19. Pic-nic

4.4K 206 6

POV'S LOUIS

Non sono mai stato, neanche da piccolo, un ragazzo che amava andare a dormire presto perciò ogni mattina per me era una tragedia alzarmi.
Poi oggi era sabato quindi sarei potuto rimanere di più a letto, no?

"Ehy amore sveglia! "Sussurrò una voce vicino al mio orecchio.
"Non ora"risposi per poi girarmi verso l'altro lato del letto.
"Dai su che oggi devo andare al negozio dei miei genitori! "Continuò accarezzandomi (scompigliandomi ) i capelli.
"Va bene"dissi aprendo gli occhi leggermente accecato dalla luce.
La mia ragazza era già pronta con il suo piccolino in braccio.Era stupenda, come il fagottino che, tralaltro, oggi compiva otto mesi.
"Amore vieni qui"dissi per poi farla avvicinare al mio volto ancora assonnato.
"Ti amo"le sussurrai per poi baciarla.
Lei sorrise ma rispose subito con un"Okay, tra quindici minuti ti voglio giù pronto e sveglio. Io e Lucas scendiamo" per poi uscire dalla stanza.
Io mi feci una doccia e poi mi misi dei vestiti di Niall che, stranamente, mi andavano.Pensavo fosse più grasso di me, visto l'enorme quantitá di cibo che assimilava ma non lo era affatto!
La sera precedente Sam voleva farmi rimanere da lei per dormire perciò dopo una breve discussione con suo padre ottenni il permesso.
Sinceramente non sapevo se tra me e lei era tornato tutto alla tranquillitá ma, non avevo voglia di entrare in altre discussioni.Perciò diciamo che mi godevo i bei momenti che mi si presentavano davanti.
Prima di scendere giù mandai un messaggio a Liam:
-Bro, abbiamo fatto pace.Ho dormito da lei e ora andiamo al negozio.Vuoi venire a fare colazione? -
Mi arrivò subito una risposta
-Grande! Mi devi raccontare tutto ma ora vediamoci alla pasticceria...Stai sempre vicino a Sam :)-

Chiuso il cellulare scesi al piano di sotto dove Sam era intenta a calmare il piccolino che piangeva.
"Auguri mamma"le dissi per poi lasciarle un bacio tra i capelli prima di prendere le chiavi della macchina.
"Grazie! Te lo sei ricordato!"disse tutta felice uscendo di casa.
"Si e, ho intenzione di festeggiare questi otto mesi insieme a voi"
"E dove?"
"SORPRESA! L'unica cosa che posso dirti è che Liam ci aspetta per la colazione"
"Allora su dai, sono ansiosa!"disse ancora tutta sorridendo. DIO COME AMAVO IL SUO SORRISO.

Arrivammo al locale, e Liam era già seduto ad un tavolino. Il locale non era mai vuoto, anzi era sempre affollato e aveva spesso file lunghe e noiose.
"Buongiorno migliore amico"disse Sam abbracciando Liam
"Buongiorno principessa"rispose lui.
"Ehy bro!"dissi salutandolo anche io per poi ricevere un batti cinque come risposta.
"Allora, ho ordinato due cappuccini e un'aranciata per Sam più qualche biscotto. Vi va?"chiese gentilmente mentre una cameriera ci serviva.
Sam annuì e iniziò a bere lentamente la sua aranciata.
"Allora che mi raccontate?"Chiese tutto curioso.
"Nulla di che, stiamo recuperando il tempo perso" dissi senza riflettere
"Lentamente"aggiunse lei per poi ritrovarsi uno sguardo semi confuso da Liam.
"Okay ragazzi, grazie per la colazione ma devo preparare una torta con mia madre per questo pomeriggio. Voi uscite, per pranzo sono libera"disse alzandosi.
Wow, già se ne andava!
"Io anche dovrei andare.Ci si sente!"Disse Liam prima di lasciarci anche lui.
"Okay, io porto il piccolo al parco.Chiamami poi ...capito? "
Lei annuì e scomparì in cucina mentre io ne approfittai per far prendere una boccata d'aria al piccolo.

POV'S SAM

Ieri ero così scossa e spaventata che avevo detto a Luke di portare il progetto a scuola per il giorno successivo quando, il giorno seguente essendo sabato, non sarei dovuta stare in quel "carcere".
Lo so, non ero momentaneamente lucida e l'avevo anche invitato a non rivolgermi più parola ...che stupida!No, stupida no.Tenevo a lui ma, doveva rispettare le mie decisioni, decisioni che equivalevano ad avere Louis come mio ragazzo, non lui.

Vabbè quello che avevo fatto o detto è passato, ora qui è fine settimana e a differenza della mia scuola italiana posso dedicare il sabato mattina al lavoro o allo svago.
In una  mia vecchia scuola dovevo frequentare lezioni da 5 ore consecutive per 6 giorni ed era davvero estenuante..
Invece ora qui potevo stare il sabato al negozio aumentando la mia paga mensile o potevo essere libera da ogni stress scolastico!
Mi piaceva proprio questa nuova vita...

Lucas TomlinsonLeggi questa storia gratuitamente!