Prefazione

32 2 0
                                          

Molti uomini hanno vissuto un'esistenza che definire avventurosa è dire poco. Alcuni sono ben noti per l'esito universale delle loro imprese. Altri non hanno che qualche pagina sui libri di storia locale o, quando va parecchio bene, su Wikipedia.

A celebrare le imprese di Scipione Cicala ci ha già pensato Fabrizio De André con la canzone "Sinàn Capudàn Pascià", verso la quale troverete diversi omaggi. Eppure, la storia di questo giovane marinaio e di suo padre, è davvero più avventurosa di un romanzo di Stevenson.

La storia di Caleb Sigà che vi narro, è basata su quella di Scipione, da cui si dissocia quel tanto che basta per renderla un'ispirazione e non una copia. Un personaggio come lui si sposa ottimamente con "il Mondo di Fabre", di cui avete avuto un assaggio, spero, leggendo il mio romanzo "Il Giorno del Male".

Qui ho deciso di abbandonare il tono "epico" che avete riscontrato in quel romanzo per uno stile decisamente più rozzo e volgare, adatto ai marinai: persone di pochi fronzoli e molta sostanza.

Le vicende inoltre non sono raccontate in ordine strettamente cronologico, ma la data sotto il titolo di ogni capitolo, vi aiuterà a trovare il bandolo della matassa.

Basta parlare ora: è tempo di leggere!


--

Licenza di condivisione CC-BY-NC-ND

Il racconto è rilasciato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0 Internazionale, il che significa che il lettore può:

Condividere - riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato alle seguenti condizioni:

Attribuzione - Deve riconoscere una menzione di paternità adeguata, fornire un link alla licenza e indicare se sono state effettuate delle modifiche. Può fare ciò in qualsiasi maniera ragionevole possibile, ma non con modalità tali da suggerire che il licenziante lo avalli o avvalli il suo utilizzo del materiale.

NonCommerciale - Non può usare il materiale per scopi commerciali.

Non opere derivate - Se remixa, trasforma il materiale o si basa su di esso, non può distribuire il materiale così modificato.

Divieto di restrizioni aggiuntive - Non può applicare termini legali o misure tecnologiche che impongano ad altri soggetti dei vincoli giuridici su quanto la licenza consente loro di fare.

Caleb SigàDove le storie prendono vita. Scoprilo ora