six [FaceTime 2]

3.5K 363 35

"Oddio Frances, ho trovato Michael Clifford su Facebook!
Perché non invitiamo un po' di amici di vecchia data al Mc Donald's?" Urlò Taylor, dalla cucina.

"Per me va bene!" Urlò in risposta la ragazza, continuando disperatamente a cercare di contattare Luke.

Alla fine, rispose.
"Luke, amore." disse, cercando di scovare il viso di Luke nel buio.
Sentì una risatina in sottofondo ed era femminile.

"Perché hai ancora la foto di quella lì?" Disse la voce femminile "non l'hai lasciata?
Ami me, vero Luke?" Frances si sentì mancare l'aria e istintivamente spalancò gli occhi.

"Certo, Sophie." Frances urlò, magari così l'avrebbe sentita.
"Ti odio!" urlò mentre le lacrime le rigavano ininterrottamente il volto.

La schermata si mosse, e comparì Luke.
"Frances..." disse, trattenendo il respiro.
"Si, è questo il mio nome, non 'Sophie'." Iniziò a singhiozzare.

"Giuro che posso spiegare." Disse, cacciando con la mano Sophie, che rideva in sottofondo.
"Che vuoi spiegare, che sei uno stronzo?
L'ho scoperto da sola, ti ringrazio!" E chiuse la videochiamata.

Frances trovò Taylor sull'uscio della porta che la guardava preoccupata.

"Non piangere, è uno stronzo, non ti merita. Tu sei meravigliosa, Frances.
Vedi, Calum ti farà conoscere altri ragazzi, ne conoscerai di migliori, sei giovane e bella..." Frances la interruppe.

"Gli amici di Calum sono tutti stronzi. Luke ne è un esempio." Tirò su col naso.

"Ashton non lo era." Rispose Taylor.
"Mi stai suggerendo di provarci con un tuo ex nonché migliore amico del mio fidanzato che ora è ex perché è stronzo?
Cosa ti passa per il cervello?" Urlò Frances, arrabbiandosi con la sua amica.

"Era un suggerimento." Si difese la ragazza.
"E poi non sono pronta, ho lasciato il mio ex futuro marito da meno di un minuto." Sbuffò, asciugandosi le lacrime e sedendosi sul divano.

"Voglio fare tutto ciò che non ho fatto in questi 7 anni."

Pubblicizzo Apology's letters (ve ne prego, leggetela, rido) e Angel (ve ne prego, leggete pure quella)
Grazie mille!

FaceTime - l.hLeggi questa storia gratuitamente!