For every story tagged #WattPride this month, Wattpad will donate $1 to the ILGA
Pen Your Pride

Capitolo 19

4.7K 289 70

- Victor...Io....io....- ho cominciato a balbettare.
Non so proprio cosa devo dire, come mi devo comportare...
Dio ! Che situazione imbarazzante !
Non mi sento di dirgli "ti amo", io non lo amo, io non posso amarlo !!
Che cosa direbbe mio padre ?!
La figlia di un cacciatore supremo che si innamora di un Vampiro... No, ancora meglio.... Di un principe dei Vampiri !

Guardo Victor che sta ancora fissando le nostre mani ancora unite.
Mamma mia, com'è carino !
No, Isa ! Togliti questi pensieri dalla testa !
Ho tolto le mie mani dalle sue appoggiandole sulle mie ginocchia.
Solo in questo momento Victor mi guarda in faccia ancora sorridente.
Mi sta rendendo la situazione ancora più difficile di così !!
- Perché stai sorridendo ?- gli ho chiesto alzandomi dalla sedia.
- Perché non mi hai detto ancora niente.- risponde lui alzandosi in piedi.
Certe volte non lo capisco proprio... Cosa c'è di positivo per lui in questo ?
- È allora ? - dico incrociando le braccia.
- Se non ci tenevi a me sicuramente me lo dicevi adesso, in questo momento....- risponde avvicinandosi a me.
- Mica ho detto che ricambio i tuoi sentimenti.- rispondo in un modo freddo.
- No, hai ragione. Però il tuo silenzio mi dice che almeno un po ci tieni a me visto che hai paura di ferire i miei sentimenti.- risponde arrivando d'avanti a me poggiando la sua gelida mano sulla mia guancia che letteralmente va a fuco.
Quello che dice ha senso...
Ma io non posso.... Non posso....
Mi devo soltanto convincere, devo combattere quel sentimento.
È soltanto la questione della forza di volontà e di tempo.
Cela posso fare !

Mi metto a ridere e tolgo la sua mano dalla mia guancia.
- Questa si che era buona! Hai mai pensato di fare il comico?- chiedo facendo due passi indietro.
Victor al inizio mi guarda un po' stupito dal mio comportamento, ma dopo un po si mette a ridere pure lui.
- Oh mia piccola e sciocca Isabella.- dice ridendo.
- Perché sarei sciocca ?- chiedo un po irritata.
- Non so se hai notato ma quando dici le bugie ti mordi il labro... Sappi che è da quasi 3 minuti che stai massacrando quel povero labro.- dice lui indicando con il dito le mie labbra.
Mi copro subito la bocca con la mano dal imbarazzo.
Ma come è possibile che uno che conosco da poco sa più cose di me che io ?!
Vedo Victor avvicinarsi lentamente nella mia direzione, più lui si avvicina più passi al indietro faccio io, finché la mia schiena non tocca il duro e gelido muro fatto di pietra.
Il Vampiro si mette d'avanti a me, appoggiando le sue mani sul muro intrappolandomi al loro interno.
Il mio cuore va a mille... No, anzi, a duemila!
- Adesso non mi scappi piccola..- dice Victor aprendo leggermente la bocca avvicinando le sue labbra alle mie. Sento il suo respiro che si mischia con il mio, il suo naso che sfiora il mio.
Tocca le mie labra con le sue, ma non mi bacia.
Ad un certo punto sento qualcosa in me che si accende, e senza volere lo bacio io. Lui ricambia subito.
È una sensazione bellissima, unica, indescrivibile. Il suo bacio è così freddo ma caldo allo stesso tempo.
Sento le mani di Victor che scivolano lungo il mio corpo e si fermano ai miei fianchi.
Sento la sua lingua che accarezza dolcemente la mia.
Non posso fare a meno di stringere la sua faccia tra le mie mani, intrappolandolo nel mio bacio...
Lo so che è sbagliato, ma in questo momento la ragione ha fatto lo spazio alla passione.
Dopo un paio di minuti le sue labbra si staccano dalle mie. Lui mi guarda dritto negli occhi, siamo tutti e due letteralmente senza fiato.
Mi sorride leggermente,io ricambio.

Ad un certo punto vedo i suoi l'occhi diventare rossi come il sangue.
- Victor che cos...- non ho nemmeno il tempo di finire la domanda che vengo sbattuta contro il muro dopodiché cado per terra con la schiena che grida dal dolore.
Subito dopo sento una mano che mi stringe il collo, costringendomi ad alzarmi.
- Zitta ! Non parlare!- dice Vampiro stringendo sempre di più la mano.
Respirare ha cominciato ad essere più difficile del solito.
- Victor....- ho detto cercando di liberarmi dalla sua presa, ma lui si è messo semplicemente a ridere...
Divertito ha avvicinato la sua faccia al mio collo anusandolo tutto.
- Che buon odore che hai...- dicendo questo mi ha leccato lungo tutto il collo facendomi venire i brividi.
- Vict....- le mie parole vengo interrotte da qualcosa di molto affilato che mi punge il collo.
Subito dopo sento un liquido caldo che mi scende lungo il collo. Solo a questo punto mi rendo conto che Victor mi ha morso...
Non fa molto male, ma più tempo passa più mi sento debole...
- Basta Victor...- ho detto nella speranza che si staccasse da me, ma lui ha continuato a bere il mio sangue.
Dopo un po non avevo nemmeno le forze di tenere gli occhi aperti.
- Fermati....- erano l'ultime parole che sono riuscita a dire prima di cadere nel buio più totale....

__________
Salve a tutti !
Scusate per l'attesa ma ultimamente non avevo il tempo per scrivere.
Cercherò di recuperare il tempo perso.
Grazie per la pazienza e grazie a tutti quelli che seguono la mia storia, siete la mia ragione per continuare. ❤💕

La Sposa Del Mostro (In revisione)Leggi questa storia gratuitamente!