Capitolo 27.

183 7 0

Ero diversa,amavo quello che avevo difronte ai miei occhi,"Diomio..ma sono io questa.."dissi toccandomi i capelli,"Eh si..sei proprio tu sam,stai benissimo.."disse la marti sorridendo,"Sam..sei spettacolare.."disse l'elisa meravigliata,"Stai da dio,ora su hai un colloquo,andiamo eli?"disse la giuli per poi darmi un bacio sulla guancia,eli annuì cosi andarono via.
Cosi rimanemo io e la marti,pagai e andammo via,"Marti vieni prima con me ti va?"dissi mettendo in moto,"Certo sam,susu hai un colloquo"disse entusiata.
Dopo nemmeno dieci minuti arrivamo,parcheggiamo e scendemo,presi la borsa é insieme ci incamminamo.
E trovamo questo edificio in vetro altissimo,l'altrio era pulito e tutto bianco,poltrone bianche tavolini in vetro,ci sedemo é dopo nemmeno cinque minuti una donna sui trent'anni arrivo da noi,"Samantha?"disse la donna sorridente,"Io.."dissi alzandomi,"Prego mi segui il signor Leoni la aspetta."disse guindandomi,salutai la marti e andai con la signora.
-Entrai nel suo ufficio,tutto molto ordinato,bianco e nero,poltrone nere e bianche,qualche quadro e una scrivania con dietro colline con tanto verde,"Si sieda"disse l'uomo che guardava fuori,cosi feci,"Bene lei é Samantha,ha 18 anni giusto?"disse l'uomo sedendosi sulla poltrona,"Ah..si,frequento l'ultimo anno studio lingue,ma il mio sogno sarebbe diventare una giornalista.."dissi intimorita,avevo davanti a me un uomo di 25/26 anni,alto muscoloso quanto basta,occhi azzurri,capelli castano chiaro,un tailleur grigio e camicia bianca in cui si intravedevono i suoi tatuaggi,"Oh..bene,giovane ma interessante..i suoi orari?"disse l'uomo,"Beh..diciamo che vado a scuola dalle otto all'una e mezza,e se per lei va bene potrei essere qui dalle due alle sei e il sabato tutta la giornata..tutto questo dipende dai miei studi,ho anche l'esame"dissi sorridente,"Esatto l'esame,questo lavoro potrebbe aggiungerle dei crediti non pensa? Comunque se per lei va bene,la chiamo e le faró sapere,ah comunque piacere Giovanni"disse porgendomi la mano,le diedi la mia é la bacio,"Certo,ora io andrei,grazie"dissi sorridendo,presi la mia borsa e andai via.
La marti era li che mi aspettava,"Quindi?"disse,"Quindi andiamo senno fai tardi!"dissi sorridendo,salutai la stessa donna che mi ricevette e andai via.
Andammo via,"beh allora?"disse mettendo la cintura,"Allora é un ragazzo giovane..interessante,ha detto che mi chiamerà!"dissi guidando,"Bene ne sono felice.."disse,per le 17 la accompagnai in palestra,"Grazie mille sam..e sei bellissima"disse per poi scendere,la salutai e ritornai a casa.
Ritornata a casa feci il bucato,e feci i miei schemi per studiare,"Piccola sei a casa?!"disse mamma chiudendo la porta di casa,"Si mamma.."dissi sistemando i libri e andai da lei.
--DUE SETTIMANE DOPO,il mio ritorno a scuola con questo look e stato impressionante,tutti mi guardano,e le voci sono finite.
Sono tornata proprio ora da una lezione di pilates,mi sedetti sfinita e il cellulare inizió a suonare,"Pronto?"dissi,"Samantha?sono giovanni,volevo chiederle se le andava una cena tra un ora circa.."disse,guardai l'orologio ed erano le sette e mezza di sera,sarei riuscita a farcela?"Oh,salve certo saró pronta."dissi,"Perfetto,ci vediamo"disse e senza ribattere staccó la chiamata,andai a vestirmi é optai per un tubino nero che arriva alle ginocchia,una giacca elegante,calze color carne e dei tacchi neri lucidi,mi vesti e mi pettinai i capelli. Alle 20:30 suonarono alla porta,ed era proprio lui,"Ciao.."disse lui,"Salve prendo la giacca e arrivo"dissi,presi la mia giacca e andammo al ristorante.
Erano le 21 e la serata va alla grande,"Bene allora,puó iniziare lunedi alle due nel mio ufficio che le daró il materiale,un abbigliamento sobrio,anche un pantalone elegante puó andare niente scollature. Avrà le sue pause,aiuti se avrà bisogno,ecco tutto"disse dandomi un contratto,"Okay,grazie mille le sono grata"dissi prendendo il contratto,il resto della serata passamo a chiacchierare,"Beh 18 anni e cerca lavoro?"disse lui sorseggiando il vino,"Già,sto finendo gli studi,subito dopo il diploma andró a Londra,e sono alla ricerca di un appartamento per la mia indipendenza"dissi sorseggiando a mia volta il vino,"Capisco,abito da solo dall'età di 23 anni..e mi sembra strano che una ragazza di 18 anni voglia la sua libertà"disse sorridendomi,"In casa mia,ci sono sempre io o da sola o con mio fratello é voglio i miei spazi."dissi sorridendo,"Intelligente,matura,simpatica,bella e indipendente"disse lui,"Intelligente,pulito,intimorisce,e crede molto in se.."dissi sorridendo,"Esatto,una ragazza come lei é da prendere in considerazione"disse guardandomi negli occhi,"Bei tatuaggi comunque."dissi,erano le 01:30 e mi accompagno a casa,"Grazie mille,a lunedi allora"dissi sorridendo,scesi dalla macchina e lo salutai.
Entrai in casa,e andai dritta a dormire.
______________________________________
Heila ragazze,come va? Io ho finito l'esame scritto e oggi sapró se sono passata..speriamo bene. Come stanno procedendo le vacanze? Io da oggi sono in vacanza,ma sempre a vostra disposizione. Capitolo nuovo,vi piace?come vi sembra sam? Fatemi sapere,un bacio.
-VALE

Un viaggio senza ritorno o si?Leggi questa storia gratuitamente!