Capitolo 16~ Duelli e Ricordi

2.4K 270 3

Non ci credo! Quello mi farà fuori!

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Non ci credo! Quello mi farà fuori!

Sono pietrificata.

" Fai vedere a tutti chi sei" mi sussurra una voce nell'orecchio. Mi volto. Lily! I suoi occhi brillano, sembrano essere quasi folli. Allora capisco. Io non sarò mai sola. Cadrò e mi rialzerò fino a quando anche solo una persona crederà in me. Perchè è la fiducia delle persone che mi stanno intorno a rendermi forte, invincibile.

Perchè io sono tutti loro.

Con rinnovata forza mi avvio verso il centro del ring. Posso vincere, lo farò per tutti loro.

Guardo Light, sembra quasi contrariato a lottare contro di me. Ma a me non interessa più cosa pensa.

Visto che non si decide a partire, inizio io. Gli tiro un pugno in faccia, lui lo schiva contraccambiando. Schivo per un pelo il colpo, assestandogli un calcio negli stinchi. Questa volta si lascia colpire.

" Combatti idiota!" gli sussurro.

Allora le sue labbra si increspano in un ghigno malvagio che mi preoccupa enormemente. Forse ho fatto un grave errore a risvegliare il suo lato oscuro.

Lui spalanca i palmi e io vengo avvolta da un manto di tenebre che non mi fa vedere niente. Rivivo tutti i momenti più brutti della mia infanzia, da una semplice caduta dalla bici alla morte di mio zio. Uno in particolare cattura la mia attenzione.

Sto percorrendo il viale per tornare a casa. Mi sento osservata. Ho circa tredici anni a quel tempo, vado in seconda media. Da un vicolo buio esce un uomo dal volto malvagio, tenta di afferrarmi. Io scalcio in tutte le direzioni, tentando di colpirlo. Sono terrorizzata. Una forza nuova accresce dentro di me. Caccio un urlo. Una luce bianca si espande intorno a me. In seguito tutto diventa oblio.

Non mi ricordavo questo fatto, probabilmente nascosto nella mia memoria. Ho manifestato i miei poteri.

Torno a perdermi nel buio, inginocchiandomi a terra. Sento delle voci urlare, ma mi giungono ovattate.

Trova la luce, Lightning.

Una voce calda e familiare mi giunge alle orecchie.

Sento una nuova energia dentro di me, come quella del sogno, ma molto più potente. Un ondata di luce pura scaccia via le tenebre create da LIght. Tutti vengono sbalzati indietro.

Vedo le punte dei miei capelli farsi bianche. All'improvviso tutta la stanchezza mi crolla addosso e svengo.

Mi ritrovo in un prato fiorito, che si estende all'infinito. Di fronte a me appare una donna. Ha lunghi capelli biondo scuro e occhi verdi. Della mia stessa tonalità. Mi guarda con amore.

" Benvenuta figlia mia adorata, Lightning. Io sono la tua vera madre, Elodie."

Tutto il mondo mi crolla addosso.

The Elettro (#1)Leggi questa storia gratuitamente!