Capitolo 1

2.6K 184 48

Pov's Emily

I miei occhi focalizzano la persona che si sta avvicinando a grandi e lenti passi,mentre i tacchi bassi producono un suono che rimbomba per tutto il corridoio.

Riconosco la donna nel momento in cui si avvicina alle sbarre e mi fissa intensamente.
Mi alzo e le vado incontro,osservandola attentamente.
"Tu...Sei il Diavolo?Non è vero?"
La mia voce è tremolante,sicuramente dal fatto che questo posto triste mi ha risucchiato tutta l'energia e le forze che mi tenevano molto tempo fa in piedi.

O forse è l'assenza di lui.

"Puó darsi."
Risponde decisa fissandomi con i suoi occhi color carbone,mentre io rido leggermente.
"Avanti,fatela uscire"
Ordina alle guardie dietro alle sue spalle.
"Cosa?!È percaso impazzita Signora Waller?Ci ucciderà tutti!"
Esclama un uomo basso dalla pelle bianca mentre altri imitano la sua reazione.
"Sta zitto e ubbidisci"
Ribadisce la donna.

La guardia si avvicina tremando leggermente,mentre estrae dalla tasca le chiavi della cella.
La porta si apre.Cosí come qualcosa nel mio cuore.
Sento un pizzico della famosa libertà che mi circondava tanto tempo fa.

Respriro.

Seguo la Waller a passi svelti quanto i suoi,mentre ridacchio chiedendo ogni tre secondi dove ci stiamo dirigendo.
Non risponde,bensí prosegue piú velocemente fino ad arrivare al cortile di fuori.
Dove là mi aspettano delle facce mai viste.
Facce strane.
Facce uniche.

Oh...Che bella gente.

Ognuno di loro ha un aspetto che lo caratterizza,un qualcosa che li rende unici,si nota dai loro sguardi e dal loro aspetto.

"Deadshot.
Infallibile cecchino.L'uomo che non sbaglia mai un colpo.
El Diablo.
Incredibile persona che produce fuoco di sua spontanea volontà.
Killer Croc.
Lui in pratica,è un c-"
La fermo allungando una mano,in segno di smetterla con tutte queste chiacchere.

"Oh cara mia Dittatrice,
non ho bisogno di queste inutili presentazioni.
Sai non ne capisco il motivo,sinceramente.
Ah e quella giacca verde ti sta da schifo,non ringraziarmi."
Le dico sorridendo e rivolgendomi anche agli altri.

Volto lo sguardo e rivedo i volti nuovi,uno per uno.

Oh,una Strega che vola.
Interessante.

"Rose...
Stammi bene a sentire,da ora in poi,tu che lo voglia o no,farai parte della Suicide Squad.
Dovrai combattere il crimine che si diffonde nella città e dovrai sconfiggere i nemici.
Sono stata abbastanza chiara?"

È possibile non sbattere le palpebre per cosí tanto tempo?
Credo di no.

Guardo per la millesima volta le facce intorno a me e sorrido perchè mi sembra che mi assomigliano.
Sembrano pazzi.
Come me.
Forse loro mi capiscono.

Ma l'idea non mi entusiasma,infatti il mio obbiettivo non è quello di far parte di una stupida comitiva che combatte i miei alleati.

Il mio obbiettivo è tornare dal mio Joker.
Il mio amato Clown,che mi sta aspettando.

"Oh non se ne parla neanche!
Non mi piace quest'dea e poi non prendo ordini da nessuno,apparte il mio Re,lo dovresti sapere."
Incrocio le braccia e fisso uno dei famosi eroi della squadra,che ha un aggeggio rosso sull'occhio.
È buffo.

"Che bambina.."
Sbuffa il tipo,alzando gli occhi al cielo per poi ghignare dalla situazione.
"Hai qualche problema,caro mio?"
Gli chiedo seria e fulminandolo con lo sguardo.

"Smettila di fare i capricci,tesoro."
Ribadisce lui.
"Rose,sono io qui quella che prende le decisioni e se non fai quello che ti ordino,avrai vita molto breve,sappilo."
Si sistema la giacca e raddrizza la schiena,per scrutarmi meglio.

"Ma davvero?..."

Ci sono solo poche guardie attorno a me,ma la via per il cancello è libera.
Penso ad una strategia di fuga,qualcosa che mi renda veloce.
Devo essere svelta e rapida.
I miei piedi iniziano a correre piú veloce che possono,verso la libertà che mi aspetta a braccia aperte.

Corro,corro,corro.

***
Buongiorno a tutti!

So che il capitolo è corto,ma come vi ho già detto,adesso non ho abbastanza tempo per scriverne uno lungo.
È già tanto per me,che aggiorno.😊

Spero che il sequel vi piaccia cosí tanto come il primo libro.

Ciao!❤

The Joker 2Leggi questa storia gratuitamente!