Atterrammo in aeroporto,salutammo S7ormy e ci dirigemmo in stazione.

Tornammo a casa verso le 13:30,registrammo un video e dopo dovettimo andare alla polizia.

"Andre ci hanno richiamati" disse Giova

"Per cosa?" chiesi

"Hanno trovato qualcosa di nuovo" rispose

"Okay" dissi.

Andammo in centrale,

"Abbiamo trovato delle impronte digitali nel cellulare della vittima" disse il tizio

"Di chi?" chiesi

"Pietro Prestigiacomo,lo conoscete?" disse,mi si gelò il sangue,pietro non farebbe mai una cosa simile

"SI! ma Non è stato lui,non lo farebbe mai" esclamai

"Allora chi è che ha ucciso quella ragazza?" domandò

"Qualcun'altro!" esclamai

"Andre tranquillo" disse Giovanni

"Bene,potete andare" disse il poliziotto.

Uscimmo da li dentro ed ero abbastanza incazzato,so che pietro non farebbe mai una cosa simile,

"Hey,a cosa stai pensando?" chiese Giova

"A quello che ha detto quell'idiota" risposi

"Sicuramente si è sbagliato" disse.

Passammo il pomeriggio insieme andando in giro per la città,mangiammo in un fastfood e accompagnai Giova a casa.

"Andre ti va di stare da me?" chiese

"Devo tornare a casa" risposi

"Ho paura che ti succeda qualcosa..." disse

"Tranquillo so badare a me stesso,non mi accadrà nulla" dissi dandoli un bacio sulla guancia.

Passai per una scorciatoia cosí avrei fatto in fretta solo che era troppo buio.

Mentre camminavo vidi davanti a me una persona con una maschera,mi voltai e corsi indietro ma essa mi sparò alla gamba e caddi.

Mi rialzai solo che non riuscii a scappare,questa persona si avvicinò sempre di piú,indietreggiai ma quella mi bloccò e sentii trafigermi il petto poi persi i sensi.

Giovanni pov

Sentii uno sparo e uscii subito di casa,poco dopo sentii delle persone chiamare aiuto,non capivo piú niente,vidi una signora correre e la seguii.

Vidi un velo bianco sopra una persona,c'era anche del sangue nell'asfalto,pregai che quella persona non fosse Andre,

"Mi scusi" disse il tizio dell'ambulanza

"S-si mi dica" dissi

"Conosce la vittima?" chiese

"Non so chi è la vittima" risposi,il signore prese il portafoglio e tirò fuori la carta d'identità

"Andrea Grassi,lo conosce?" chiese,in quel momento mi pietrificai...no,no,non poteva essere lui noo!!!Cominciai a piangere e tirai un calcio a un bidone.

"Si" dissi

"Venga con noi" disse.

Mi sedetti vicino alla barella...perchè proprio a lui? Perché?.

Arrivammo in ospedale e lo portarono di urgenza in sala operatoria,io rimasi bloccato fuori dalla porta.

Dopo un po' il medico uscí...

Ho 39 di febbre e non sono andata a scuola,ne ho approfittato per scirvere il capitolo😊

Really Or Not?Leggi questa storia gratuitamente!