Introduzione

805 34 30
                                    

Nella tetra oscurità del lontano futuro, c'è soltanto guerra.


Da innumerevoli secoli, il Dio Imperatore dell'Umanità è assiso immobile sul Trono Dorato di Terra. Egli è il Signore Assoluto del genere umano, sovrano di milioni di mondi grazie alla potenza inesauribile delle sue armate. Ormai è però solo una carcassa in putrefazione, una pallida caricatura dell'essere che era un tempo, al quale ogni giorno vengono sacrificate migliaia di anime affinché non possa mai veramente morire. Ciononostante, pur essendo in uno stato prossimo al trapasso egli è pur sempre il Signore dell'Imperium e come tale prosegue impassibile la sua eterna vigilanza. Possenti flotte di astronavi da guerra solcano i miasmi del Warp infestato dai demoni, l'unica via che collega tra loro le stelle, la loro rotta illuminata dall'Astronomican, la pura manifestazione psichica della volontà dell'Imperatore. Eserciti immensi combattono nel suo nome in un numero imprecisato di mondi. I più potenti tra loro sono gli Astartes, guerrieri umani geneticamente potenziati vestiti di nobili armature potenziate. I loro compagni d'arme sono legioni: la Guardia Imperiale e lo sterminato esercito di forze adibite alle difese planetarie, la sempre vigile Inquisizione e i tecnopreti dell'Adeptus Mechanicus, tanto per citarne alcuni. Eppure, nonostante tutta questa moltitudine le forze imperiali sono appena sufficienti a fronteggiare le costanti minacce rappresentate da alieni, eretici, mutanti e peggio ancora.


Essere un uomo in questo periodo significa essere un individuo sconosciuto in mezzo a miliardi di suoi simili. Tuttavia, in mezzo a questa moltitudine alcune persone spiccano dalla massa per le loro gloriose imprese. I loro nomi e le loro azioni riecheggiano fra i pianeti della Galassia: valorosi condottieri della Guardia Imperiale, impavidi guerrieri dell'Adeptus Astartes o fedeli agenti dell'Inquisizione sono solo alcuni esempi di questi eroi. Fra questi a nessuno è però concessa la stessa libertà d'azione e conferitolo stesso immenso potere detenuto da quegli eccezionali individui noti come Mercanti Corsari, gli avventurieri ed esploratori dell'Imperium. Uomini e donne di nobilissime origini, i Mercanti Corsari godono dell'immenso privilegio di esplorare liberamente le regioni ancora sconosciute della Galassia, espandendo i confini dell'Imperium là dove nessun altro era stato prima. Tale potere garantisce a queste persone una libertà d'azione sconosciuta alla maggior parte degli abitanti dell'Imperium, comportando allo stesso tempo onori e responsabilità uniche nel loro genere.


In un remota area del Segmentum Tempestus al confine Meridionale della Galassia, sorge l'antico Settore Hekadis. Colonizzato millenni fa dopo gli eventi della Grande Eresia, Hekadis è uno dei settori più isolati della Galassia, un luminoso faro dell'Imperium circondato quasi da ogni lato da spazio inesplorato. Un'impenetrabile nebulosa nota semplicemente come La Bruma ha da sempre costituito la linea di confine del Settore e di conseguenza dell'Imperium in questa regione.In molti hanno tentato di attraversarla nel corso dei millenni, alla ricerca di fama, gloria e facili profitti. Alcuni furono fortunati,altri tornarono a mani vuote; in molti non tornarono affatto. Negli ultimi decenni però qualcosa è cambiato: gli esploratori di Hekadis hanno scoperto nuove e più sicure rotte Warp che passano attraverso la Bruma, dando così il via ad una nuova era di esplorazione e grandi scoperte. Diverse dinastie di Mercanti Corsari hanno costruitola propria fortuna in questa selvaggia periferia: uomini e donne come Francis Remiraz, Aspys Gherardi, Sarvus Trajan, Lady Moon Altis di Persei sono solo alcuni degli avventurieri che hanno lasciato un segno del loro passaggio. Le loro imprese sono leggendarie, ricordate da gloriose saghe imperiali e prese ad esempio dalle nuove generazioni di esploratori che da Hekadis si apprestano ad entrare nella Bruma.


Questo è il racconto del più grande di questi esploratori.

È il resoconto suo e dei suoi compagni di viaggio, delle loro imprese, delle loro fortune e delle loro disgrazie.

Questa è la storia dell'Ascia dell'Imperatore, del Paladino di Hekadis.


Questa è la storia del Capitano Nathaniel Von Crandis...

Un Ultimo Viaggio [WH40K edition]Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora