POV'SAM

"Mi stai facendo perdere tutti i giorni di scuola"punzecchiai le guance del mio ragazzo ancora dormiente
"Lo so, e ne sono felice"ridacchiò infilando la testa sotto il cuscino.
"Domani, ci vado.E non mi puoi fermare"lo colpii con il mio cuscino scendendo dal letto.
Non fui svelta come lui però che mi prese per un polso e mi tirò verso se.

"Voglio il bacio del buongiorno"sussurrò
"Okay"gli diedi un bacio sulla guancia" fatto" scappai in bagno e mi chiusi a chiave.
Riuscii a lavarmi in santa pace e dopo aver tolto il trucco rimanente uscii dal bagno con una felpa di Lou nera e dei leggins grigi che stranamente erano a casa sua anche se miei.

"Ricordami di legarti a letto, la prossima volta"mi minacciò Louis con un cucchiaino mentre faceva colazione
"Hmmm okay"ridacchiai sedendomi sulle sue gambe prendendo una tazza di tè.

Dopo poco sentii il mio cellulare squillare e aprii velocemente la casella dei messaggi

Da Luke:
-Filonara, quando vuoi tornare a scuola fammi uno squillo :)-

"Chi è?"chiese curioso
"É Luke che mi ha ricordato dell'esistenza di una scuola"lo fulminai
"Pensa quando toccherà a Lucas andare a scuola"cercò di sviare il discorso
"Abbiamo qualche altro anno per godercelo eh"lo guardai mezza triste
"Si ma...fra qualche mese già farà un anno. I mesi passano così in fretta!"sbuffò lui.
"Quindi?"domandai
"Quindi, sabato ti trasferisci qui che un'altra settimana senza te non resisto"nascose il suo viso tra i miei capelli.
"Va bene, ma ora andiamo a prendere Lucas "mi alzai dopo averlo baciato e andai a lavare le tazze.

Quel pomeriggio sarei dovuta andare a lavorare ma non lo avrei fatto di certo.
Ero parecchio stanca e disturbata...forse a causa della notizia esplosiva, bah!

"Finalmente siete tornati!"sorrise Niall dopo aver aperto la porta di casa con in braccio il piccolo Lucas

"Eh si,te lo avevo detto che non te l'avrei rubata eh!"rispose comico Lou lasciandogli una pacca sulle spalle

Entrammo in casa e ci sedemmo sul divano mentre io mi riappropriai del mio piccolino.Mi era mancato tanto ed era diventato molto più bello! Vi sembrerà strano,ma in quella notte sembrava esser cambiato...IL MIO OMETTO!!!

"Cosa hai da fare questo pomeriggio Lou?"chiesi iniziando a giocare con Lucas

"Ehm,volevo andare a prendere la culla per Lucas"Si grattò la nuca imbarazzato.Ma quanto è bello l'amore mio imbarazzato?

"Ah,quando vi trasferite quindi?"si intromise Niall con un tono un pò geloso. "Per sabato prossimo diciamo" abbassai lo sguardo

Dopo qualche instante arrivò mia madre con mia sorella che ruppero quel fastidioso silenzio.

"Oggi tutti a casa?"chiese ironica e dubbiosa mia madre
"Eh si,mamma ho una notizia da darti!"mi alzai di scatto affiancandola. L'avrei lasciata a bocca aperta,ma d'altronde,come potevo tenere questo grande segreto nei suoi confronti?Lo avevo già fatto in precedenza e avevo imparato le conseguenze.

"Louis vuole che io mi trasferisca a casa sua con Lucas. Questo sabato"puntualizzai. Mia mamma sbiancò leggermente e mia sorella aprì la bocca esterefatta.
"Suo marito sa tutto"l'anticipò Lou lasciando questa volta me a bocca aperta
"O-okay,se proprio volete"balbettò lei senza parole"ora vado in camera a rifletterci".
Assieme a lei si dileguarono Katie e Niall lasciandomi sola con Louis.

