Capitolo 9

1.9K 160 11

CAPITOLO 9

Il pomeriggio dopo stavo allegramente passeggiando per il parco, ero sola e cercavo di chiarirmi i pensieri e liberarmi la mente dopo una giornata parecchio stressante,

" Weasley! Weasley aspettami!" mi voltai di colpo e vidi Malfoy dietro di me

" che vuoi?"

" buon giorno Weasley, ero venuto qua per darti una cosa ma se non sono gradito me ne vado tranquillamente "

" no, aspetta, scusa ma non è stata una giornata facile!"

" allora tolgo il disturbo presto, sono venuto a chiederti cosa ne pensavi della proposta del professore..."

" secondo me dobbiamo accettare, in fondo potremmo fare quello che ci piace e avremmo un sacco di lavoro in meno da fare!"

" sono d'accordo con te, però giuro che se il professore continua a parlare dei nostri genitori lo crucio"

" su questo sono d'accordo anche io "

"perfetto, senno dovevo convincerti in qualche maniera a coprire l'omicidio..."

" e sentiamo...come avresti fatto??"

" mmm, ho le mie maniere per convincerti."

"secondo me non ce l'avresti fatta! Comunque se e tutto io vado, comincio ad avere freddo!"

" un'altra cosa....tieni!" disse tirando fuori qualcosa dalla sua borsa e porgendomelo io lo presi, era un libricino lo guardai e mi resi conto che era il libro della biblioteca

" oddio" l'hai preso davvero?? Grazie mille Scorpius!" dissi abbracciandolo

" ehi ehi calmati, lo so che non riesci a starmi lontana ma basta chiedere, non hai bisogno di scuse!"

" ma perché devi rovinare sempre tutti i bei momenti??"

" sei ripetitiva sai??"

"anche tu lo sei, comunque grazie mille per il libro!"

" di nulla, in cambio però voglio due cose...."

"mi pareva troppo bello per essere vero! Cosa vuoi Malfoy?"

" 1 voglio sapere cosa dice il libro e siccome ti conosco se per caso grazie a quel libro comincia un avventura delle tue alla scoperta dei misteri del castello voglio che tu mi coinvolga"

" non mi sono mai spinta in mistiche avventure alla scoperta dei segreti del castello io!"

" si ma hai geni Weasley e Granger, non si sa mai cosa può succedere" sbuffai e gli feci un gesto per dirgli di continuare

" 2 voglio un bacio " disse prendendomi per la vita e attirandomi a lui in quel momento il mio cervello smise di funzionare, il suo profumo mi inebriava

" avevamo detto che era un errore!" riuscii a balbettare poco convinta

" a me piace sbagliare!" disse Malfoy cominciando a baciarmi, ci baciammo per un po' fino a quando non sentimmo vociare alle nostre spalle, ci staccammo velocemente, presi la borsa dei miei libri e corsi verso il castello lasciando un Malfoy basito alle mie spalle.

Entrai in camera e cominciai ad afferrare cose a caso ancora confusa, decisi che avevo bisogno di una doccia per schiarirmi le idee e se non avesse funzionato sarei andata a cercare Al e ci avrei parlato, rassicurata dal fatto di avere un piano e che tutto fosse a posto cominciai a prendere le mie cose per la doccia e dei vestiti puliti, poi andai nel bagno dei prefetti, riempii la vasca e ci entrai, l'acqua calda mi aiutò a sciogliere i muscoli e a liberare la mente e finalmente riuscii a riprendere il controllo dei miei pensieri quando l'acqua cominciò a raffreddarsi uscii rinata, mi asciugai e mi vestii, decisi di mandare un patronus a mio cugino, avevo voglia di parlare con lui ma non volevo di certo addentrarmi nella sala comune delle serpi gli diedi appuntamento in biblioteca poi mi diressi la e lo aspettai, dopo poco arrivò, ci abbracciamo

" Che succede cuginetta??"

" Avevo voglia di parlare con te"

" E di cosa? Problemi di cuore??"

" diciamo di si...."

" uuuu...la piccola Rose non sa se scegliere il dolce Stefan o il ribelle Malfoy??"

lo colpii sul braccio " chi ti ha detto questo??"

" Di Stefan ne parlano tutti a scuola e di Malfoy, beh sono il suo migliore amico, che ti aspettavi??"

" Quindi sai tutto??"

" si, so cos'è successo quando ti ha riportato in dormitorio dopo il ballo...ma pensavo che foste d'accordo nel considerarlo un errore"

" si certo lo sono però a volte mi chiedo cosa ci sia sotto, cosa lo ha spinto a baciarmi e soprattutto perché non è stata una cosa repellente..."

"sai, mi sembra proprio di sentire Scorp che parla....vuoi che ti dica secondo me com'è andata la situazione??"

"certo, sentiamola!"

" secondo me avete passato tutti questi anni ad odiarvi a priori che non vi siete dati neanche la chance di essere amici, e adesso che siete stati costretti dalla preside a stare assieme tutto quel tempo state cominciando a gradire la compagnia l'uno dell'altra e i vostri sentimenti sono confusi perché non credevate potesse mai succedere una cosa del genere "

" wow signor Freud* mi sorprendi, comunque penso di non aver capito bene, tu dici che secondo te io e Malfoy proviamo un attrazione reciproca solo perché in passato ci odiavamo??"

" diciamo di si. Almeno io la penso così, quindi secondo me divertitevi e date sfogo a tutte le vostre più perverse fantasie e poi forse potreste cominciare ad essere amici"

ci pensai un attimo

" grazie Al, anche se non so che idea tu ti sia fatto puoi avere ragione, e con Stefan cosa dovrei fare?? Insomma lui mi piace davvero credo"

"Prima capisci cosa vuoi da Malfoy poi secondo me dedicati a Stefan, è un bravo ragazzo, non si merita di essere preso in giro!"

" Ti voglio bene cuginetto " dissi abbracciandolo, gli scoccai un bacio sulla guancia e corsi verso la mia camera, volevo cambiarmi e andare a parlare con Malfoy

* Freud: padre della psicologia e primo psicologo


AUTORS' NOTE
Finalmente il mio piccolino è tronato a casa anche se dopo un mese, ecco qua il capitolo, voglio aprofittarne per farvi tanti auguri di buone feste anche se in ritardo e per ringraziarvi per ogni singolo mi piace e commento, grazie davvero perchè per me vuol dire tantissimo.
Spero che il capitolo vi piaccia

XOXO
Laligero1


Karma (SOSPESA)Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora