♦Glossario di definizioni

12.7K 219 113
                                                  

Estratto da Viaggio nel mondo LGBT+ di GeeeWonderwall

-

Questa breve guida è volta a fornire chiarimenti e informazioni riguardo il mondo LGBT+.

Cominciamo col chiarire la differenza fra identità di genere, modo di esprimersi, sesso biologico e orientamento sessuale.

Cominciamo col chiarire la differenza fra identità di genere, modo di esprimersi, sesso biologico e orientamento sessuale

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Identità di genere
Indica il genere al quale la persona sente di appartenere. È un'interpretazione di sé. Ci si può sentire uomini o donne o qualsiasi altra sfumatura a metà fra uomo e donna. Non è direttamente correlato con il modo in cui la persona si esprime, con il proprio sesso biologico o con il proprio orientamento sessuale. Una persona può interpretare se stessa e definirsi uomo a prescindere dal modo in cui si veste, dal proprio sesso e dal genere e/o sesso dal quale si sente attratta.
Nota: esistono più di due generi. Oltre a uomo e donna esistono tante altre sfumature, come per esempio agender o genderfluid (che vedremo più avanti).

Modo di esprimersi
È il modo in cui una persona esprime la propria identità. Sono i vestiti che indossa, il taglio dei capelli, il trucco, il modo di parlare, il modo di interagire con gli altri, gli atteggiamenti e i comportamenti che assume di volta in volta. Ogni persona è libera di esprimersi come meglio crede, di seguire stereotipi di genere o di infrangerli, a prescindere dalla propria identità di genere.

Sesso biologico
È ciò che definisce una persona maschio o femmina. Sono gli ormoni, i cromosomi, gli organi sessuali e genitali. Una persona può interpretarsi e definirsi uomo o donna o altro (identità di genere) a prescindere dal proprio sesso maschile o femminile.

Orientamento sessuale e/o romantico
Indica l'attrazione fisica (sessuale) e/o emotiva (romantica) e/o spirituale che prova una persona. L'attrazione può essere solo di un tipo (ad esempio solo sessuale) o di più tipi combinati (ad esempio sessuale e romantica insieme).
L'attrazione può essere rivolta verso persone dello stesso sesso/genere del soggetto (omosessualità), verso il sesso/genere opposto (eterosessualità), entrambi o nessuno, a seconda del soggetto.
Si tratta di esperienze soggettive ed esistono varie sfumature (da cui sono state tratte definizioni sommarie).

Un consiglio importante
La lingua italiana è costruita in modo tale che ogni parola (pronomi, aggettivi, sostantivi) sia maschile o femminile. In genere chi si identifica come donna preferisce che ci si riferisca a lei al femminile, viceversa chi si identifica come uomo preferisce il maschile. Ma ci sono tante altre sfumature fra uomo e donna che non possono essere espresse al neutro, per cui quando si ha a che fare con una persona di questo tipo, è consigliato chiedere se preferisce il maschile o il femminile. È semplice, è questione di rispetto.

Ecco un breve glossario con le definizioni dei termini più comuni generalmente associati al mondo LGBT+:

Agender
Persona che non sente di appartenere a nessun genere. Non è né uomo né donna, è un genere neutro.

LGBT+: tutto quello che c'è da sapereDove le storie prendono vita. Scoprilo ora