Touch life being myself

1K 11 3

E' un ragazzo alto, ma non troppo, lo era abbastanza per potermi baciare la fronte.. cazzo era perfetto!!

Moro, ma con delle sfumature di un color caramello particolare, i suoi occhi sono azzurri.. Basta guardarli per innamorarsi.

Già.. non doveva capitare ma invece quegli occhi hanno fatto si che diventassi completamente matta per lui, così profondi, intensi.. quando li si guardava un brivido passa per tutto il mio corpo, che mi fa sentire viva.. I suoi occhi rispecchiano l'anima, la sua anima..Cazzo, okay, ne sono follemente innamorata.

Io, invece, sono la solita ragazzina impacciata, quella che ha fatto infinite figure di merda davanti a chiunque.. Ho tentato di autoconvincermi di non amarlo, che è solo affetto, ma non ci sono riuscita. Lui è troppo dolce, troppo stupido da non accorgersi di me, da non accorgersi delle occhiatine che gli mando ininterrottamente.

Mi fa male sapere cosa gli succede, cosa lo tormenta, ma io sono quella a cui a malapena rivolge un "ciao" i suoi amici non si rendono conto di nulla; non sanno che non dorme da giorni, ma io lo vedo, è preoccupato, ne sono certa, lo conosco fin troppo bene.

Vorrei poter andare lì e dirgli

"ehi Louis, so tutto, so che stai male e vorrei vederti sorridere, so che non dormi e proprio per questo ti donerei milioni e milioni delle miei notti pur di non vedere quelle occhiaie"

ma non posso, non ne ho il coraggio mi prenderebbe per una folle,come biasimarlo...in teoria neanche mi conosce o meglio mi conosceva, fa semplicemente finta di non conoscermi, e questo provoca in me un dolore davvero forte.. Non smetterei mai di sentire quella sensazione di quiete, ma una voce limpida, profonda e familiare mi chiama

"Elly, ehi?! Elly,ciao"

è lui.

le mie gambe iniziano a tremare, all'improvviso niente più equilibro, e la mia vista vede solo macchie nere..

Apro all'improvviso i miei occhi dalle iridi brune, era Lou..mi stringe a sé.. non posso crederci!! Mi sollevo senza allontanarmi dal suo abbraccio. Con il suo aiuto riesco a poggiare la schiena sulla panchina di legno.

"Ciao"

ancora confusa.

Ho appena detto una parola all' uomo che amo, senza svenire di nuovo, è un passo avanti e per giunta lui mi stringe a sé'.

LOU's POV

La ragazza che stringo a me è Elly ,prima era la mia migliore amica, ma poi siamo cresciuti e io sono cambiato.

"Elly va tutto bene? Ti ho chiesto di spostarti per poter passare e sei svenuta ,hai avuto un piccolo mancamento ,ma spero adesso tu stia meglio!"

il suo viso, prima pallido, si colora di roseo ,forse per l'imbarazzo .

Prendendole la mano la porto al bar più vicino per prenderle qualcosa di dolce, magari riuscirà a rimettersi in forze. Mi segue senza fiatare, si limita a guardarmi,come se vedesse un miraggio,mentre attraversiamo la strada..

cade..involontariamente scoppio a ridere lei mi mette il muso,le facevo quest'effetto da un po' di tempo, era strana, più di prima direi..

Era sempre stata una bambina un po' folle, ma in senso buono!

Inizia a bere una cioccolata calda. Mentre la osservo noto una lacrima che attraversa. il viso, d'istinto gliela porto via , lei arrossisce sempre più, mi sento quasi in colpa.

il cellulare squilla, rispondo.

"Ehi amico,ma dove sei?
I professori ti aspettano,dobbiamo discutere tutti insieme per gli esami , su sbrigati"

Touch life being myselfLeggi questa storia gratuitamente!