diciotto

979 66 14

Mi alzo felice e corro subito in bagno.
Mi do una lavata ai capelli per poi asciugarli e lasciarli ricadere sulle spalle.
Metto un filo di rossetto e il correttore per poi infilarmi un vestito nero senza spalline che arriva sopra il ginocchio e le Nike bianche.
Oggi torna Fede.
Ha ignorato i lamenti dei Martina ed è venuto da me.
Sento suonare il campanello e corro al piano inferiore,apro la porta e vedo il biondo.
Lascia la valigia per terra e apre le braccia così io gli salto in braccio e metto la testa nell'incavo del suo collo,annuso il suo odore mentre piango e tremo e lui mi accarezza la schiena sussurrandomi di stare calma
"Dovrei entare" afferma la ragazza dietro di lui entrando in casa mia e appoggiando la valigia al muro.
Fede entra con me in braccio e mi appoggia per terra.
"Io vado a farmi un giro,quando potrò stare col mio ragazzo fatemi un fischio sbatte la porta la ragazza è io e fede ci abbracciamo
"Mi mancavi" sussurro
"Anche tu" sorride lui accarezzandomi la guancia
"Ti amo cazzo"
In un attimo non capisco più niente,le sue labbra sono sulle mie e io mi sento in paradiso.

Spazio autrice
È corto ma è l'ultimo capitolo.
Che dolci
Tranquilli faccio ancora un altro sequel.
La mia prima trilogia

quando si rimane da soli||Benji&Fede||Federico Rossi||Leggi questa storia gratuitamente!