Capitolo 36.

2K 83 2

《Beh noi..》iniziai io in tono molto imbarazzato.

《Noi due stiamo insieme.》Concluse Harry fiero di se tutto ad un fiato. Era nervoso, potevo capirlo. Si stava torturando le dita delle mani, e in più i suoi respiri erano accelerati. Cercai di calmarlo districandogli le mani e prendendone una fra le mie e iniziando ad accarezzargli il dorso della mano sinistra; anche se questo mio modo di fare non servì a molto.

Des ci guardò in modo strano, o meglio ci squadradrò da capo a piedi, soffermandosi sulle nostre mani intrecciate; Anne aveva uno sguardo corrucato e arrabbiato?.. anche se non ne capivo la motivazione.

Perchè avevano avuto tutti questa reazione?

Che cosa c'è che non va adesso?

Per quale motivo erano arrabbiati con noi?

Poi guardai mia madre, era assorta nei suoi pensieri, e aveva un espressione come per dire 'mi dispiace'. Cercai di guardarla negli occhi, per chiedere una spiegazione a tutto questo, ma tutto quello che fece fu girai lo sguardo.

《Dateci un minuto.》 Sussurrò Anne a me e ad Harry prima di andare a parlare con quelli che erano i miei genitori.

Guardai Harry negli occhi. Ero preoccupata, e la paura mi invase tutto il corpo.

E se avrebbero deciso di non farci più vedere?

E ci avrebbero imposto di stare lontano l'uno dall'altro?

Al diavolo. Non potevano farlo, non potevano imponerci qualcosa che non avremmo voluto fare. Non potevano togliermi l'unica cosa che mi rendeva felice in questo mondo che cadeva a pezzi. E se lo faranno crollerei, perchè non so stare senza Lui non sta stare senza Harry.

Anche lui aveva paura, lo sapevo. Eravamo una cosa unica, perciò sapevo quando lui stava male, potevo capire quando c'era qualcosa che non andava, potevo capire se mi stava mentendo, ma potevo anche capire quando stava relamente bene.

I suoi occhi erano più cupi del solito, e dentro di essi potei vedere una scintilla di timore, e di preoccupazione.

Ci stavamo ancora tenendo per mano quando si voltò verso di me e mi abbracciò. Amavo i suoi abbracci, mi facevano sentire al sicuro, protetta da tutto e da tutti. Quegli abbracci mi riscaldavano il cuore. Era lì che volevo rimanere, con lui. Lui era la mia casa ormai, il mio rifugio.

《Piccola non mi importa di quello che pensano gli altri, e tanto meno di quello che pensano i nostri genitori. Tu mi ami e io ti amo, è questo l'importante okay?.》sussurrò Harry al mio orecchio, alle sue parole gli strinsi la maglia in due pugni avvicinandomi a lui ancora di più.

Fummo interrotti da Des che venne verso di noi, costringendoci a far terminare quell'abbraccio.

Dopo qualche occhiataccia a me e ad Harry, finalmente parlò:

《Non siamo d'accordo.》 Sputò in tono freddo e velenoso. Dopo di chè di girò verso i nostri genitori e sua moglie e si mise al loro fianco. Guardai mia madre in cerca di una spiegazione, ma ovviamente l'unica cosa che fece era annuire a ciò chr aveva appena detto Des.

La guardai sorpresa. Non mi aspettavo questo da parte sua, davvero. Mi ha spiazzato, mi hanno spiazzato.

Ma come si permettevano a dirci una cosa del genere?

Con lei ci avrei fatto i conti dopo, giurai a me stessa.

《Cosa cazzo vuol dire 'non siamo d'accordo' papà? Ora devi anche dirmi chi cazzo amare? Oh no, ti sbagli mi dispiace ma questa volta non ti darò ascolto. Seriamente ti senti quando parli? Non puoi impormi una cosa del genere.》urlò in risposta Harry. Era furioso. Non mi andava che litigasse con suo padre, e che gli rispondesse in questo modo, ma ora ero talmente incazzata che non mi importava del modo in cui si comportò con suo padre.

Non potevano obbligarci di non stare insieme.

《È troppo piccola per te Harry Edward Styles. E smettila di parlarmi in questo modo. Non alzare la voce con me okay?.》 Disse cercando di mantenere la calma l'uomo difronte a noi.

《Posso assicurarti che lei è molto più matura di tutte le mie coetane messe insieme! E poi abbiamo solamente due futtuti anni di differenza Cristo!》 Sbottò lui.

