Six

1.9K 149 19




Il venerdì sera proseguì con diverse frecciatine, da parte di Camila, a cui Lauren rispondeva senza problemi, tuttavia nonostante Luis avesse provato diverse volte a baciarla lei girava il viso facendo scontrare le labbra del ragazzo sulla sua guancia.

Il giorno dopo dovevano tutti andare in discoteca e Lauren indossava un vestito nero che arrivava sopra le ginocchia con ai piedi dei semplici tacchi neri, si era preparata a casa di Normani e adesso stavano raggiungendo gli altri all'ingresso della discoteca.

Arrivate lì probabilmente Lauren si soffermò un po' troppo ad ammirare Camila; portava un vestito rosso che le arrivava fino ai piedi con uno spacco al lato sinistro, grazie al quale le si vedeva la gamba snella, in più i tacchi slanciavano la sua figura.

Quando la cubana incontrò il suo sguardo, la ragazza dagli occhi verdi lo distolse all'istante e salutò i suoi amici, salutò Luis con un bacio a mezzaluna assicurandosi però che Camila stesse guardando.

A quanto pare aveva catturato ancora di più la sua attenzione dato che Shawn, al suo fianco, le parlava ed ella non prestava alcuna attenzione al suo ragazzo. Fu solo quando il moro sbuffò e le toccò la spalla che la minore si rivolse completamente verso di lui, dando a Lauren una perfetta visuale del suo lato B, e alla vista sgranò gli occhi.

Dopo essersi resa conto di averlo guardato per un po' troppo tempo si schiarì la gola e arrossì distogliendo lo sguardo.

-

Erano tutti al bar del locale sorseggiando un drink e scherzando di varie cose quando Luis le si avvicinò.

«Hey,» il moro le fece uno dei suoi migliori sorrisi che avrebbe fatto cadere ai suoi piedi qualunque ragazza.

«Hey,» ricambiò Lauren.

«Ti stai divertendo?»

«Si, è un bel locale,» annuì Lauren.

«Già, ti va di ballare?» Lauren annuì ancora e si lasciò trascinare in pista dal ragazzo.

La schiena della ragazza era contro il petto di lui mentre le mani del ragazzo erano posizionate saldamente sui suoi fianchi che si muovevano a ritmo di musica. I movimenti della ragazza erano sinuosi e muoveva il bacino contro il basso ventre del ragazzo che dopo poco strizzò con una mano il suo sedere, tenendo poi la mano lì e mettendo poi le labbra sul collo di Lauren. Iniziò a lasciare baci umidi alternati a piccoli morsi, le mani della ragazza andarono verso l'alto aggrappandosi al collo del ragazzo. La sensazione era piacevole ma niente in confronto a quello che provava quando una certa cubana la toccava. Quella era tutta un'altra cosa.

Mentre Luis continuava il lavoro sul suo collo una mano più sottile e con le dita affusolate le afferrò un polso.

«Hey Luis, ti dispiace se me la rubo un po'?» le sorrise falsamente la ragazza dalla pelle olivastra.

Il ragazzo sbuffò, «proprio adesso? Non hai altro da fare?»

«Si, proprio adesso.» la ragazza affermò chiudendo le labbra in una linea sottile e serrando la mascella.

Prima che Lauren se ne potesse render conto Luis se n'era andato e lei aveva ancora dipinto sul volto uno sguardo sorpreso.

Camila afferrò i fianchi di Lauren avvicinandola pericolosamente a sè, i loro corpi si toccavano, i loro nasi anche, avevano entrambe il respiro dell'altra a colpirle le labbra e stavano andando a fuoco.

Improvvisamente partì la canzone di Beyoncé Crazy in Love ed entrambe iniziarono a muoversi lentamente non perdendo il contatto visivo e ritrovandosi nelle parole della canzone.

I look and stare so deep in your eyes,
I touch on you more and more every time,
When you leave I'm begging you not to go,
Call your name two or three times in a row,
Such a funny thing for me to try to explain,
How I'm feeling and my pride is the one to blame.
'Cuz I know I don't understand,
Just how your love can do what no one else can.

Camila sospirò e appoggiò la testa contro la spalla di Lauren, che, forse per riflesso, la strinse ancora più forte.

Got me looking so crazy right now, your love's
Got me looking so crazy right now

Got me looking so crazy right now, your touch
Got me looking so crazy right now

Got me hoping you'll page me right now, your kiss
Got me hoping you'll save me right now
Looking so crazy in love's,
Got me looking, got me looking so crazy in love.

Camila tornò a guardarla, questa volta alternando lo sguardo tra Lauren e le sue labbra, Lauren faceva lo stesso.

La cubana si stava avvicinando lentamente, e Lauren stava per sentirsi male, la salivazione era aumentata e il cuore le batteva all'impazzata.

«Laur la canzone di Bey- oops, Mani credo che abbiamo interrotto qualcosa qui...»

«Dinah credo proprio di sì.»

Lauren si scostò violentemente dal corpo della cubana, «Non avete interrotto un bel niente, siamo amiche, chiaro?» dopo queste parole se ne andò.

Camila era rimasta a bocca aperta dal tono usato dalla ragazza dagli occhi verdi, e con gli occhi che le bruciavano sempre di più corse verso il bagno.

Si chiuse in uno dei bagni e fece dei respiri profondi per non piangere, uscì e si sciaquò la faccia per poi prendere il suo telefono e aprire Snapchat.

Con la solita foto a sfondo nero scrisse:

But my friends won't love me like you do.

Si diresse di nuovo verso la pista ma si scontrò contro una persona.

«Shawn,» salutò il suo "ragazzo" ma si accigliò quando notò lo sguardo perso e ferito del moro.

«che hai?»

«Cos'ho? Sei seria Mila? Spero di no, sono giorni che non fai altro che ignorarmi, pensavo fosse un periodo ma poi oggi non mi hai calcolato nemmeno un po'. Ero venuto a cercarti per ballare insieme a te e ti trovo avvinghiata a Lauren. Sei per caso lesbica adesso?» adesso il suo sguardo era stato rimpiazzato da uno rabbioso.

All'inizio la cubana rimase senza parole ma dopo poco si fece forza e parlò.
«ma che stai dicendo Shawn? Stiamo da un sacco insieme come puoi pensare questo? Tra me e Lauren non c'è niente, mettitelo bene in testa.»

«Provamelo.»

A/N

Oops.
Dopo venti giorni ma vabbe, spero vi piaccia e grazie per i commenti e i voti <3

Snapchat; camrenLeggi questa storia gratuitamente!