Dormitorio dei Malandrini, 25 dicembre 1977, ore 9: 20

-Ragazzi! Ragazzi svegliatevi, forza, è Natale! Se no finiscono tutti i dolci in Sala Grande!-

I tre ragazzi vengono svegliati così da un Remus con uno strano sorriso malandrino sul volto.

Sirius, James e Peter scendono dal letto e si preparano, senza fiatare, mentre continuano a lanciarsi occhiate di ghiaccio.

Poi scendono di sotto in totale silenzio, mentre Rem cerca di instaurare una conversazione.

-Allora, avete dormito bene questa notte? Io ho fatto degli strani sogni, voi no?-

Gli altri lo guardano stupiti, ma non dicono niente. Arrivano in sala Grande e si siedono nel tavolo di Grifondoro, James e Sirius più distanti possibile l'uno dall'altro, e Peter addirittura dall'altra parte.

Mangiano tranquillamente finché Remus, stanco di tutto quel silenzio, si alza improvvisamente in piedi.

-basta! Mi avete stufato! Voi adesso smettete di mangiare e vi parlate!- grida sputacchiando pezzi di torta al cioccolato -e non mi interessa quanto ci mettete! Finché non vi siete chiariti io non vi farò più copiare i miei appunti, e non vi aiuterò con i compiti!-

-Questa si che è una minaccia...- mormora Sirius -okay, bene. Comincio io. James... mi dispiace. Non volevo dirti quello che ti ho detto, ero solo arrabbiato. Tu sei mio fratello, e lo sarai sempre. Anche quando sarai sposato o avrai dei figli-

-Beh, da un lato avevi ragione. Vi ho un po' trascurato in questo periodo, e mi dispiace. Grazie per avermi perdonato. Adesso è tutto a posto, giusto?- risponde James

-Giusto. Andiamo ad aprire i regali?- esclama Sirius

-Ragazzi!- li ferma Remus -stiamo dimenticando qualcosa!-

Tutti si voltano immediatamente verso Peter, che mangiucchia una fetta di torta con lo sguardo triste.

-Peter...- Remus si avvicina a lui -ci dispiace di averti trascurato, è solo che loro stavano litigando e... insomma, ti chiediamo tutti scusa. Vero ragazzi?-

-Peter, lo so che sono stato un amico terribile. Ma spero che tu possa perdonarmi- dice James

-Scusami, ma ero già abbastanza impegnato a litigare con James!- Sirius sbuffa -okay, questa non è assolutamente una scusa sensata. Mi dispiace, davvero-

-Non vi ricordavate nemmeno che esistevo! Siete stati orribili, mi avete profondamente deluso!- singhiozza Peter -perdonarvi? Solo se ognuno di voi mi da metà della sua scorta di dolci!-

-Metà della mia cioccolata?- Remus impallidisce -in fondo hai ragione, penso di essermelo meritato-

-Abbraccio di gruppo?- esclama James

I Malandrini sorridono e si abbracciano.

-Fatto il Misfatto- sussurrano insieme.

Nel frattempo, in un' indeterminata parte del cielo

-Beh, siamo stati bravi- dice lo spirito del Natale presente mentre attraverso una sfera osserva i Malandrini abbracciarsi

-Già, ottimo lavoro- risponde quello del Natale passato

-Si, adesso hanno fatto pace, ma il loro futuro è ancora nero- mormora cupamente lo spirito del Natale futuro

-Potrebbe sempre cambiare- lo rincuora quello del Natale presente -e poi adesso tocca a loro. Noi non possiamo fare più niente-

-Per fortuna che dobbiamo lavorare solo una volta all'anno, fare gli spiriti è davvero stancante- mormora lo spirito del Natale passato

-Hai totalmente ragione- dice quello del futuro -però sapete, il signor Black ha ragione. Dovremmo cambiare le nostre divise, queste sono davvero orrende-

Angolo Autrice
Okay, lo so, avrei dovuto aggiornare ieri. Ma il capitolo non era pronto e spero che mi perdoniate.

Spero davvero che questi capitolo sul Natale vi siano piaciuti.

Adesso dovrei cominciare a pensare allo speciale Anno Nuovo, ma non ho la più pallida idea di cosa scrivere. Voi avete qualche suggerimento?

Comunque, scusate se aggiorno così presto ma oggi sono tutto il giorno a casa di una mia amica e non avrò internet.

Regalo più bello che avete ricevuto a Natale?



Conversazioni tra Malandrini 2Leggi questa storia gratuitamente!