Capitolo 10

3.3K 258 57

Eren's pov

Levi mi ha fatto accomodare all'interno e mi ha detto anche dove mettere le valigie , ora mi sta conducendo verso  la sua stanza .

-Se hai bisogno di farti la doccia già sai dov'è il bagno.- apre la porta .-C'è anche un bagno nella nostra stanza .-
Sorrido.

-È fantastico !-
Lui mi guarda per un attimo e afferra le mie valigie , poggiandole sul letto , per poi aprire una porta nella stanza .

-Un bagno vicino la nostra stanza ! - sorrido e mi avvicino a lui , guardando all'interno .
C'è una piccola finestra con le tende bianche , un lavandino attaccato al muro con un specchio al di sopra , e nell'angolo una doccia .
Mi sento abbracciato da dietro e la sua testa si poggia sulla mia spalla , mentre gli accarezzo le braccia possenti.
Mi dà un bacio sulla guancia e si allontana, staccando la presa dai miei fianchi.
Mi volto verso di lui e mi sorride :- Fatti la doccia. Nel frattempo, vado a preparare qualcosa .-
Annuisco e , solo quando sono sicuro che sia uscito del tutto fuori la stanza , entro nel bagno , per poi azionare il caldo getto della doccia .
Mi sciacquo per bene, sentendo le gocce bollenti penetrarmi all'interno delle ferite più fresche ; fa male , ma non come una volta .

Quando esco dalla doccia , mi avvolgo  un asciugamano intorno alla vita , per poi entrare nella stanza dove trovo un vassoio , con fragole e panna , su un comodino.
Mi avvicino , sedendomi sul letto , e noto  un piccolo cartoncino bianco con sopra scritto :"per il mio amore  ."
Sorrido , posando il foglio bianco , ed afferro una fragola tra due dita , impregnandola prima nella
panna .
Intanto la porta si è aperta e sulla soglia di essa c'è Levi , che mi sta guardando.

Fa scorrere gli occhi lungo il mio torso nudo , poi sulle goccioline di acqua che stanno scendendo dai miei capelli fini ad arrivare a scontrarsi con il candido asciugamano .
Mi mordo il labbro e faccio passare la punta della fragola , piena di panna , sulle mie labbra .
Lo vedo avvicinarsi , si piega davanti a me , afferrandomi la nuca, ed avvicina la bocca all'altra estremità della fragola , incominciandola a mangiare con gusto .
Copio i suoi gesti , socchiudendo gli occhi, e lo trascino per il colletto  , facendolo stendere addosso a me , mentre finiamo la fragola .
Ci baciamo .
Uno di quei baci passionali da cui è difficile staccarsi .
Respiro in modo affannato, sentendo la mia erezione che cresce pian piano , toccando il tessuto dell'asciugamano , ed il suo movimento del bacino , mentre mi sta baciando , non sta aiutando molto .

Ansimo silenziosamente, mentre col la coda dell'occhio vedo che allunga una mano verso il vassoio e con il dito raccoglie un bel po' di panna .
Si stacca dal bacio e mi sparge tutta la panna addosso.
Mi sento avvampare , mordo il labbro e socchiudo gli occhi, dato che lui già sta succhiando tutta la panna sul mio corpo , soffermandosi soprattutto sulle parti delicate .
Gemo , rumorosamente .
Sembra che lo faccia apposta  , solo per farmi eccitare , stuzzicandomi .
Mi accarezza un fianco , abbassandomi lentamente l'asciugamano, ed arriva con i baci fino sotto la pancia , mordicchiando quella pelle morbida per farmi inarcare la schiena .
Quando fa scivolare l'asciugamano a terra , lecca fino al mio punto debole , mi ritrovo a strizzare gli occhi, annaspando aria da tutte le parti , e piego la testa all'indietro, allargando le gambe .
Sento la sua bocca calda racchiudere il mio membro , cominciando a muovere la sua testa , mentre stuzzica più volte la cappella con la lingua , toccandomi poi i testicoli per farmi venire precocemente .
Sento del liquido scorrere lungo l'asta , segno che sto quasi per venire , e che lui lecca
lentamente .
Afferro la sua testa , gemendo , e la dirigo a mio piacimento , fin quando non vengo.
Ansimo, cercando di recuperare il respiro , e lo guardo , per poi baciarlo .
Nel mentre , gli abbasso i pantaloni con tutti i boxer e mi volto verso il cuscino , puntando il culo sul suo membro.
Incomincio a strusciarmi , senza penetarmi , e lui , tenendo salda la presa sui miei fianchi , entra con un movimento secco.
Mi ritrovo , quindi , a gemere tanto , con la bocca aperta , a stringere il cuscino tra le mie mani e ad alzare la testa eccitato , mentre inarco la schiena .
Spinge ancora  , lo sento entrare ed uscire , fin quando non viene dentro di me .
Mi volto verso di lui e lo bacio .
Ansimando  entrambi , mi stringe forte e si avvicina con la bocca verso il mio orecchio.
-Hai bisogno di un'altra doccia .-

#spazioautrice

Blblbl ... Oggi non sono andata a scuola ed ho avuto tutto il tempo di scrivere un capitolo ... Amatemi :D .
Stavo pensando , ma è solo un'idea , di fare una storia JeanMarco ... Cosa ne pensate ? 

Dèsirè -Eren x Levi-Leggi questa storia gratuitamente!