Capitolo 6

71 7 12

Poco dopo uscì mio padre

Si scusò con noi, ma Nam mi strinse di più a se, come per proteggermi

<<Ragazzi..... Io..... Io non so spiegare.... Ero arrabbiato, non voglio separarmi dai miei figli e da mia moglie.... Non un altra volta>>

Io ho un fratello e una sorella. Una sorella acquisita, dato che prima di mia madre, mio padre ebbe una storia con un altra persona

A pensare che ero già zia non sapevo se ridere o piangere, comunque...

Ritornammo in casa.... Nam non mi lasciò, ma venne in casa con me

Non ero la persona perfetta per lui.... Ero impacciata, impedita.... Non ero molto brava a scuola e nemmeno molto bella, ero un pò strana, ma non so come si era innamorato proprio di me....
.............................................

Passò la notte con me, dormimmo insieme nel mio letto.

All'inizio io stavo "sulle mie", non lo abbracciavo ed ero girata dalla parte opposta , imbarazzata

Poi lui mi abbracciò stingendomi a se....

Sentivo il suo corpo, il suo calore....

Mi girai con il viso rivolto verso il suo

Mi baciò

<<Buonanotte piccola.... Tranquilla, io ti proteggerò sempre>>

<<Buonanotte Nam, sei importante per me>>

Sorrise

Amavo quando mi chiamava piccola, non so perche....


Forse amavo lui e basta

.................................................

<<Piccola, sicura di non avere freddo?>>

<<Si Nam, tranqillo>>

<<Hai la pelle d'oca, non dire stronzate>>

Detto questo mi mise il suo giaccone nero

<<Adesso starai bene>>

<<Ma sei fuori?! Guarda che così ti congeli!!>>

<<Pfff.... Mica sono freddoloso come te>>

Alzai gli occhi al cielo

Come rovinare un bel momento livello Namjoon

<<Non voglio che prendi freddo ad un giorno dalle audizioni piccola>>

<<Tanto non sono brava come te o come Jimin o come Kookie.... Non avrò la fortuna di essere presa e capitare in una girl band con le mie amiche>>

Mi girò verso di se

<<Smettila>>

~•Strano è sinonimo di unico•~Leggi questa storia gratuitamente!