Capitolo 10

4K 172 4

Ieri, dopo essere tornata a casa, mi sono subito lanciata sul letto, con un mal di testa che non mi faceva neanche pensare in modo opportuno. Ero così tanto confusa da quello che era successo circa un'oretta prima, che mi sono addormentata all'istante.

Adesso,però, è proprio ora che mi alzi dato che non posso saltare la scuola. Purtroppo...

Con mio grande rammarico, mi alzo dal mio amato letto ,vado in bagno a farmi una bella doccia e poi mi vesto, mettendo una maglietta corta fin sopra l'ombelico e dei leggins neri,una giacca dello stesso colore e le mie amate adidas.
Poi metto un filo di eyeliner e del mascara, dato che non ho molta voglia di truccarmi.

Cerco di svegliare le due belle addormentate, per non rischiare di arrivare tardi a scuola ma ovviamente è una cosa impossibile da fare.

"RAGAZZE SVEGLIA!"urlo ,e loro mi rispondono tirandomi addosso dei cuscini, facendomi finire per terra come una pera.
"Un po' di educazione"esclamo "Aaah,le ragazze di oggi!"dico poi, e loro mi tirano altri cuscini.
"Dai Ari prepariamoci che è tardi" dice Eli, scendendo finalmente dal letto.
"Okay"le risponde la rossa ,ancora mezza addormentata.
"Che ragazze pigre..."sussurro, ma credo proprio mi abbiano sentito.
"Che?"chiede Ari, alzando un sopracciglio.
"Ho detto che...che tazze grandi..."dico prendendo due tazze in mano, pessima scusa.
"Si certo,proprio grandi"dice Eli, e scoppiamo a ridere tutte e tre.

Ad un tratto sentiamo bussare alla porta.

"Vado io!!"urlo alle mie amiche,incamminandomi.
"E che importa?"chiede Eli urlando,molto gentilmente.

Apro e vedo Nash e Matt sull'uscio della porta.

"Hey ragazzi!"li saluto,saltando addosso a Nash e,subito dopo, Matt si allunga verso di me e mi da un bacio, lasciandomi di stucco, stessa reazione che ha Nash.

"Ehm,cosa mi sono perso?"chiede confuso e né io né Matt apriamo bocca.
"Okay è ora di andare"dico poi,cercando di cambiare argomento, tremendamente imbarazzata.
"Si, è proprio ora..."dice poi Matt,quasi nel mio stesso stato.

Cretino, sei stato tu a baciarmi davanti a mio fratello, cosa vuoi adesso?

"Sorellina,dimmi un po',sono carine le tue compagne di stanza?"chiede Nash, ammiccando.
"No ,sono due cessi. Sono piene di brufoli su tutta la faccia...molto raccapricciante "gli sussurro,ovviamente mentendo.

Non voglio che faccia la corte alle mie compagne di stanza, e so già che vedendole ci proverebbe all'istante.

"Ma io a quanto ho vist-" interrompo Matt posando "gentilmente" la mia mano sulla sua bocca.
"Jane noi siamo pron-"Eli si interrompe tutto d'un colpo,vedendo Nash.
"Ehi Nash!"lo saluta lei.
"Eli?"chiede Nash sorridendo.

Questi due si conoscono? Perché non me l'ha detto nessuno?

"Vi conoscete?"chiedo subito,abbastanza confusa.
"Beh, lei è la sorella di Cameron, il mio migliore amico, quindi è ovvio che ci conosciamo"spiega Nash,con tono contento.

Mi ero dimenticata di questo particolare. Perchè sono così stupida?

"È quello che mi domando sempre"

"Andiamo,piccola?"mi chiede Matt ,sorridendomi, mentre io arrossisco leggermente per il soprannome con il quale mi ha chiamata.
"Okay"gli dico "Ragazze io vado"dico poi alle mie amiche.
"Che ce ne frega!"risponde Eli, acida.
"CIAO JANE, A DOPO"urla Ari dal soggiorno.

Non sono per niente diverse queste due, no no...

Matt e Nash si mettono a ridere, mentre io li trascino via, per evitare di fare tardi a lezione.

Brittle Souls [IN REVISIONE]Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora