Capitolo 10

977 127 27
                                    

"Eccomi, scusami se ci ho messo tempo ma... ho avuto un contrattempo" esclamò Sehun, sedendosi di fronte a Luhan, che intanto lo fissava preoccupato.
Che mai di contrattempo aveva potuto avere? In bagno per giunta.

"Non preoccuparti.."

'No, tranquillo. Non avevo pensato che ti fosse successo qualcosa, mi stava solo venendo un infarto, niente di preoccupante' pensò il più grande.

"Allora... non mi hai detto cosa fai nel tempo libero"

'Fingo di essere donna'

"Gioco a calcio" rispose Luhan, per poi rimproverarsi mentalmente, una ragazza che gioca a calcio? Davvero?
«Tu giochi a calcio!?» chiese il minore, spalancando gli occhi.
«Già, perché? C'è qualche problema?»

'Cosa cazzo sto dicendo! Ovvio che c'è qualche problema. Una ragazza sofisticata che gioca a calcio, rischiando di sporcarsi e farsi male? Stupido, stupido, STUPIDO.'

"Wow! Oltre a seguirlo ci giochi anche?"
"Si" disse Luhan, aspettandosi un commento negativo da parte dell'altro.
"Sei fantastica"
"Lo so gioco a calcio ma mi piac-No, aspetta. Cosa?" Io maggiore rimase scioccato, non credendo alle sue orecchie.
"Non ho mai incontrato una ragazza come te! Di solito le donne non sanno neanche cosa sia un pallone!"

Luhan rimase sbigottito, che problemi aveva quel ragazzo?

"Eheh, io sono un po' diverso-diversa dalle altre ragazze"
"Me ne sono accorto!" Sorrise il più piccolo, facendo accelerare il cuore del maggiore.

'Ha un sorriso bellissimo'

***

"Signora Oh, non possiamo rapire una ragazza per spedirla in Brasile a coltivare cocomeri" sbuffò Do.
"Guarda che in questo periodo i cocomeri costano caro! Diventerebbe milionaria"
"Beh spero che quando diventi milionaria ci paghi la cauzione per uscire di prigione! È un reato, si tratta di sequestro di persona"
"Io non la vedo così! Prendiamo la Troia contro la sua volontà, la mettiamo in una valigia e BOOM, dritta in Brasile"
"E poi noi BOOM dritti dietro alle sbarre"
"Beh ci sarebbe il piano B" esclamò la donna.
"Sarebbe?"
"Colpirla con la dentiera della nonna, quella pensante che contiene anche denti d'oro, la colpiremo in testa così lei avrà un amnesia e non ricorderà più niente! Noi gli diremo che in realtà lei è una rapinatrice di gatti e la polizia le sta alle calcagne, e che deve scappare per la sua libertà"

Kyungsoo rimase a fissarla, non poteva fare sul serio.

"A me piace questo piano" esultò Jiyoon.
"E se invece lo facessimo conoscere un'altra persona?" Propose Jongin, il fidanzato di Do, che non sapeva neanche lui il perché si trovasse in quella situazione.
"Un'altra persona?"
"Si signora Oh, con tutto il rispetto, cioè i vostri piani sono molto.. originali?.. ma penso che Sehun sia soltanto confuso" continuò il ragazzo.
"E allora?"
"Allora conoscere altre persone gli farebbe bene"
"Beh si.. ma a chi possiamo presentargli?"

***

"Aspetta... quindi una volta hai bruciato il parrucchino di tuo zio perché pensavi fosse un topo?" Rise Sehun.
"Non ridere! Mio zio doveva dirmi che era diventato calvo.. e poi è colpa sua, era troppo vicino al cammino" si difese Luhan, facendo il broncio.
"Ma tu glielo hai praticamente lanciato tra le fiamme!"
"Faceva impressione!"
"Era solo una parrucca!"
"Sembrava che qualcuno gli avesse cacato in testa!"

Sehun rise più forte, avendo quasi le lacrime agli occhi.

"Sei strana" disse tra le risate.
"Me lo dicono in tanti"
"Mi piaci"

[...]

Questo capitolo è un qualcosa di veramente schifoso.
Dovevo aggiornare prima ma le troi-scrittrici delle mie storie preferite hanno aggiornate tutte lo stesso giorno, capitemi.
Finalmente in una HunHan dopo 50 capitoli scopano come conigli in calore, cioè gioia.
Sono stata tutto il giorno a sorridere come una psicopatica che ha tra le mani un cortelo e la persona che odia davanti.
Spero che mi farò perdonare con il prossimo capitolo.
Ciao~

❥WhiteƧecret⚜️

The Girl. Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora