Ore: 10:18

Io e Andrea siamo appena saliti sul treno.
Sono troppo nervosa.
Chissà che faccia farà appena mi vedrà.
Veramente, in questo momento sto amando il lavoro di Andre.
Quelli per cui lavora non potevano fare scelta migliore!
Cioè, Modena.
Modena!
Questa sì che si può chiamare "coincidenza", o forse destino?

-Sono felice che abbiano scelto Modena.
Dico sorridendo.
-Ma non l'hanno scelto loro, analizzano ogni hotel d'Italia e mi mandano in base al bisogno che ha l'hotel interessato, altrimenti chiamano loro.
-Allora sono felice che l'hotel di Modena abbia bisogno di te.
Ride, poi io poso la mia testa sulla sua spalla, addormentandomi.
Odio svegliarmi prima delle 11 in estate, anche se è appena iniziata.

Andrea mi sveglia dolcemente scuotendomi con delicatezza.
-Hily...
-Mh?
-Siamo arrivati.
Spalanco gli occhi ricordandomi che sono in treno.
Scendiamo, io lo supero e scendo correndo.
Wow, sono a Modena.

-Cavolo, che entusiasmo!
Mi prende in giro mio fratello, interrompendo i miei pensieri.
Arriviamo nella nostra nuova casa, è molto bella e abbastanza grande per due persone.
Molto spaziosa, come piace a me.
Ha due piani, come la casa precedente, infatti un po' ci somiglia.

Salgo nella mia nuova camera.
È stupenda!
Anch'essa spaziosa e ha già un letto matrimoniale in legno.
Il materasso è morbidissimo.
Sistemo le prime cose nella mia camera.
Poi aiuto Andrea a disfare le valigie.
Mancano ancora parecchi mobili ma a quelli ci penseranno quelli del trasloco.
Ora quello che interessa a me è rivedere Benjamin.

Prendo il cellulare e scrivo un messaggio a Violet, mi ha detto di tenerla aggiornata su tutto.

"Ehi, siamo arrivati! È tutto così eccitante! Hai scoperto dove abitano i ragazzi?"

La risposta non tarda affatto ad arrivare.

"Eww sono contenta per te! Ci ho messo tanto a non far sospettare nulla a Fede, ma me lo sono fatta dire, ora ti mando l'indirizzo."

Me lo manda in men che non si dica e io me lo segno sul navigatore del telefono.
Non è molto lontano da casa mia... oddio siamo pure vicini di casa!
Che io sappia Benjamin e Fede non abitano insieme, ma devono per forza essere insieme ora, per scrivere nuove canzoni o qualcosa del genere.
Okay, vado.
Vado?
Sì, vado.

Scendo e avverto mio fratello.
-Andre, io esco!
-Cosa? Di già? Ma se non conosci neanche la città!
-Tesoro, ho il mio amato navigatore con me. Vado da Benjamin.
Mi guarda con espressione maliziosa.
-Divertiti...
Che spiritoso.
Esco e mi dirigo correndo a casa sua seguendo il navigatore.
Non sto guardando dove vado e sono di fretta perciò vado a sbattere contro qualcuno.
È una ragazza.
Avrà all'incirca la mia età, forse un anno o due in meno.
È poco più bassa di me e ha i capelli rossi lunghi, gli occhi marroni e un sorriso smagliante sul volto che viene sostituito da un'espressione spaesata.
-Scusami, non ti avevo proprio vista! Ero distratta sul mio cellulare.
Dice lei indicandomi il telefono in mano.
-Tranquilla, in realtà è colpa mia, sono di fretta e quindi correvo.
-Okay, ma... Non ti ho mai vista prima.. e io conosco tutti qui...
-Mi sono appena trasferita con mio fratello, lì infondo all'angolo.
Annuisce senza smettere di sorridere.
-Ah, che bello! Allora piacere, io mi chiamo Giulia.
-Ciao, ehm... Hilary.
Dico stringendole la mano con forza.
-Mi piacerebbe rimanere a parlare, ma come ti ho detto sono di fretta, ciao!
E corro via.
-Okay, allora ci si vede in giro!
La sento dire. Alzo il pollice in su continuando a correre.

Zitta e Baciami. [Benjamin Mascolo] {B&F}Leggi questa storia gratuitamente!