Capitolo 21

2.5K 148 15

Mi svegliai tra le braccia di Justin. Mi alzai e mi stiracchiai. Erano le 10 di mattina. Che bello alzarsi senza la preoccupazione di andare a scuola. Scesi al piano di sotto e mi preparai una tazza di latte. Lo riscaldai e mi buttai sul divano. Accesi la tv e cominciai a cercare qualche programma. Non c'era nulla di interessante, solo cartoni, cartoni e ancora cartoni. Decisi di vedere Spongebob, era l'unica cosa carina che avevo trovato. All'improvviso senti qualcosa di bollente appoggiarsi sulla spalla.

H: Ahiiii!!!!

Mi girai di scatto e vidi Justin con in mano la mia tazza.

J: L'avevi lasciata nel microonde e te l'ho portata
H: Questo non ti autorizza a bruciarmi la spalla
Dissi prendendomi la tazza e bevendo il latte.

Justin si sedette vicino a me e prese il cellulare. Solo in quel momento mi accorsi che aveva i capelli tutti spettinati, il ciuffo cadeva morbido verso sinistra e gli occhi erano semi chiusi. Era un angelo.

J: Ehi piccola così mi sciupi
Disse ridendo.
Quel sorriso avrebbe potuto far svenire ogni ragazza.

H: Eh..c-cosa?
Dissi riprendendomi.

Justin si mise a ridere e io gli diedi un pugno sul braccio. Si girò di scatto e mi salto addosso prendendomi le guance. Mi riempi di baci sulla faccia quasi fossi una bambina piccola.

H: Bravo coglione, hai fatto cadere la tazza
Dissi indicando la tazza per terra e il latte sparso ovunque.

J: Fa nulla
Disse baciandomi. Si alzò e mi porse la mano.

J: Andiamo a vestirci su
H: Nah, perché?
Dissi buttando la testa all'indietro.

J: Perché andiamo al centro commerciale

Mi alzai di scatto e corsi su in camera per prepararmi.

J: Ah..dovrò usare questo metodo più spesso
Disse Justin salendo le scale.

Presi i vestiti e andai in bagno a vestirmi. In 20 minuti fui pronta e quando uscì dal bagno vidi Justin sdraiato sul letto col telefono.

H: Ah bravo. Che fai non ti lavi?
Dissi incrociando le braccia e con un'aria di sfida.

Inarcò le sopracciglia e si alzò dal letto. Venne verso di me e mi prese per i fianchi.

J: Sai che proprio accanto a questa camera c'è un'altra stanza con un bagno?

Quel profumo che aveva mi invase le narici e mi fece chiudere gli occhi per sentire quel meraviglioso odore.

J: Mi consumi pure il profumo ora?

Mi guardò e in un secondo poggiò le sue morbide labbra sulle mie. Si staccò e mi prese la mano.

J: Dai andiamo

Lo seguì ancora imbambolata per quel profumo. Ma come avevo fatto a notarlo solo ora. Bah. Uscimmo di casa e entrammo nella macchina. In macchina sentivo ancora quel suo profumo. Wow ma cos'era? Creava dipendenza?

J: Hope ma cos'hai?
Disse Justin ridendo

H: Questo profumo..il tuo profumo..wow
Dissi con una voce da rimbambita.

J: Se vuoi te ne compro uno uguale così ti ci farai il bagno no?
Disse ridendo ancora più di prima.

H: Sarebbe fantastico
Dissi fissando il vuoto.

In poco tempo arrivammo al centro commerciale ma io sembravo ancora in stato di trans. Justin si girò per guardarmi e sospirò

J: Ah, ma cosa devo fare io con questa ragazza

Forever? ||Justin Bieber||Leggi questa storia gratuitamente!