twenty-nine

5.7K 528 20

"Ti giuro Frances che posso spiegare!" Urlò Luke, mentre Frances usciva dal McDonald's. Iniziava ad odiare quel posto.

"Okay, spiegami." Si bloccò lei, voltandosi improvvisamente con le braccia conserte.

"Pensavo che a te di me non importasse." Frances scoppiò a ridere.
"E quindi tu ci provi con la cassiera di McDonald's? Lo farò anch'io quando starò male." Lo prese in giro.

"Baby, cosa posso fare per farmi perdonare?" Chiese lui. La ragazza ci pensò un po' poi rispose.

"Flirta con me." Disse.
"Davanti a tutti?" Chiese lui. Lei annuì con un sorriso malizioso.
"Frances è imbarazzante." Si strofinò gli occhi.
"Lo so. Ma con la cassiera l'hai fatto. Dici che ti piaccio perciò non ci sono problemi no?
Flirta con me, davanti a tutti." Sorrise ancora, ma stavolta lo stava sfidando e Luke non poteva di certo apparire debole ai suoi occhi.

"Okay." Rispose prontamente lui.
"Frances, i tuoi capelli sono favolosi." Disse, sussurrando.
"Puoi fare di meglio." Sbadiglio lei. Lui sbuffò.
"Sei così simpatica e vorrei conoscerti." Lei lo guardò.

"Non hai frasi ad effetto? Tipo 'Non ti sei fatta male quando sei caduta dal cielo' ?" Chiese lei.
"Non sono così banale." Sbuffò il ragazzo.

"Perché in un cielo pieno di stelle mi sembra di vederti. Probabilmente ti vedo perché i tuoi occhi brillano esattamente come stelle.
Sei così bella, Frances, probabilmente nessuno te l'ha detto perciò te lo dico io: ti amo Baby e se ne fossi capace ruberei le stelle per renderti felice, se ne fossi capace scriverei libri su libri sul tuo sorriso, se ne fossi capace ti direi ogni secondo 'sei bellissima' e non per farti sentire bellissima ma perché lo sei.
Se non fossi così cretino non ti avrei lasciato andare, mai." Frances sorrise e poi lo abbracciò.

"Nonostante sappia che non lo pensi davvero, grazie per aver flirtato con me." E lo strinse ancora più forte.

FaceTime - l.hLeggi questa storia gratuitamente!