Capitolo 34.

2.7K 92 2


"Buongiorno!" Disse Harry raggiante prima di lasciarmi un bacio sulle labbra.

"Buongiorno Amore." Sorrisi ricambiando il bacio.

"Non riesco ancora a credere che sia diventata finalmente mia." Disse ricordando la notte precedente. Feci lo stesso, concentrandomi per un momento su quello che avevamo passato, mordendomi il labbro in feriore. È stato tutto così magico..

"Ti fa male- insomma.. stai bene?" Chiese, visibilmente in imbarazzo.

"No, insomma.. sono un po' indolenzita. Ma è tutto okay. Sei stato fantastico." Dissi sorridendo, e coprendomi il volto con le mani, perchè probabilmente ero diventata rossa in viso.

"Oh piccola.. se solo quello ti è sembrato fantastico dovresti vedere andando avanti." Affermò con un ghigno sul volto. Mi avvicinai a lui, sussurrandogli all'orecchio:

"Non vedo l'ora.." gli lasciai un dolce bacio appena sotto l'orecchio.

Mi prese per i fianchi stringendoli con le sue grandi e possenti mani, facendoli scontrare con i suoi. A quel contatto sussultai, rilasciando un sospiro.

"Ti amo piccola." Sussurrò, eravamo faccia a faccia, potevo sentire il suo caldo respiro su di me. Mi diede un bacio mordendomi il labbro inferiore.
"Ti amo Harry." Ripetei. Mi morse il collo, per poi succhiare nello stesso punto ed alleviare il dolore con dei dolci baci. Mi lasciai andare ai suoi movimenti chiudendo per un istante gli occhi. Arrivò a baciarmi la mascella, per poi fiondarsi sulle mie labbra in un bacio passionale. Mi leccò il labbro inferiore, richiedendo così l'accesso alla mia bocca, il quale non tardò ad arrivare. Le nostre lingue si accarezzavano tra loro, andavano in perfetta sincronia. Dopo alcuni minuti si staccò, permettendo di farci riprendere fiato ad entrambi.

Decidemmo di andare alla piscina dell'hotel quella mattina, perchè era una bella giornata di sole, e in più faceva molto caldo. Se ve lo state chiedendo, sì il nostro hotel aveva anche una piscina, con delle straio u cui potersi stendere e prendere il sole. Corsi in bagno per andare a mettere il costume a due pezzi; la parte sopra era a coppa, con diversi colori fluo, mentre la mutandina era una brasiliana. Dovevo dire che con tutto il tempo passato in spiaggia mi ero abbronzata. Avevo assunto un bel colorito, che si intonava con i colori fluo del mio costume, mettendoli in risalto. Decisi di mettermi un pantaloncino di jeans strappato a vita alta con un top che arrivava fino all'ombellico color bianco. Dopo essermi vestita mi lavai e decisi di legare i miei lunghi capelli marroni in una treccia a spiga di grano, che avrei poi posto su una spalla.

Uscì dal bagno, lasciando così che anche Harry si preparasse. Mi oltrepassò dandomi una pacca sul sedere. Ridacchiò quando gli lanciai un'occhiata assassina. Non ci mise molto. Aveva indossato un costume nero, che stava bene con la sua abbronzatura, e sopra mise una maglietta a maniche corte bianca, la quale lasciava intravedere i suoi tatuaggi sul petto e sulle braccia. Amavo la farfalla che si era tatuato sull'addome, soprattutto perchè l'aveva fatto per dimostrare cosa provava quando stava con me, quanfo mi baciava o quando semplicemente mi abbracciava.

"Tutto pronto?" Chiese non appena finimmo di preparare la borsa da mare, in cui avevamo messo alcuni asciugamani, delle creme, e tutte le cose che servivano per quelle situazioni.

"Sì, tutto pronto." Sorrisi predendo la borsa e mettendomel in spalla.

"Dalla a me, la porto io." Si offrì lui sfilandomi la borsa dal braccio destro.

"Aw ma che cavaliere." Dissi ridacchiando. Mi azzittì dopo aver detto uno "shh" e avermi lasciato un bacio a fior di labbra.

***

Dopo essere arrivati nella parte in cui c'era la piscina con sdraio e ombrelloni, prendemmo due di questi poggiando la borsa sotto il tettino del lettino, ed Harry aprì l'ombrellone. Mettendo sopra le stecche di quest'ultimo la sua maglia. Stendemmo i nostri asciugamani sul lettino, così che dopo aver fatto il bagno potevamo metterci direttamente su questi per prendere il sole. Anch'io tolsi i miei indumenti, e come aveva fatto precedentemente Harry li poggiai sulle stecche dell'ombrellone. Dato il caldo e l'invitante piscina ci avvicinammo. Toccai con i piedi l'acqua per sentire com'era la temperatura,e notai che era calda. Invece di scendere dalle scalette come tutte le persone normali facevano, Harry si tuffò schizzando acqua da tutte le parti.