Io ero immobilizzata, assorta nei miei pensieri. Stavo pensando a come poter far cambiare idea ai nostri genitori. Stavo a guardare la scena che mi si presentava davanti in modo confuso. Ancora non ci credevo che stava succedendo una cosa del genere. Sentì gli angoli degli occhi pizzicare, ma mi imposi di non piangere, non ora. Così strinsi le mani lungo in fianchi in dei pugni.

《Dai Des secondo me stiamo solamente ampliando la situazione. Che sarà mai? Ci siamo passati anche noi quando eravamo giovani, quindi lasciamogli vivere la loro vita. Che sarà qualche bacio ora? Non credo proprio siano andati oltre!》 Intervenne mia madre sorridendo.

Sai mamma nel primo momento stavo quasi per darti ragione, ma poi tu sei arrivata a quella conclusione e ops.. mi dispiace molto per le tua aspettative di 'non andare oltre'. Se solo sapresti cosa stava succedendo poche ore prima in quella stanza, e cosa è successo fra noi. Sogghignai e alzai il sopracciglio a quei miei pensieri, mentre Harry si grattò la nuca in modo imbarazzante e si morse il labbro inferiore sentendo le parole di mia madre.

《Non ditemi che voi due..》Disse in tono sbalordito il Signor Styles guardando male il figlio, mentre quest'ultimo si guardò gli stivaletti.

Harry menti non devi dire per forza la verità. Non devo sapere tutti i particolari sulla nostra storia. Non cascherà il mondo se mentiamo stu questa cosa.

《Fra?..》Mi richiamò mia madre con uno sguardo deluso. Iniziai a sudare a freddo,

Avrei dovuto mentire pensai.

Ma all'improvviso Harry sbattè le mani lungo i suoi fianchi e..

No cazzo Harry non farlo!.

《Sì va bene! Abbiamo fatto l'Amore, e non c'è stata cosa più bella. Mi sono sentito realmente amato per quello che sono, e non per tutti i soldi che abbiamo okay? La amo, e lei ama me e questo non cambierá, perciò fatevene una fottuta ragione!》 Concluse il mio ragazzo.

Mi venne quasi fa ridere alla sua affermazione.

Lo amo, lo amo davvero.. quelle parole mi hanno confermato che anche lui mi ama relamente, e non c'è cosa più bella. Nessuno potrà fermarci, nessuno.

《Cioè fammi capire bene.. io ti lascio la fiducia di dormire con questo ragazzo e tu che fai? Ci vai a letto? Non ci credo. Wow, mi deludi figlia mia.》Affermò mia madre. La guardai sbalordita, non avrei mai immaginato che avrebbe detto una cosa del genere.

Mi deludi figlia mia.

Quelle parole si ripetevano all'infinito nella mia mente.

《Smettila mamma! Sono abbastanza grande da poter prendere le mie decisioni!.》 Risposi furiosa e rossa in viso per la rabbia mentre stringevo i pugni lungo il mio corpo.

《E poi non siete nemmeno belli insieme!》sputò Anne in tono convinto, che fino a quel momento era rimasta in disparte in silezione.

Che cosa?! Come cazzo si permette a dire una cosa del genere?!

《Come scusa?!.》 Urlò in risposta Harry.

Era molto arrabbiato, potevo vederlo dalla vena sul suo collo che stava pulsando e che minacciava di uscir fuori.

SPAZIO PER ME

{Ehy ehy ehy! Eccoci qui, di nuovo. Ci ho messo tanto a riaggiornare questo capitolo e scusatemi per questo.. come sapete mi si era cancella quello che avevo scritto alcuni giorni fa!

Volevo farvi di nuovo gli auguri di buon Anno. Come lo avete passato?
Fatemelo sapere in un commento che sono curiosa!

Anyway credo che trascriverò un altro capitolo per farmi perdonare.

Vi chiedo solamente una cosa.. di commentare e votare, ma soprattutto di commentare. Voglio sapere se ne vale la pena continuare questa storia, e voglio anche cosa ne pensate. Mi farebbe davvero molto piacere! Che ne dite lo fate per me?

Ho visto che siamo arrivati a +5k visualizzazioni! Wow, wow, wow non me lo sarei mai immaginato davvero! Grazie mille!

Con tutto l'Amore, un bacio.X}

Personal Trainer H.SLeggi questa storia gratuitamente!