22

1.1K 50 4

Stamattina mi sono svegliata di buonumore, forse perché la mia vita sembra finalmente tranquilla, dopo l'arrivo dei gemelli a Carmel nell'ultimo periodo sono successe molte cose.
Negli ultimi giorni io e Dylan ci siamo avvicinati, non credo ci sarà più il rapporto che avevamo prima, non sento più gli stessi sentimenti per lui, però è sempre il mio migliore amico e ci tengo che il nostro rapporto torni sereno.
Il rapporto tra Derek e Hirys procede a gonfie vele e come se nulla fosse Pyper non mi considera molto, forse i suoi genitori gli avranno detto qualcosa e questo è solo un bene.
Mi alzo e vado in bagno, faccio colazione e mi preparo perché come al solito Hirys e Shane verranno a chiamarmi.
< io vado, ciao a tutti!> urlo alla mia famiglia.
< Buongiorno > dico ai due fratelli di fronte a me.
< come va?> mi chiede Shane
< beh direi fin troppo bene> rispondo
< con Layton?> mi chiede Hirys.
Non so a che punto siamo, non so se siamo qualcosa, i suoi sentimenti sono così confusi e io non riesco a capire.
< non si è fatto sentire...> annuncio guardando in basso.
< va bene..> dice perplessa Hirys
< e con quel ragazzo strano? Come si chiama?> continua.
Non ci avevo più pensato ad Hyram, non lo vedo più da quella volta a Starbucks.
< Hyram... E comunque, non ho nessuna notizia di lui e non voglio averne, non so nemmeno chi sia! > dico non tanto sicura.
...
Arrivata al mio armadietto e mentre prendo i libri vedo un braccio appoggiarsi su quelli accanto e subito dopo una folta chioma di capelli biondi chiarissimi.
< scusami se non mi sono fatto sentire > dice Layton, sento il suo respiro sul collo e questo mi procura un brivido.
Appena sento la sua voce profonda mi nasce un improvviso sorriso sulla faccia, mi giro verso di lui e mi ritrovo ad un centimetro dal suo naso.
I suoi occhi mi guardono con intensità e sorride malizioso.
< stasera ceniamo in un ristorante molto carino, ti va? > mi chiede.
< e mi chiedi pure se mi va? > faccio io con un gran sorriso, stringendogli le braccia attorno al collo, lui stringe le sue sulla mia vita e mi attira a se, mi sento a casa nelle sue braccia.
< bene allora ti vengo a prendere alle 19:00 > mi fa lui stampandomi un piccolo bacio sulle labbra, totalmente inaspettato.
Rimango immobile a fissare il suo portamento sicuro mentre se ne va verso la classe, è sempre così imprevedibile, un giorno ti bacia, fa il romantico e il giorno dopo per una settimana non si fa sentire.
Oggi abbiamo biologia e il professore ha avuto la grande idea di fare un progetto a coppie, mi dispiace per quella persona a cui capiterò io, sono una frana in biologia.
Il professore sta formando le coppie, io sono finita con Shane.
< allora ragazzi, per la prossima settimana, voglio una relazione dettagliata su tutti gli organuli> annuncia il professore.
< ti avverto, sono un disastro in biologia > dico a Shane con la fronte corrucciata
< non ti preoccupare > mi risponde ridendo e facendomi l'occhiolino.
Mi giro verso Dylan in coppia con Pyper, stanno ridendo di gusto, da quando sono amici? Faccio per rigirarmi verso Shane che mi sta parlando quando vedo Layton che mi guarda e mi sorride e accanto a lui Hirys che gesticola parlando freneticamente a lui, che però non la sta ascoltando, ricambio il sorriso e ammiro il suo volto che finalmente ha prestato attenzione alle parole di Hirys.
Suona la campanella e Layton si avvicina al mio orecchio...
< allora a dopo piccola> mi sussurra.
< si può sapere dove mi porti? > gli chiedo con un sorriso ebete in volto.
< sorpresa > mi dice lui e se ne va.
Me ne torno a casa con un sorrisone sulle labbra e appena arrivo faccio i compiti per scuola del giorno dopo, poi mi metto a vedere un programma in TV, mi accorgo che manca poco all'arrivo di Layton e cominciò a prepararmi, faccio una doccia e asciugo i miei lunghi capelli rame.
Indosso un vestito per niente aderente beige con delle perline sul decolté, sopra un giubbotto di Jeans, calze nere semitrasparenti e dei tacchi non troppo alti con cinturino.
Layton come al solito bellissimo mi accompagna fino alla sua Porsche grigia e partiamo diretti al ristorante.
Porta una maglia bianca e una giacca a strisce bianco nere sopra, pantaloni neri e le sue solite D. Martines.
Il nome del ristorante è Rocky Point Restaurant, è veramente bellissimo, il cameriere ci accompagna al nostro tavolo che è fuori, c'è una vista incredibile del mare di notte illuminato solo dalle leggere luci dei lampioni.
Quando arriviamo al tavolo, con mia grande sorpresa e credo con anche quella di Layton, Pyper e Dylan erano seduti lì e guardavano il menù.
La rabbia mi percorre in corpo, questa doveva essere una bella serata, perché deve sempre rovinare tutto? E che cosa vuole da Dylan? Ora così improvvisamente sono diventati amici?
< che ci fai tu qui? > chiede Layton alla sorella.
< il tavolo è prenotato a nome Klein, io faccio di cognome Klein > dice sarcastica, Dylan sta sghignazzando e io decido di andarmene esasperata.
< aspetta! > mi grida Layton e mi se segue fuori.
< non ne avevo idea giuro, non so nemmeno come ha fatto a sapere che ti avrei invitato a cena e che ti avrei portato qua > fa lui estremamente dispiaciuto.
< cosa facciamo ora? > chiedo guardandomi intorno.
< cosa hai voglia di fare? > mi chiede a sua volta.
< ho fame.. Fame di patatine fritte a dire il vero > gli rispondo e al solo pensiero mi viene l'acquolina in bocca.
< allora andiamo al McDonald's? >
< va bene > gli rispondo con un sorriso.
Pensare che Pyper è in quel bellissimo ristorante al nostro posto con Dylan mentre noi stiamo andando da McDonald's mi fa ritornare la rabbia che mi era passata solo a vedere il volto tremendamente dispiaciuto di Layton.
Arriviamo e ci mettiamo in fila per ordinare, io prendo un cheeseburger, una coca cola e paratine fritte, Layton la stessa cosa mia, ci sediamo su l'unico tavolo libero e in questo posto tremendamente affollata.
< cosa ci fai così in ghingheri al McDonald's, bambolina? > sento una voce familiare dietro di me e quasi non mi strozzo con un pezzo di panino.
Non ci posso credere.

Choose me Leggi questa storia gratuitamente!