Capitolo 11.

3.4K 119 15


Il pomeriggio passò velocemente tra compiti da fare e camomille per calmare il mal di pancia. Alle 17:30 mi preparai, indossai leggins, le air max, e una maglia a maniche corte azzurra, che arrivava un po' corta, ma non ci feci caso. Andai in palestra chiudendo casa, perchè Liam era andato a casa di Louis oer spiegargli un argomento di storia al quel coglione. Una volta arrivata, posai il mio borsone nello spogliatoio, insieme al mio giubotto. Andai nella stanza destinata al mio allenamento, trovando Harry seduto sul parquet.

"Ehy." Dissi io. Lui si alzò venendomi in contro, e mi diete un bacio sulla guancia.

"Ehy, Piccola." Rispose con quella vocd che mi fece impazzire, sorridendomi.

"Allora sei pronta?" Mi chiese.

"Certo, iniziamo."

Iniziammo con degli esercizi per gambe e braccia, poi Harry me ne fece provare uno nuovo: dovevo tenere le gambe flesse, e nel frattempo fare i pesi con le braccia. Dopo essermi messa nella posizione giusta, Harry si mise dietro di me la mia stessa posizione. Ma per sbaglio indietreggiai facendo scontrare i nostri bacini.

"Oddio scusa! Non volevo!" Dissi spostandomi.

"No non ti spostare."

Mi riavvicinai, lui mi mise le mani sui fianchi facendomi rimettere nella posizione precedente.

"Aspetta.. scendi un po' di più. Okay, ora inizia a far lavorare le braccia. Contrai l'addome.. perfetto, bravissima." Cavolo quanto faceva male!.

"Ora addominali piccola mia!" Disse dopo avermi fatto terminare quegli esercizi. Piccola okay, ma 'MIA'. Oddio che imbarazzo.

Mi sdraiai sul tappetino e incomincia a fare dei crunch, ma una fitta alla pancia mi fece imprecare. "Cazzo!" Dissi con le mani sulla pancia.

"Piccola che succede?"

"Harry.. piove." Rispondo con la voce spezzata dal dolore.

"Ma se il cielo è limpido fuori!"

"Harry capiscimi!."

"Ma cosa devo capire scusa?"

"HARRY HO IL CICLO, CAZZO!" Urlai.

"E non potevi dirmelo, così non ti facevo sforzare." Disse lui ridendo.

"Vai a casa, dico a Liam di venirti a prendere." Disse serio il riccio.

"Lui é con Zayn, non può."

"Allora vengo io."

"Harr.."

"Andiamo." Mi prese per il braccio portandomi a casa.

Una volta dentro mi fece stendere sul letto, e con tutte le indicazioni giuste andó a prepararmi una camomilla.

"Quando torna Liam?"

"Non so, puoi passarmi il cellulare?" Chiesi.

"Certo, tieni."

Sbloccai il cellulare, e vidi il messaggio di Liam:

Princi non torno stasera, devo vedere la partita con Zayn.

"Ha detto che non torna."

"Allora resto io. Metti caso ti srnti male."

"Grazie Harry."

"Senti, potrei farmi una doccia?"

"Si ovvio. Credo che i vestiti di Liam ti vadano bene. Vado a prenderteli." Dissi alzandomi, e prendendo dall'armadio di Liam un paio di jeans d una maglia.

"Grazie piccola. Vado." Annunciò prima di sparire dietro la porta.

Dopo circa 10 minuti uscì dal bagno giá vestito, e ancora con i ricci bagnati.

"Perfetto, il bagno é libero."

"Okay, allora vado io a farmi una doccia." Dissi prendendo il mio accappatoio e andando in bagno.

Quando uscì dal bagno ero già vestista. Vidi Harry seduto sul mio letto.

"Ordiniamo una pizza?" Proposi io.

"Sì. Tu come la vuoi?"

"Margherita." Risposi. Lui afferrò il suo Iphone per chiamare la pizzeria.

-----

La pizza era buonissimo, ed Harry ha insisto per pagare lui.

"Piccola come stai?" Mi chiese apprensivo.

"Bene, grazie Hazz."

"Di niente. Andiamo a dormire?"

"Sì, però dammi il cellulare che così dico a Liam che sei con me."

"Certo amore." Rise lui, ed io arrossì immediatamente.

A Leyum: Harry passa la notte qui.

Da Leyum: Usate il preservativo.

Ridemmo per il messaggio di Liam. E in pochi minuti mi addormentai sul divano tra le braccia di Harry.

•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•~•

Ecco qui anche il capitolo 11.

Vi é piaciuto?
Fatemi sapere cosa ne pensate!

Un bacio, buonanotte! <3

Personal Trainer H.SLeggi questa storia gratuitamente!