Three

2.2K 160 20


«Dinah semplicemente questo, non si è presentata.» sbuffò Camila.

«Ma come chancho? Lei aveva chiesto a te di incontrarla e poi non si presenta?»

«Non so che dirti, l'ho aspettata per venti minuti e per di più Ferdinson mi ha sgridato per un quarto d'ora...»

Camila era piuttosto delusa, ci aveva sperato davvero e Lauren invece non si era presentata.

La campanella suonò e le due si diressero verso la mensa, nel frattempo però Camila accompagnò Dinah al bagno.

Mentre la polinesiana faceva le sue cose, Camila aprì Snapchat. Nessun aggiornamento di Lauren e nemmeno un suo messaggio.

Nel frattempo sentì il rumore dello scarico e subito dopo la porta si aprì rivelando la figura della sua migliore amica. Bloccò il telefono e si diressero alla mensa.

«Mila, ti va bene se ci sediamo al tavolo con Ally e Normani vero?» le chiese Dinah.

«Certo,» le rispose la cubana, «basta che mi sfami»

Le due risero e continuarono a camminare.

Arrivate alla fauna locale una volta preso il loro cibo cercarono le altre con lo sguardo, ed una volta localizzata Ally la raggiunsero.

«Ragazze! Sono contenta di vedervi!» subito la maggiore le accolse con un ampio sorriso.

Camila adorava Ally, era sempre così solare e stare in sua compagnia era sempre gradito, in più era una ragazza buona e dolce.

«Ecco Normani e Lauren!» esclamò improvvisamente la più bassa tra le tre.

Al suono di quel nome Camila alzò la testa di scatto e non appena gli occhi verdi di Lauren incontrarono i suoi marroni il vassoio che la ragazza dai capelli corvini teneva cadde rovinosamente a terra.

Il rumore assordante fece girare tutti e Lauren, arrossendo, si chinò a raccogliere il tutto.

Nel frattempo Camila la osservò. Era ancora più bella delle foto, indossava uno skinny jeans nero con degli strappi, Dr Martens nere e una maglietta nera a maniche corte con la scritta black is my happy color.

Dinah non sapeva che quella ragazza era Lauren, e suppose che nemmeno Mani ne fosse al corrente data l'espressione corrucciata sul suo volto. Sempre se ne aveva parlato con qualcuno.

Intanto la ragazza dagli occhi verdi aveva recuperato ciò che le era caduto e si era seduta al tavolo insieme a loro.

«Lauser nemmeno un vassoio sai mantenere,» ridacchiò Dinah, «vorrei presentarti quest'essere al mio fianco» continuò.

Camila sorrise beffarda e parlò, «Sono Camila, Camila Cabello, è un piacere conoscerti...»
«-Lauren, Lauren Jauregui,» la interruppe l'altra velocemente e con un lieve imbarazzo, era così tenera, pensò.
«piacere mio, Camila»

Inizialmente Camila fu sorpresa dal fatto che avesse pronunciato bene il suo nome la prima volta poi però si perse a guardarla, Lauren era davvero bella. Una bellezza naturale, semplice, e di questo ne era affascinata.

Intanto l'altra alzò gli occhi sentendosi osservata e rimasero così ferme a guardarsi, come se non ci fosse nessuno, come se niente esistesse, tranne loro due.

Parlarono di cose a caso conoscendosi e Camila scoprì che Lauren aveva letto How to kill a Mockingbird, il suo libro preferito.
Se prima era affascinata dalla bellezza della ragazza dagli occhi verdi, adesso era ancora più ammaliata dalla sua mente. Ciò la rendeva ancora più bella e si perse ancora una volta ad osservarla.

Dinah toccò col gomito la sua costola, facendole scostare lo sguardo dagli occhi di Lauren.

«Attenta Chancho, se non sapessi che stai con Shawn,» alzò gli occhi al cielo, «mi partirebbe la ship...» le sussurrò.

Camila le sorrise falsamente e si aggiustò sul polso, intano la campanella suonò, salutò tutte e si diresse verso la sua ultima classe della giornata.

Ovviamente non dimenticò di scrivere una cosa su Snapchat.

You wear all bLack but you have the most colourfull mind.

Immediatamente una visualizzazione, di Laurenjauregui1.

Scusate! Ma non so quando riuscirò ad aggiornare, periodo di interrogazioni e compiti, capitemi. Grazie per aver letto, alla prossima!

Snapchat; camrenLeggi questa storia gratuitamente!