui si mette a pancia in su e appoggio la mano sulla sua guancia mentre continuiamo a baciarci. Mi tiene dai fianchi in modo che non perdo l'equilibrio. Ci stacchiamo e sorridiamo a vicenda.
'Sei la cosa più bella che mi sia capitata in tutti gli anni che ci conosciamo' dice lui ancora incredulo del bacio.
'Fede questa amicizia non può continuare, provo delle sensazioni più forti di una semplice amicizia'
Parlo mentre il mio dito segna il contorno dei suoi tatuaggi.
Mi metto seduta accanto a lui con la schiena appoggiata alla spalliera del letto. Mi appoggia la mano sulla coscia
'Lo penso anche io' sorride, si tira su per baciarmi e ci stendiamo di nuovo.
'Voglio viverti'
Gli dico sulle labbra. Le sue mani calde mi accarezzano i fianchi sotto la sua maglietta enorme che mi ha imprestato.
'Ho paura di dirlo a Benjamin...'
Mi guarda preoccupato.
'Ci penso io,ora rilassati'
Mi ribacia ancora, le sue mani mi accarezzano la pancia.
'Sono pazza'
Ride, guardo l'ora sono le 4 di mattina.
'Dannazione' rido.
'Cosa c'è'
Faccio segno con il dito all'orario sulla sua sveglia e lui guarda.
'È un po' tardi'
Ridiamo. Ci copriamo e tra carezze, baci ci addormentiamo.

'Tesoro svegliati'
'Mhh...ancora 5 minuti'
'C'è tuo fratello sotto'
'Che cazzo vuole?' Io e la delicatezza siamo due cose opposte.
Mi alzo e mi stropiccio gli occhi, mi siedo mentre aspetto che Fede lo accompagni in camera.
Lo vedo entrare a testa bassa che viene verso di me.
'Volevo chiederti scusa per quello che ti ho detto ieri,hai ragione per molte cose'
Si siede sul letto accanto a me.
'Non ho dormito tutta la notte per come ti ho trattata ieri,non ti meriti tutta questa rabbia che ho dentro,non meriti neanche di avere un fratello come me. Sei una ragazza da proteggere,sei la mia sorellina da proteggere come anni fa. Sei la mia vita e non voglio perdere pure te con il mio caratteraccio. Perdonami ti prego.
Guardo le mie mani, non so cosa dire,ho gli occhi lucidi. La sua mano prende la mia e gliela stringo.
'Mi hai fatto troppo male ieri'
Noto nei suoi occhi la tristezza e la paura di perdermi davvero.
Mi butto tra le sue braccia e mi stringe a se.
'Lo sai che non ti abbandonerei per nulla al mondo'
'Nemmeno io'
Fede entra mentre noi ci stiamo abbracciando.
'Gliel'hai detto finalmente'
Dice Fede venendo da noi
'Detto cosa?'
Lo sguardo di Ben passa da Fede a me
'Stiamo insieme'
Mio fratello mi guarda incredula, poi sorride.
'Da quando?!'
'Ieri...stanotte'
Interviene Fede
'WOW'
Benji è felice lo vedo nei suoi occhi, mi abbraccia e abbraccia Fede.
'Avete fatto tutto alle mie spalle eh'
Mi fa il solletico e rido. Ecco il mio fratellone che amo da impazzire.
Abbraccio entrambi, sono la mia vita, la mia forza di ogni giorno. Sono persa senza entrambi.

One Shot Federico RossiDove le storie prendono vita. Scoprilo ora