"Entra anche tu! L'acqua è caldissima." Mi invitò lui.

"Arrivo, arrivo! Dammi 5 minuti."

"Vieni qui, che ti aiuto io a scendere." Propose. Mi avvicinai al bordo piscina, mettendomi seduta e facendo penzolare le gambe in acqua. Harry mi prese per i fianchi facendomi entrare completamente.

"Mi stanno venendo alcuni pensieri non opportuni in questo momento.." ghignò Harry.

"Mmh tipo?.." dissi io con un sorriso malizioso.

"Non credo vorresti saperlo piccola.."

"Oh invece sì.." risposi io.

"Vorrei prenderti proprio qui, in acqua.. non sai quante cose potrei farti piccola.." mi sussurrò nell'orecchio, circondandomi i fianchi con le sue mani e baciandomi il collo; provocandomi una serie di brividi che invasero tutto il corpo.

"Styles.." Ridacchiai io, mettendogi mai al collo ed allacciando le mie gambe intorno alla sua vita. Cercò di baciarmi, ma io glilo impedì andando sotto acqua divaricandogli le gambe e nuotando fino a giungere il lato opposto della piscina. Harry mi raggiunse prendendomi per i fianchi.

"Ehy ehy, quello che dovrebbe allargare le gambe sono io qui non tu." Rimasi scioccata dalle suo parole così dirette, anche se dovevo essere abituata; mi baciò con foga facendo entrare la sua lingua nella mia bocca e tenendomi stretta fra le sue braccia.

"Piccola te la sei presa?" Domandò lui, riferendosi alla battuta di prima.

"No è solo..-niente." Annaspai.

"Dimmi." Disse sicuro lui.

"È solo che sei così diretto.." ammisi guardandolo negli occhi, i quali erano due smeraldi verdi, erano così chiari e sereni. "Ma devo dire che.. amo questo tuo modo di fare. Sono curiosa di sapere cosa mi farai.." gli sussurai, mettendogli le mani al collo e allacciando le mie gambe al suo bacino.

Sorrise con malizia poggiando delicatamente le sue labbra sulle mie. Chiese l'accesso leccandomi e mordendomi il labbro inferiore, il quale non aspettai a dargli. Lo avrei baciato all'infinito, solo Dio sapeva quanto lo amavo, e quanto era importante per me. La gente che avevamo intorno ci guardava e probabilmente non facevano pensieri molto positivi su di noi, ma non mi importava di quello che avrebbero detto o pensato. In questo momento eravamo solo io e lui.

Una volta usciti dall'acqua ci asciugammo, stendendoci sui lettini per far si che prendemmo un po' di sole. Chiesi ad Harry se gentilmente avrebbe potuto mettermi un po' di crema solare sulle spalle, cosa che aveva fatto subito e oltretutto aveva pure allungato un po' troppo le mani. Mi fece la faccia da cucciolo quando lo rmproverai, ed io non potei fare atro se non cedere e dargli un bacio sulle labbra. Non avrei mai potuto resistere a quella sua espessione, aveva messo il broncio e fatto gli occhioni. Come potevo non cedere?

Passammo quasi tutta giornata in quel posto, era molto tranquillo, e si stava davvero bene. Eravamo andati a prendere un tramezzino al bar, decidendo di mangiarlo sotto l'ombrellone, all'ombra. Avevamo riso per tutto il tempo, anche perchè come potevi non ridere con tutte le battute che faceva Harry? Un bambino lanciò involontariamente la palla con cui stava giocando, la quale finì sulle parti passe di Harry, che stava steso sulla sdraio con la pancia in su. Scoppiai immediatamente a ridere, dopo aver visto l'espressione di Harry, che chiuse gli occhi e serrò la mascella. Si girò verso di me rivolgendomi un'occhiata assassina, e se gli sguardi potevano uccidere io in quel momento ero già bella che morta sulla sdraio.

Tornammo nella nostra stanza verso le 18:00 non appena il sole iniziò ad abbassarsi, e andando a formare diverse sfumature di rosso, o di arancione nel cielo. Era davvero un bello spettacolo da vedere.

{Eccoci qui! Un altro capitolo, spero vi sia piaciuto. Se così fosse lasciate un like e un commento.

Sono arrivata alla conclusione che aggiornerò ogni fine settimana. Ovvero venerdì, sabato e domenica. O meglio, cercherò il più possibile di aggiornare.

Un ultima cosa.. io delle mie amiche abbiamo deciso di creare una pagina su facebook e YouTube, faremo dei video, challenge e cose del genere. Se volete saperne di più seguiteci! Il nostro nome è 'Feppys Girl.'

Detto questo, un bacio! Grazie per tutte le visualizzazioni, a presto.}

Personal Trainer H.SLeggi questa storia gratuitamente!