tre

972 71 7

cazzo cazzo cazzo!
Iniziamo bene eh,mi sono svegliata tardi e devo essere a lavorare tra 10 minuti.
Corro in cucina e prendo veloce una tazza per poi rovesciarci dentro latte e cereali.
Mangio velocemente per poi lavare la tazza e correre al piano di sopra per poi entrare in bagno.
Mi sciacquo la faccia e mi lavo i denti velocemente per poi correre in camera.
Indosso dei semplici jeans neri e una maglia rosa per poi mettermi le Nike nere e correre al lavoro.
Inizio a correre sull'asfalto stando attenta a non beccare nessuno.
Mi scontro contro qualcuno e cado a terra.
Perché ho parlato?ho portato sfiga
Mi massaggio la testa e lentamente squadro la persona con la quale ho sbattuto.
Nike rosse,pantaloni neri,maglia nera,braccia tatuate...non ci credo.
Alzò veloce lo sguardo e per un attimo mi manca il respiro.
Il ragazzo davanti a me si alza gli occhiali e mi fissa
"Ci conosciamo?"ride divertito e io lo fisso con un sopracciglio alzato.
Metto una mano per terra e piega la gamba dandomi lo slancio per alzarmi.
"Sei serio?non ti ricordi davvero di me o stai facendo finta?"domando delusa
"Non mi ricordo di te,ceh mi sembra di averti già visto ma non ho idee di chi tu sia" la sua voce è troppo seria,lui è troppo serio.
"Federico no cosa dici!non ti puoi essere dimenticato tutto"urlo sbattendo i pugni sul petto del ragazzo e lui mi blocca i polsi.
"Federico!"sentiamo una voce gridare e ci giriamo
Una ragazza con delle forme perfette,capelli setosi color rame che svolazzano salta addosso al biondo e lui la tiene per le cosce e iniziano a baciarsi senza un domani.
Sta ragazza è davvero bella.
Indossa delle Adidas bianche,dei pantaloni neri,una maglia di lana nera con le maniche bianche.
È perfetta...lui...sta con lei....è la nuova fiamma di Fede che si diceva.
Inizio a correre come un razzo a lavoro.
Sono in ritardo.

quando si rimane da soli||Benji&Fede||Federico Rossi||Leggi questa storia gratuitamente!