Il parto di Kyungsoo

1.2K 123 71
                                    

Questo capitolo non coincide con la storia!
È stato scritto solo per.. ehm.. non lo so.
Ho voluto solo scriverlo🙂
Buona lettura~

Ps: come sempre controllerò domani se ci sono errori, scusate la mia pigrizia.
_______________________

"Signore respiri, si calmi"
"Non ce la faccio!"
"Si che può farcela signore, deve solo rilassarsi"
"I-Io.. Non sono pronto, non credo di..No, non posso"
"Forza ragazzo, la vita è fatta di momenti difficili, e noi uomini abbiamo la forza per superarli!"
"A-Allora io ce la farò?"
"Certo!"

"Okay. Ora se avete finito di ripassare la forza dell'uomo, potete portarmi all'ospedale? Io dovrei far uscire una vita dal culo" esclamò Do, incrociando le braccia.

"Scusa amore, grazie infermiere" disse Kai, alzandosi dal lettino.
"Di nulla. Diventare padre e difficile, quindi la capisco"
"Anche lei è padre?"
"Io? Assolutamente no! Avere un moccioso che piange dalla mattina alla sera? E sopportare i suoi lamenti e quelli della madre? Ma tu sei matto"

Kai sospirò.
Non credeva di essere pronto per diventare padre, ma doveva assumere le sue responsabilità.
Amava Do e non l'avrebbe mai abbandonato, e poi Kyungsoo si era assicurato di ingaggiare delle guardie del corpo che non permettessero a Jongin di scappare.

"Forza Kai andiamo" disse il maggiore, salendo sul autoambulanza.
"I miei genitori sono già lì" aggiunse.
Kai si fermò sul posto.
"I-I tuoi genitori? M-Ma non avevamo detto n-niente parenti?"
"Volevi che i miei genitori non assistessero alla nascita del loro primo nipotino?"
"M-Ma io ho detto a mia madre di non venire"
"E hai fatto bene! Già sono nervoso e di certo la presenta della pazza di tua madre non serve"
"N-Non mi sembra che tua madre sia tanto normale"
"Stai dando della pazza a mia madre?"
"Tu hai chiamato pazza la mia!"
"E allora!? Vuoi dire che la persona che mi ha messo al mondo non è sana di mente? Mh? Pensi che anche nostro figlio nasca così? Se questi sono i tuoi pensieri Kim Jongin quella è la port- Forse faresti meglio ad aspettare che l'autoambulanza si fermi, altrimenti quello che dovrà andare urgentemente all'ospedale sei tu"
"Amore non volevo dire questo!" Disse Kai, andando ad abbracciare il maggiore.
"I-Invece a me sembra che volevi dire proprio questo!" Pianse Kyungsoo sulla spalla del più piccolo.
"Non volevo"
"S-Sicuro?"
L'altro annuì.
"Bene. Perché ci saranno anche le mie zie Mina, Lina, Tina e Lilina e anche i loro mariti Pino, Tino, Gino e Lino, volevano venire anche i loro figli ma non mi sembrava il caso"
Kai spalancò la bocca, staccandosi dal corpo del maggiore.
"Ci sarà tutta questa gente?"
"Beh si, se aggiungiamo anche i ragazzi"
"Anche loro verrano?"
"Ovvio amore! Suho già si vede come una sottospecie di zio Paperone, Lay non vede l'ora di regalagli il peluche del unicorno che lui stesso ha cucito, Tao credo che gli regalerà una borsa della Gucci, vuole farlo crescere con stile, mentre Sehun..." si fermò di colpo.
"Mentre Sehun?"
"Non lo so.. non credo che regalerà un vibratore ad un neonato"
Kai lo guardò.
"Ne siamo sicuri?"

I due ragazzi arrivarono all'ospedale.

"Scendetemi con cura! Se mio figlio avrà problemi per colpa vostra giuro che vi metto in gabbia con un Sehun eccitato" urlò Do, mantenendosi saldo alla barella.

"Bello de zia! Come stai?" Esclamò una signora avvicinandosi al maggiore.
"Zia Tina! Tutto bene? Come sta tua figlia Geltrude?"
"Ancora in prigione" rispose la donna, sospirando.
"C-Come in prigione?" Chiese Kai, sgranando gli occhi.
"Il fidanzato l'ha lasciata sola durante il parto, e dopo che ha partorito è andata da lui, minacciandolo di strangolarlo con il cordone ombelicale" rispose Kyungsoo.
"C-Come?"
"È lei che mi ha consigliato le guardie del corpo"

The Girl. Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora