Capitolo 31

4.3K 303 64

OMMIODDIOSANTAMADRADIVINA PRISONER È TRENTASETTESIMA SU FANFICTIOON

"Shawn!" grido saltando in piedi per poi indietreggiare spaventata.

Nessuna risposta.

"Shawn!" grido ancora più forte prendendo in mano la prima cosa che mi capita sotto mano ovvero maglietta usata puzzolente di mio fratello. 

"dimmi" dice preoccupato con ancora i capelli bagnati così come la maglietta.

Con la mano libera indico il mostro vicino alla finestra che sta continuando a fissarmi muovendo quelle sue zampette schifose.

"dio Miley seriamente?" ridacchia e io subito lo fulmino con lo sguardo.

"uccidilo" ordino lanciandogli in faccia la maglietta.

"ma guarda che è uno di quelli con le zampe lunghe, non ti fa niente-"

"ommioddio Shawn si è mosso" gli salto addosso avvinghiandomi con le gambe al suo bacino e stringendogli il collo con entrambi le braccia.

"okay okay lo uccido" dice tossendo e togliendo delicatamente le mie mani dal suo collo. Non appena metto i piedi a terra scatto verso la pirta della camera pronta a scappare se mai dovesse fare movimenti bruschi.

Lo vedo avanzare con passo ondeggiante, prende dalla mia scrivania un foglio su cui stavo facendo gli esercizi di chimica. Ma tanto non riesco nemmeno a copiare il testo in modo giusto quindi tanto vale che vada a coltivare barbabietole da zucchero che tanto sono ovunque.

Improvvisamente mi ritrovo l'essere schifoso a cinque centimetri dal naso, con un gesto fulmineo alzo il gomito destro e mi giro su me stessa urlando come quando ho scoperto che Angelina e Brad si erano lasciati.

Intanto accade tutto a rallentatore, il mio gomito oltre che a colpire il foglio di chimica che cade per terra così come il ragno, prende anche il setto nasale di Shawn che si è messo troppo vicino a me.

"ma sei completamente impazzio?!" urlo rossa di rabbia fregandomene altamente del suo naso rotto "io mi chiedo che cazzo tu abbia dentro a quella testa bacata! Ti avevo chiesto solo di uccidere quello schifo e invece no! Dovevi fare il simpatico! Beh notizia flash se vuoi farti del male basta che mi cogli di sorpresa" continuo.

Lui ha ancora una mano sul suo naso e solo ora vedo del sangue.

Oh no, non adesso senso di colpa, ti prego!

Oh fanculo.

Prendo un bel respiro e mi avvicino a lui alzandogli di poco il mento togliendoli poi delicatamente le dita.

"mi dispiace" sussurro abbassando lo sguardo "forse quando mia madre a tre anni mi fece fare danza gestuale perchè diceva che ora scoordinata non aveva poi tutti i torti" penso tra me e me ricordandomi i due anni peggiori della mia vita.

"porca puttana Miley sei peggio dei carcerati" dice dopo pochi secondi fissando il sangue sul suo medio.

Ridacchio, e non l'ho nemmeno fatto apposta.

"vieni" dico prendendogli una mano e sento subito la scossa familiare che mi fa rabbrividire.

Lo trascino verso il bagno e gli intimo di sedersi sulla tavoletta del water mentre cerco delle robe per medicarlo.

"non mi serve" borbotta mentre io sono ancora acovacciata che cerco un bel cotton fioc.

"oh ma stai zitto"

Mi giro con in mano il barattolo degli stecchetti sorridente, li avevo comprati perchè avevo visto un tutoriale su come fare le sopracciglia on fleeck usando i cotton fioc e alcol.

Per due mesi ero senza sopracciglia ma ho scoperto che i peli non ricrescono, ma fortunatamente a me sono ritornate due cespugli come prima.

"perchè sei in piedi?" chiedo alzando un sopracciglio.

"non mi ascolti mai, sempre a far-" inizio a borbottare quando improvvisamente sento qualcosa di caldo e morbido sulle mie labbra. Apro gli occhi e li incrocio verso il naso.

Prima ancora che possa capire cosa stia accadendo si stacca lasciando che un senso di vuoto mi sommerga, rinizio a respirare.

"Miley" mi sussurra a pochi centimetri dal mio viso "ti prego promettimi che starai lontana da Cameron"

"perchè?" chiedo indispettita, ecco che ritorna a fare il capo.

"non posso dirtelo, per favore non arr-"

"io non mi arrabbio se tu mi dici il perchè"ringhio.

Perchè deve sempre rovinare tutto!

"ti ho detto che non posso" continua e vedo che stringe i pugni lungo i fianchi.

"bene" dico superandolo incazata nera e uscendo da quel bagno di merda.

"dove stai andando?" urla incazzato seguendomi.

"non te lo dico, sai com'è non posso" lo prendo in giro guardandolo negli occhi per poi entrare in camera sbattendo la porta dietro di me.

"oh Miley eddai" sbuffa aprendo le braccia non appena entra in camera.

"senti Shawn mi sono scassata altamente il cazzo dei tuoi scleri da bambinetta mestruata! Ogni volta tiri in mezzo Cameron come se fossi una neonata che non sa nemmeno di essere al mondo" urlo puntandogli un dito contro il petto.

"non ho mai detto questo" ringhia a sua volta facendomi scoppiare a ridere istericamente.

"ma ti senti quando ti parli?!" sbotto prendendo il cellulare dalla carica e infilandolo nella tasca del giaccone.

Inizia a respirare velocemente mentre io mi avvicino a lui pronta per andare a fare una passeggiata.

Cerco di superarlo ma lui mi si para davanti.

"spostati" gli ordino facendo la dura.

"Miley" sussurra rilassandosi "ti prego non andartene"

No Shawn non fare il dolce con me perchè sono incazzata.

Mi guarda insistentemente negli occhi facendomi imbarazzare, cerco di abbassare la testa o comunque spostarmi dal suo campo visivo quando la sua mano circonda la mia schiena facendomi scontrare al suo petto.

"i wish that i could wake up with amnesia, and forget about a stupid little things" mi sussurra all'orecchio.

"cos'è?"

"l'anticipazione della canzone dei quattro punk" ridacchia "non dirglielo che te l'ho fatta ascoltare se no mi uccidono ma mi è uscita di botto"

"hai una bella voce" sussurro incantata fissando le sue labbra.

"ti ringranzio" sorride.

IO ADORO AMNESIA, DAVVERO E NON POTEVO NON METTERLA.

ho preso otto e mezzo in italiano e non potrei essere più felice ma ho anche scoperto che i LipGloss di Kylie non ci sono in italia e quindi non so che regalo di natale fare alla mia migliore amica.
Se avete idee ditemelo che io sono nella merda

mmmh dovevo dire una cosa figa che però non ricordo....

ascoltate Human e Love me now io le adoro personalmente.

sto leggendo lettera ad un bambino mai nato della fallaci e ve lo stra configlio, è un libro scritto molto bene e in maniera sintetica e racchiude un tema che riguarda molto questa generazione ( aborto/ ragazze madri)

è da una settimana che dormo solo 6 ore a notte e sono fusissima ve lo giuro.

LOVE UUU

***calum nella copertina è da stupro ve lo dico****

Prisoner || Shawn MendesLeggi questa storia gratuitamente!