CAP. 2 La nuova casa di Anubis?

3.1K 140 12
                                                  

CHARLIE'S POV
Passano venti minuti quando Nina mi annuncia che siamo arrivati.

Posteggiamo, o meglio, lei posteggia la macchina e neanche il tempo di scendere che: "NINA!!"

Sento un urlo così forte che mi squarcia i timpani, mi giro in direzione della voce.

Una ragazza bellissima, capelli biondi e vestita come una reginetta della moda corre verso di noi e dietro di lei c'è un signore affannato che porta una dozzina di valigie enormi.

"AMBER!!" urla mia sorella che intanto corre verso di lei, si abbracciano.

Dopo alcuni interminabili secondi tossisco per richiamare l'attenzione di mia sorella, così sciolgono l'abbraccio e Amber si gira verso di me squadrandomi per intero come se fossi un abito di uno stilista famoso che deve ottenere a tutti i costi e chiede a Nina "Chi è questo bellissimo ragazzo? Non sarà mica il tuo fidanzato?" Nina arrossisce "No ma che dici Amber, lui è mio fratello Charlie" Amber spalanca la bocca "Tu hai un fratello?" Lo dice sillabando ogni parola come se fosse una cosa assurda ma subito si riprende e ritorna ad assumere un aspetto normale. "Piacere Charlie io sono Amber anche se penso che tu l'abbia già capito grazie alla tua sorellina che urlava il mio nome al mondo intero" fa l'occhiolino, è davvero bella e credo di essere arrossito perché sia Nina che Amber mi guardano e iniziano a sghignazzare come matte "Il piacere è mio" le faccio il bacia mano e lei arrossisce, sorrido, è ancora più bella quando arrossisce. Ma cosa penso? Devo calmarmi non riesco a capire cosa mi succede.

"Amber, perché non andiamo a sistemarci alla casa di Anubis e mi spieghi come mai sei tornata, io credevo fossi alla scuola di moda."

Mia sorella è una divinità scesa in cielo riesce sempre a togliermi dalle situazioni imbarazzanti e questa è una di quelle cose che devo aggiungere alla lista delle cose che amo di Nina (si, ho davvero una lista del genere).

"Si certo muoviamoci, ti spiego tutto subito, quando sono arrivata alla scuola di moda mi sentivo a disagio perché non ero sicura di farcela, ma dopo neanche un mese sono riuscita a far vedere le mie capacità, quelle della grande, talentuosa, bellissima Amber Millington" dovrebbe aggiungere anche modesta penso e accenno un sorriso "...poi sono stata ingaggiata da molti stilisti che mi hanno commissionato molti lavori che poi ti farò vedere e alla fine sono riuscita anche a completare in un anno tutto il mio percorso di studio che sarebbe durato altri tre anni e adesso sono qui per l'università...credo che siamo arrivati".

Non mi ero accorto della strada che avevamo percorso, ero cosi perso dalla sua voce, dai suoi movimenti che quando di fermò per poco non le arrivai di sopra.

Quello che vidi mi lascio a bocca aperta e anche le altre due ragazze rimasero stupite: un albergo gigantesco che aveva almeno 300 metri quadrati solo il pian terreno "Amber, ma hanno ristrutturato la casa?" "Nina, ristrutturare è dire poco è immensa". Cauti ci avviciniamo alla porta la apriamo e...

N.A.
I commenti lasciati mi hanno invogliato a finirlo un pò prima.
Spero vi piaccia, questo capitolo è un pò più lungo.
Cosa troveranno aperta la porta i tre ragazzi? Ditemi cosa ne pensate nei commenti.

House of Anubis: La furia degli deiDove le storie prendono vita. Scoprilo ora