"Mio padre?"chiesi stupita
"Si,dovevo essere sicuro del suo sì.All'inizio eravamo entrambi titubanti sulla tua decisione ma,ora hai deciso no?" alzò le spalle sbuffando
"Vabene,ma penso che oggi andrai solo con Lucas al mobilificio perchè io non me la sento"mi sedetti sul divano di nuovo chiudendo gli occhi
"Che hai?" mi chiese accarezzandomi la testa.
"Non so,sono strana in questo periodo.Ho fame ma se mangio sto male e non riesco a non avere giramenti di testa"appoggiai la mia testa sulla sua spalla,visto che si era appena seduto accanto a me.

"Se continui a sentirti così dimmelo,so che la situazione è abbastanza stancante....ma tu devi stare bene"Mi baciò la testa e accese la tv.

POV'S LOUIS

Nel pomeriggio...

Ero appena entrato con il passeggino in un mobilificio,Lucas dormiva e Sam era a casa a riposarsi. Luke sarebbe andata a trovarla per i compiti ma ormai di lui mi fidavo.

"Ha bisogno d'aiuto?"una anziana donna dai capelli ricci rossi si avvicinò a me risvegliandomi dal mio stato di trans.
"Si,vorrei vedere delle camerette per bambini" le sorrisi.

Iniziammo il giro del negozio fino a quando arrivammo all'area adatta alla mia richiesta.
"Quanto ha il suo bimbo?"mi chiese gentilmente
"Tra qualche mese compie un anno,anche se sembra più grande"ridacchiai
"E come mai la mamma non è qui ora?"
"La mamma non si sente bene ed è rimasta a casa allettata" ci scherzai su.
"Ah,allora si accerti che non debba tornare qui con un altro lettino da prendere!" scherzò anche lei ammutolendomi un pò. In quel momento non è che smisi di ridere,ma iniziai a riflettere.

Mentre riflettevo sulle parole dell'anziana donna che come nome portava Ross, davanti a me si presentò una bellissima cameretta giallina con un fasciatoio,un lettino a sbarre e un armadio non troppo grande.
Era funzionale e anche economica.

"Quanto verrebbe all'incirca?" domandai dopo averla esaminata bene.
"Beh per questo dovrebbe chiedere in ufficio.Dipende da quali accessori prende o non,ma non si aggira su costi eccessivi."Disse vaga la signora riferente alla cameretta.
"Okay le farò sapere,buon lavoro"

Ancora più eccitato mi diressi al centro informazioni e lì mi spiegarono tutto.
Costo,spedizione,montaggio e rimborso.
Questo nuovo lavoro,che poi non è un lavoro vero e proprio,perchè l'essere padre è un dono ,mi piace un sacco.È emozionante e forse anche un pò preoccupante o stressante ma comunque bellissimo.

La mia vita senza Lucas e Sam sarebbe vuota. Non avrei ragione di vita, ragione per sorridere.
Il mio mondo gira esclusivamente attorno a loro.

"Amore sto tornando a casa. Ho comprato delle pizze per stasera okay?"chiesi dopo esser uscito dal negozio. Tra la scelta della cameretta per Lucas e la consulenza ero rimasto fuori casa per circa tre ore ed ero esausto.
Lucas poi era un impegno costante, era peggio di me da bambino!

"Okay amore ti aspetto qui. Fai presto"mi mandò un bacio volante e riattaccò.

La sua voce fortunatamente era più serena ed io con lei.

SPAZIO AUTRICE

Salve gente!!!

So che rispetto a prima aggiorno più lentamente ma iniziato il liceo tutto é cambiato...
Comunque oggi per me é stata una giornata stupenda!!!

Mio padre mi ha comprato i biglietti per i 5SOS a Roma e il 14 maggio li andrò a vedere!
Se come me anche voi sarete lì contattatemi, casomai ci incontriamo!!!!
Un bacio

Ps:scusate il capitolo obbrobbioso ma mi faro perdonare ♥
-Ludo <3





Lucas TomlinsonLeggi questa storia gratuitamente!