chapter 24

14 2 0

Sono davanti casa sua.
Busso due volte alla porta,e poi la sento aprirsi.
Ma è possibile che ogni volta che vedo questa ragazza non capisco più nulla?
"Ehi..."Dice sorridendomi,con un velo di imbarazzo.Solo ora mi accorgo che la stavo fissando.
Stupido.
Indossa una felpa chiusa,di colore nero, che gli arriva poco più sopra delle ginocchia.Ha dei calzini anche essi neri,che coprono quasi tutto il polpaccio,e delle scarpe nere.
I capelli sono sciolti,e le cadono dolcemente sulle spalle.
"Oh...ehm ciao."Riesco a dire con aria impacciata mettendomi la mano dietro al collo.
"Vieni entra."
"Ok."
Ricordo bene questa casa,ricordo quando sono stato qui con lei.
Dove avevo ammirato il suo corpo perfetto.
"Andiamo in camera mia."Dice,la sento ansiosa.
"Qualcosa non va?".
"No...è che devo parlarti."
Mi aspettavo qualcosa di diverso ma,sono comunque felice di passare del tempo con lei.
Quando arriviamo in camera sua,lei si siede sul letto con la schiena poggiata al muro,mentre io prendo posto su una poltrona davanti al letto.
Questa stanza mi ricorda ancora di più quella sera.
"Devi parlarmi di quello che è successo oggi percaso?".Le chiedo.
"Già..."
"Vai allora,sfogati,fa bene lo sai?"Sorrido e lei fa lo stesso con me.
"Alcune volte mi capita di avere forti attacchi di male di testa.Sono causa degli incubi che vivono in me,è difficile dominarli costantemente,così alcune volte cercano di soffocarmi e farmi impazzire.Fino ad ora non ci sono riusciti.Di solito piango lacrime di colore nero.Sono le loro urla,che sento nella mia testa e che non riesco a trattenere.Ho questi attacchi quando sono particolarmente debole o stressata,così i demoni ne approfittano,perché mi vedono meno potente."
Capisco che è dura per lei.
"Non mi interessa,questo non cambierà il mio giudizio su di te,tu rimarrai sempre la stessa Claudia.
Ma...quello che è successo oggi...dico tra noi due insomma...che si fa?"Riesco a dire.
La sua faccia muta in un espressione di tristezza.
"Non...ti ha fatto nessun effetto?"Sento il mio cuore andare in frantumi.
"Cazzo se mi ha fatto effetto Stiles..."Mi viene da sorridere,e poi adoro quando è volgare,soprattutto con me.
"Posso sapere perché ti sei allontanata da me allora?"
Aspetta qualche secondo prima di parlare,ma poi di decide.
"Io...ero scioccata per l'accaduto e avevo bisogno di rimanere sola,per un po'..."
"Allora...che si fa adesso?"
"Non lo so Stiles,non lo so."Si mette le mani sul viso,e si copre gli occhi.
Mi alzo dalla sedia per andare davanti a lei.
Tolgo delicatamente le sue mani dal suo volto,che da questa prospettiva sembra ancora più bello.
E le sue labbra,cazzo,le sue labbra.
Mi guarda per qualche secondo,ma poi prende il mio viso,e le sue labbra toccano le mie.
Claudia mi bacia con una tale potenza da farmi trattenere il fiato,mi attira e mi possiede.E ricadiamo entrambi in quello che sembra un vortice senza via d'uscita.
Una morsa letale che non vuole dividerci.
Perche' io la amo.

Nightmare-Stiles Stilinski Read this story for FREE!