Capitolo 12

1 0 0

Il mattino seguente è Matt che viene a svegliarmi dolcemente accarezzandomi la testa.

"Heii panciona, vuoi dormire ancora un pò?"

"Mmmh ... che ore sono?"

Mi da un bacio sulla fronte

"Sono passate le 9 da poco, ti ho portato la colazione!"

Apro gli occhi e trovare quelli chiari, verdi di Matt è avere un bellissimo risveglio.

"Devo finire un articolo sulla rassegna degli spettacoli jazz del week end!"

"Ok ... direi che prima abbiamo un paio di problemi più importanti da risolvere, ho due notizie, una brutta e una pessima!"

"Ed ecco spiegato il risveglio più dolce del solito, va bene (mi tiro su nel letto e mi siedo) che succede Matt?"

"Devi stare tranquilla però, prometti?"

"Tu dimmi che succede, poi vedremo, inizia dalla brutta notizia!"

"Questa mattina ha chiamato mia madre, ci ha di nuovo invitato a cena stasera, e non accetta un no, o verrà qui a casa e ci porterà lei fuori, anche se siamo in pigiama! Temo che questa volta non potremo sviare il suo invito!"

"E questa sarebbe la brutta notizia? Tanto i tuoi sanno del bambino, una cena sana e gustosa potrà solo farmi bene, stasera andremo a cena dai tuoi, va bene, e poi?"

"L'hai presa meglio di quello di pensavo in effetti, credevo non fossi ancora pronta alle pressioni dei nonni!"

"Mi dispiace solo ingannarli, tutto qui! Ma non sviare dal punto, la notizia pessima deve essere davvero pessima!"

"Qualcuno adesso saprà del bambino, più di qualcuno in realtà!"

Si sposta dal mio fianco e va verso il vassoio della mia colazione, prende una rivista ed io ho già capito tutto.

"Mi dispiace Tempest, pagina 4!"

Apro la rivista, sfoglio le prime due e alla pagina 4 e 5 c'è un gigante titolone e foto di me e Matt ieri sera al Bryant

TEMPEST MONROE RITORNO DI FIAMMA CON SORPRESA!

La giornalista del DayReporter Tempest Monroe è stata avvistata ieri in compagnia di Matt Donovan, sono andati a cena fuori e poi, passeggiata romantica a Bryant Park, proprio nelle vicinanze dell'abitazione del ragazzo.
I due si sono scambiati tenere effusioni, ma ciò che ha destato maggiori sospetti sono state le sospette rotondità che la Monroe ha dimostrato.
Che aspetti un bambino dal suo ex nuovamente compagno?
Stay tuned ...

"Ma cosa sono giornalisti questi qui, o sciacalli?"

Lancio la rivista verso la parte vuota del letto.

"Tempest calmati ti prego, non ti fa bene"

"Ma come faccio a calmarmi? Prendi il mio computer e ti dimostro che non posso calmarmi!"

Matt prende il mio pc dal comò e io rapidamente lo accendo e metto in moto internet, cancello sempre la cronologia per non deludere Matt sul fatto che ogni tanto vado a vedere Derek è Lucinda, ma conosco i siti su cui vanno per la maggiore, per cui scrivo subito Lucinda Young ed eccola che compare.

"Guardala, Matt guarda Lucinda, cosa vedi?"

"Una donna vestita elegante, con un cappello molto brutto!"

"Sì è vero, magari il cappello sarà brutto (sorrido) ma in questa foto lei è incinta, e tu non lo hai notato, per il semplice fatto che ancora la sua pancia non si vede, hanno annunciato la gravidanza a maggio più o meno, e lei sicuramente era incinta da almeno due mesi, ciò vuol dire che sarà arrivata al quarto mese più o meno, beh io sono nel quinto, la mia pancia si vede già, è più in là della sua, e non ci vuole in genio in ginecologia per capirlo!"

"Beh ma noi abbiamo detto a Derek che ci siamo visti in Africa, e quindi potremo aver benissimo concepito il bimbo li, Tempest è tutto sotto controllo, e se lui venisse a saperlo ..."

"No, lui deve stare fuori dalla mia vita, ora che la sto ricostruendo, ora che mi sto creando una famiglia"

"Di fatto questo figlio è suo, e ha mille semplici modi per dimostrarlo se si impunta, dobbiamo essere bravi noi a stare calmi, e a far capire a tutti che questo figlio è nostro! Basterà comportarsi naturalmente, per me non è uno sforzo!"

"Il mese prossimo ci sarà il premio, mi avrà li, fianco a fianco, sul giornale magari uno può sbagliarsi, ma dal vivo?"

"Adesso non precipitare, fra un mese ci penseremo, a quel premio ci sarò anche io, e non ti mollo un secondo, così lui non avrà occasione di avvicinarsi!"

"Caro il mio piccolino, non vedo l'ora che nasci amore mio!"

"Sicura? Se somiglia al padre siamo apposto!"

"Somigliera a suo padre, perché sarà colui che lo crescerà suo padre!"

"Io ti amo Tempest, se tu vuoi avere la nostra famiglia, farò di tutto perché tu la abbia, e nessuno ce la porterà via, stavolta non gli permetto di rovinarmi ciò che ho, stavolta non ti perdo"

Mi bacia con trasporto, dopo quello che abbiamo vissuto stanotte, siamo più uniti, più forti, e anche il bambino ci sta unendo tantissimo.
Ma suonano alla porta e il momento è rotto.

"Uhm ... devo vedere chi è!"

"Magari è tua mamma!"

Mentre Matt va alla porta, mi alzo, bevo del succo d'arancia e do un morso al mio cornetto ai cereali, ne vado pazza, e poi le fibre fanno bene.

"Consegna speciale per la signorina Monroe!"

Si ri affaccia in camera con un mazzo di fiori, ci sono girasoli e rose gialle.

"Matt, mah ... sono bellissimi, grazie tesoro!"

"Non sono miei ..."

"Ah! C'è un biglietto, vediamo subito chi li manda!"

Leggo ad alta voce.

CONGRATULAZIONI! ! Derek ...

Cala il gelo immediato nella stanza.

"Rose gialle è gelosia!"

"Buttali, non li voglio!"

"Tempest, puoi tenerli se vuoi, io non sono geloso, tu sei con me, stanotte eri con me, e giurerei che non eri presente solo col tuo corpo, se lui è geloso, sono affari suoi, non miei!"

"Sei meraviglioso lo sai, comunque non voglio tenerli, fanne ciò che vuoi!"

"Ok, li porto di là"

"Sì, io mi vesto e mi metto a lavorare, devo sentire anche Jack in redazione"

"Tempest (si avvicina a me) va tutto bene, è andrà sempre meglio, ti ha fatto le congratulazioni? Che importa? Sospetta qualcosa? Che importa? Ti proteggero io!"

Mi mette una mano sulla pancia ed io la mia sulla sua.
Ma Derek adesso sa ... ed io sono più nervosa.

TEMPEST IIILeggi questa storia gratuitamente!