VII

3.3K 166 1

Victoria: ehilaa

Victoria: ho notizie fantastiche.

Da fifone: ti ascolto, tecnicamente non potrei dato che stiamo chattando per cui...

Da fifone:  ti leggo

Victoria: Dio sei pessimo in battute

Victoria: dopo questa non dovrei parlarti più.

Da fifone: allora? Vuoi raccontare o continui a prendermi in giro?

Victoria:  okay okay parlo.

Victoria: allora oggi stavo uscendo dall'aula di biologia per andare al mio armadietto e sono inciampata e Styles mi ha soccorsa.

Victoria: inutile dire che mi sono persa all'interno dei suoi smeraldi.

P.s i suoi occhi sono come ipnotici XD

Victoria: mi ha aiutata con i libri e mi ha anche chiesto se fosse tutto apposto.

Victoria: avrei voluto abbracciarlo dalla dolcezza ma sono semplicemente diventata un peperone.

Victoria: spero solo che ora non pensi sia una stupida timida.
Magari odia le ragazze timide...

Victoria: abbiamo parlato per un po' ma poi é suonata la campana e siamo tornati nelle nostre classi.

Victoria: abbiamo solo l'ora di letteratura insieme. É un'ingiustizia.

Victoria: vorrei solo passare più tempo con lui senza essere in situazioni imbarazzanti.
Ecco il tutto.

Da fifone: allora
1) ho capito che ti piace.
2) i ragazzi adorano le ragazze che arrossiscono
3)Durante l'ora di letteratura puoi sederti vicino lui e chiacchierare.

Victoria: allora
1) forse hai ragione
2) potresti anche avere ragione, ancora
3) non sono abbastanza coraggiosa da farlo

Da fifone: non copiare i miei schemi.

Da fifone: scherzo puoi farlo

Da fifone: aspetta, magari si farà avanti lui allora

Victoria: vado

Victoria: buonanotte fifone. Xx

Da fifone: buonanotte piccola. Xx

Harry poggia il suo telefono sul comodino, distendendosi sul letto e fissando il soffitto.

Quanto avrebbe voluto scavalcare quella finestra e stringerla fra le sue braccia.

"Tutto questo é inutile,  dovrei dirle tutto ed essere più coraggioso"
Mormora spostando lo sguardo verso la finestra della sua amata Victoria.

Nota che anche lei sta guardando verso di lui e le sorride.

La vede arrossire e si avvicina per cercare di parlare.

"Ehi Victoria"
Saluta sventolando la mano.

"Ciao "
Ricambia sorridendo.

"Ti và di parlare un po'?"
Chiede sorprendendosi di se stesso senza mai smettere di sorridere.

La vede annuire e si intenerisce nel vedere i suoi alti zigomi restare costantemente arrossati.

Si alza dal letto e si fa più vicina a lui.

"Va bene"
Quasi sussurra appoggiandosi sul bordo della finestra.

••ehiii everybodyyy

Buona epifania a tutti! 
Domani a scuola, piango.

Ditemi che domani é il 24 dicembre per favore!!

Anyway spero vi piaccia il capitolo continuo solo se vi saranno tanti commenti e voti

Passate a leggere anche le mie altre storie.

Grazie mille.

-all the love

TEXTING //hes// #Wattys2016Leggi questa storia gratuitamente!