One shot pt.2

753 26 0

'Mamma vado a farmi una passeggiata in riva al mare...ci vediamo tra un po'
'Va bene tesoro..' La sento urlare dal bagno della nostra camera d'hotel dove siamo alloggiati per alcune settimane.
Mi dirigo verso il mare. C'è un bellissimo sole bello caldo che mi accarezza la pelle. Vado in riva al mare e inizio a camminare. Il sole riflette sull'acqua limpida del mare. Santo Domingo è una delle spiagge più belle al mondo. Metto le cuffie e accendo il mio iPhone, parte hit the light di Selena. Inizio a camminare e a guardarmi attorno, il sole riflette sulla mia pelle già abbastanza abbronzata per i giorni già passati al mare. Mentre cammino mi arriva un messaggio che ruba la mia attenzione da quello spettacolo di mare
'non abbronzarti troppo piccolina miracomando' sorrido a quel messaggio e rispondo subito.
'troppo tardi tesoro' il mio migliore amico è una delle persone a cui sono più legata in questo mondo. Mi ha sempre capita e aiutata soprattutto nei momenti più bisognosi. Mi risponde ancora
'Attenta che poi divento geloso' mentre rispondo, vado per sbaglio addosso ad un ragazzo, l'impatto mi fa cadere il telefono e le cuffiete.Lo prendo e immediatamente lo guardo, lo vedo sorridere, davanti a me vedo un ragazzo abbastanza alto,con una tartaruga da far paura,ha un paio di Ray-Ban e noto anche un piercing sotto al labbro.
'Scusami scusami scusami,ero sovrappensiero' faccio mezzo sorriso e il ragazzo davanti a me lo ricambia nel modo più dolce e bello in assoluto.
'Niente figurati,succede....tu stai bene?il telefono va?'
'Si grazie' sulle mie labbra compare un sorriso spontaneo. Sale un silenzio che dura un paio di minuti poi si sblocca nel parlare
'piacere Benjamin ma per gli amici Ben o Benji'
Allunga la mano verso di me e gliela stringo. La sua stretta è abbastanza forte
'Piacere Jennifer, per gli amici Jenn' sorrido ancora. Benji si toglie gli occhiali e mi perdo nei suoi occhioni azzurri, ad un certo punto noto un ragazzo che corre verso di noi.Un po' più alto del primo,magrolino, con il ciuffo biondo bellissimo, anche lui con gli occhiali da sole. La nostra attenzione si fissa sul ragazzo che ci sta venendo incontro.
'Finalmente, sei sempre il solito'
'Non rompere!' Si gira verso di me e mi guarda.
'Ciao io sono Federico' mi fa un sorriso e mi da un abbraccio e ricambio come se ci conosciamo da sempre.
'Jennifer...' Noto che mi continua a guardare,divento un po' rossa, mi sento in imbarazzo e Benji lo nota così decide di cambiare discorso subito...
'Io e Fede stiamo andando a bere qualcosa, fa molto caldo oggi...vuoi venire con noi'
'Mhh okay..."
Sorridono entrambi al si della mia uscita con loro,
Vado a mettermi degli short in albergo con una canotta e poi raggiungo i due ragazzi al bar della spiaggia. Un piccolo chiosco davvero carino, c'è abbastanza gente così non li vedo subito ma poi eccoli lì, anche loro si sono cambiati e sono la fine del mondo.
'Ciao ragazzi' do un bacio ad entrambi sulla guancia e mi siedo. Ordiniamo e il pomeriggio tra chiacchiere e risate passa in un lampo di luce. Sto veramente bene in loro compagnia. Due semplici ragazzi anche se abbastanza famosi con i piedi per terra. Mi hanno raccontato tutto di loro e mi hanno tanto colpito con la loro storia. È così strano come mi fanno dimenticare tutti i problemi che ho, sia con i miei e al loro divorzio appena accaduto, che con la scuola e molti altri.
Il tramonto sta facendo spazio alla luna così capisco che è l'ora di rientrare perché mia madre sarà già preoccupata. Mi alzo e prendo l'attenzione di entrambi che mi guardano.
'Ragazzi grazie per la giornata passata assieme, ma ora devo andare'
Abbraccio entrambi con un bacio sulla guancia e torno in albergo.
Dopo quel giorno ci troviamo sempre al solito posto. Mi sto affezionando troppo a questi due ragazzi anche se so che finite le vacanze non gli avrei più rivisti.
Sono le venti di sera quando sono distesa sul letto,mia mamma non c'è, non ho cenato ma non ho fame. Penso a Federico, alla sua bocca, al suo naso che morderei fino ad impazzire, i suoi occhi azzurri chiaro, alla sua brillantezza quando il tramonto si fa vivo.
Cerco il telefono, lo trovo accanto al televisore e lo prendo. Cerco il numero di Federico e decido di chiamarlo.
'Hey...'
'Ciao...' Risponde quasi subito
'Ti andrebbe di uscire con me ora? Per una semplice passeggiata?' Dico velocemente.
Sento silenzio dall'altra parte della cornetta e poi mi risponde
'Certo...dammi 10 minuti e arrivo da te'
'A dopo...'
Metto giù la chiamata e mi preparo. Decido di mettere un paio di jeans neri, con le adidas e sopra una semplice canotta rossa con del pizzo altrettanto rosso molto sexy. Prendo la borsa a tracolla, ci butto dentro il cellulare e portafoglio per poi scendere e uscire.
Bacio sulla guancia Fede e ci dirigiamo al mare. Ci sediamo negli sdrai di un bar a guardare il mare
'Ti penso sempre da quanto ti ho conosciuta...'
Mi giro verso di lui e sorrido. Il venticello del mare mi spettina un po' i capelli così lui mi prende una ciocca e me la mette dietro l'orecchio.
'...è da quando ti conosco che ho una voglia matta di baciarti'
Sorrido a quella frase, voglio baciarlo, voglio sentire ogni cm della sua pelle su di me.
'Fallo...'
Sussurro io. Mi bacia, sento le sue labbra sulle mie, iniziano a danzare dolcemente assieme. La sua lingua prende possesso della mia bocca. Appoggio le mie mani dietro al suo collo. Piano vado indietro finché non mi ritrovo sdraiata, con lui sopra. Le nostre lingue continuano a danzare, una danza infinita. Sento le sue mani sotto la maglietta che mi accarezzano i fianchi. Sorrido nel bacio. Non ho mai desiderato una persona così come quanto voglio lui. Ci stacchiamo per prendere fiato. Si sdraia accanto a me sulla sdraio e mi copre con la sua maglia,appoggio la testa sul suo petto e mi accarezza i capelli.
Lo guardo alzando la testa.
'Resterei così per tutta la vita'
Sul suo volto appare un dolce sorriso. Lo bacio ancora, bacio dopo bacio finché l'alba non si fa vedere, in quel mare bellissimo. Guardiamo l'alba e ritorniamo mano nella mano in hotel, mi invita in camera sua, per stare tutto il giorno assieme.
Non so cosa il futuro ci riserverà,se sarà una cotta così passeggera ma so di certo che di lui non mi scorderò mai. È unico nella sua bellezza.

One Shot Federico RossiDove le storie prendono vita. Scoprilo ora