Cappy 18

2.4K 161 42

P.o.v Narratrice 

Il grande giorno per le tre coppie era arrivato, i loro sogni stavano per avverarsi: avrebbero sposato i loro grandi amori.
Delle 4 amiche, solo una persona stava ancora aspettando la richiesta, ma quest'ultima ancora non arrivava.
Mille domande la tormentavano, non l'amava cosi tanto? aveva dei dubbi sul loro rapporto? Cosa? cosa? COSA! 

-"Lu-chan?-" fu la turchina a risvegliare la bionda dai suoi pensieri.
-"Oh, ehm, dimmi levy-chan-" rispose abbozzando un sorriso, meglio che poteva.
Solo dopo si accorse che, le tre future spose, indossavano i loro magici vestiti bianchi.
Alla bionda, vennero le lacrime agli occhi talmente era felice, ma anche onorata da fare da accompagnatrice a Levy.
La damigella di Erza, che indossava un magnifico abito bianco e lungo, con un corpino a cuore tempestato di pagliettes, era Mirajane, che indossava un'abito rosa antico corto davanti e lungo dietro, con il corpino a cuore disegnato da dei ghirigori neri e tacchi neri.
La damigella di Juvia, che indossava un perfetto abito bianco e lungo, aderente dal corpino di pizzo fino a sopra il ginocchio, dopo di che, cadeva a terra con una breve gonna con lo strascico, era Wendy, vestita da un dolcissimo vestito turchese, con il corpino sempre a cuore e la gonna ampia fino alle ginocchia, i capelli acconciati con delle treccine lunghe alle francese e ai piedi portava dei semplici sandali che si allungavano fino sopra la caviglia con le stringhe neri brillantinati con un po' di tacco.
L'amica della bionda, Levy, portava un vestito color bianco, con il corpetto che aveva delle spalline larghe che le ricadevano sulle spalle, un motivo di ghirigori ricopriva la parte superiore del corpetto, mentre l'abito scendeva con una gonna ampia a balze fino a terra. mentre la nostra Lucy portava un semplice vestito verde con un ampia gonna fino alle ginocchia, corpetto a cuore semplice ma il tutto tempestato di brillantini, con un tacco alto nero.
Le famiglie delle spose erano tutte li, ad aggiustare anche il più piccolo dettaglio per far si che il matrimonio delle rispettive figlie andasse per il meglio, come loro meritavano, d'altronde. 
Una volta finite le raccomandazioni, lacrime, i "Che dio ti benedica!" arrivò la limousine, che portava tutte le spose con le loro damigelle alla chiesa. 

Nel frattempo, tre ragazzi con abiti da cerimonia, e una rosa nella tasca di ognuno, si stavano aggiustando per il meglio. Mentre un altro ragazzo dai capelli rosati, fremeva per quello che stava per fare, e si ripeteva il piano nella mente almeno dieci mila volte per evitare qualsiasi inconveniente. 
-"Vuoi stare calmo?-" Sbottò il turchino vedendo il Dragneel cosi in ansia, mentre quelli in ansia dovevano essere i tre.
-"o..okay. sto calmo.-" borbottò Natsu, mentre i corvini, si davano l'ultima spazzolata di gel ai capelli. 
-"Andiamo?-" alla domanda del turchino, susseguì un silenzio. Si stavano preparando mentalmente. La loto vita stava per avere una svolta. E CHE SVOLTA!
-"ANDIAMO!-" gridarono i quattro. 
E andarono verso la limousine che li avrebbe portati alla chiesa. 

Arrivati alla chiesa, un'ondata di gente vestita elegante li aspettava all'entrata della chiesa, chi giudicava, chi squadrava, chi piangeva per la commozione, chi indicava, chi parlava e ridacchiava serenamente, chi si metteva d'accordo per il regalo, il fotografo che si dava alla pazza gioia, guardava furtivo le ragazze invitate con i vestiti striminziti, beh, d'altronde, come non dargli torto? Ma continuiamo la lista, c'erano anche quelli che aspettavano in ansia le spose, pronte a fare scatti fotografici degni della mostra di Van Ghog e le famiglie delle spose che facevano amicizia mentre alcune gia si conoscevano, e conversavano animatamente con le lacrime agli occhi, parlando magnificamente delle loro figlie. Ormai cresciute. Ormai non erano più bambine. Eh, sembrava ieri che avevano perso il loro primo dentino, il loro primo giorno delle elementari, medie e liceo. Eh, come passava il tempo!

Gli sposi erano arrivati! Tutti dentro! 

La chiesa era gigantesca, con fiori ovunque, in attesa anche loro delle spose, tutti gli invitati presero posto, e i tre sposi si misero in piedi, in ansia e attesa delle loro compagne. 
quando all'improvviso, un sussulto della plebea fece eco nella chiesa. 
L'organo iniziò a suonare le strofe della celebre canzone matrimoniale, e le spose avanzavano verso l'altare con accanto le loro rispettive damigelle. 
In un batter d'occhio, le famiglie scoppiarono in lacrime commosse dalla scena. 
La cerimonia, andò per il meglio. 

*||She's Mine.||*-FairyTail [Completata]Leggi questa storia gratuitamente!